Almeno tu nell'universo

Un film di Andrea Biglione. Con Giulia Elettra Gorietti, Giuseppe Maggio, Chiara Gensini, Mauro Meconi, Agnese Nano.
continua»
Drammatico, - Italia 2011. - Lucky Red uscita venerdì 12 agosto 2011. MYMONETRO Almeno tu nell'universo * * - - - valutazione media: 2,13 su 6 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,13/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Marco dovrà raccogliere tutte le proprie forze per regalare a Giulia i sogni che il destino vuole negarle.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Love Story struggente e schematica, vittima di una versione edulcorata delle pulsioni di vita e di morte
Edoardo Becattini     * 1/2 - - -

Marco ha vent'anni ed è un ragazzo schivo e solitario, afflitto da un brutto rapporto con un padre che gli ha sempre concesso case e viaggi, ma mai alcuna attenzione. Anziché vivere in uno dei lussuosi immobili di sua proprietà, Marco preferisce condividere un appartamento con Andrea, un ragazzo un po' più grande di lui ma decisamente più estroverso, interessato a dare voti alle ragazze o vendere bambole gonfiabili su internet piuttosto che a cercarsi un lavoro. Le prospettive di entrambi cambiano nel momento in cui entrano nella loro vita due ragazze. Durante una sessione di free style in motocross, Marco incontra infatti Giulia, una ragazza piena di vita e di curiosità nei confronti del mondo. Al parco, Andrea perde invece la testa per Dafne, un'insegnante di ballo greca con la passione per i cani. Ma i fili dell'amore, molto spesso, vengono mossi dal polso di un crudele destino.
In un paese per vecchi, per i giovani non c'è paradiso. Quando non hanno problemi con il precariato o con una società anti-meritocratica, sono vittime di un fatalismo sentimentale che li porta ad essere amanti troppo immaturi o troppo sfortunati. Almeno tu nell'universo sembra comprovare questo andamento, non solo per il fatto di raccontare un'infausta storia d'amore, quanto perché vede nell'esordio più unico che raro di un giovane regista ventenne un film attempato e raffermo, prima ancora che ingenuo o irrisolto come si dice sia la maggior parte delle opere prime.
Le intenzioni di Andrea Biglione sono quelle di chi cerca di fare del suo esordio una storia romantica e struggente, malinconica e senza tempo quanto le parole della canzone scritta da Bruno Lauzi e resa un successo popolare da Mia Martini che danno titolo al film. Ma se nel complesso il giovane regista punta a modelli alti come Love Story, nel dettaglio sembra più accomodarsi sulle mode giovanili del decennio passato, dalla drammaturgia patinata dei fotoromanzi delle riviste per teenager all'universo edulcorato e stilizzato dei romanzi di Federico Moccia. Lo scarto è evidente e non ci sono lacrime o fazzoletti capaci di riempire questo vuoto fra il desiderio di una storia d'amore che faccia riverberare i palpiti amorosi fin dentro al diaframma e un esile racconto dove singhiozzano solo le amanti nostalgiche di Step e di Tre metri sopra il cielo.
Non è tanto una questione di verosimiglianza o di mancanza di originalità. Ben venga che questi film vivano all'interno di un mondo alternativo e tipicamente adolescenziale che porta il titolo di qualche canzone famosa, dove non esistono problemi che vadano oltre la sfera personale e sentimentale. Il vero ammanco fatale sta nell'eccessivo schematismo di questi Romei e queste Giuliette della Roma bene, incapaci di creare un coinvolgimento empatico se non riccorendo a una versione edulcorata delle pulsioni di vita e di morte. Forse bisognerebbe cominciare ad avere un po' più stima nella sensibilità e nell'intelligenza degli adolescenti. Almeno loro, nell'universo.

Stampa in PDF

Marco e Giulia
"È normale avere paura di morire!"
"Se hai qualcosa da perdere sì"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Marco e Giulia
"È normale avere paura di morire!"
"Se hai qualcosa da perdere sì"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Marco (Giuseppe Maggio)
"Tre mesi, novanta giorni: il tempo di una stagione, delle vacanze estive al liceo. Tre mesi volano, eppure quanta vita Giulia! Avevi ragione tu, siamo stati fortunati, avremmo potuto non incontrarci mai"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

INCONTRI | Per lei un ruolo drammatico in Almeno tu nell'universo di Biglione.

Finalmente protagonista

lunedì 8 agosto 2011 - Letizia Rogolino

Giulia Elettra Gorietti, finalmente protagonista Il 12 Agosto arriva al cinema un nuovo film di Andrea Biglione, intitolato Almeno tu nell’universo, con una sceneggiatura firmata dal padre Luca Biglione. Protagonista insieme a Marco Meconi, è Giulia Elettra Gorietti, una giovane attrice che sta collezionando diversi successi in ambito cinematografico e televisivo. Marco è un ragazzo di venti anni solitario e arrabbiato con il mondo, soprattutto a causa del suo cattivo rapporto con il padre. Ha come amico Andrea, un tipo simpatico e farfallone che prende la vita con leggerezza e impulsività.

   

NEWS | Ad agosto al via Maratea Film Festival e Lucania Film Festival.

L'estate lucana si colora di cinema

giovedì 4 agosto 2011 - Fiorella Taddeo

Da Maratea a Pisticci, l'estate lucana si colora di cinema Da Maratea a Pisticci, l'estate lucana si colora di cinema. Mentre il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo annuncia di voler istituire nei prossimi mesi una Film Commission, i due comuni si preparano a vivere un agosto all'insegna della Settima arte. Prenderà il via il 5 agosto il Maratea Film Festival, giunto alla sua terza edizione. Ospiti della rassegna che per tre giorni invaderà la piazzetta di Fiumicello saranno Laura Morante, Paola Cortellesi, Piera Detassis, Willem Dafoe, Giada Colagrande, Maya Sansa e Riccardo Milani.

   

di Paola Casella Europa

Oh mamma mia come è messo male il giovane cinema italiano, si pensa dopo aver visto questo melodramma adolescenziale girato dal ventiduenne Biglione alla sua opera prima. Ma è leggendo i titoli di coda che si capisce qual è la fonte dei problemi del film: il soggetto è del padre di Andrea, Luca Biglione, che ha al suo attivo infinite e stucchevoli miniserie tv. A parte il sospetto di nepotismo all’italiana, si spiegano così la trama improbabile, la banalità dei dialoghi e l’incapacità del film di generare emozioni vere, ancorché con una storia strappalacrime che vede uno dei protagonisti, Marco (Meconi) innamorarsi di una malata terminale, Giulia (Goretti). »

Almeno tu nell'universo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Rassegna stampa
Paola Casella
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
venerdì 12 agosto 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità