Una sconfinata giovinezza

Acquista su Ibs.it   Dvd Una sconfinata giovinezza   Blu-Ray Una sconfinata giovinezza  
Un film di Pupi Avati. Con Fabrizio Bentivoglio, Francesca Neri, Serena Grandi, Gianni Cavina, Lino Capolicchio.
continua»
Drammatico, durata 98 min. - Italia 2010. - 01 Distribution uscita venerdì 8 ottobre 2010. MYMONETRO Una sconfinata giovinezza * * * - - valutazione media: 3,43 su 52 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
fabio1957 martedì 30 giugno 2015
doloroso Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Per chi come me ha avuto un familiare colpito da questo morbo,è stata particolarmente dolorosa la visione di questo film,tuttavia ciò dimostra quanto sia credibile e realistico il lavoro di Avati.Naturalmente non è priva di difetti l'elaborazione cinematografica di una malattia così devastante e indescrivibile, per le tante sfaccettature che presenta.Ma nel complesso, il regista ha fatto un'operazione riuscita,con il grosso contributo di un Bentivoglio perfettamente calato nella parte.Era  un ruolo difficile da interpretare il suo,c'era il rischio di costruire un personaggio didascalico,stereotipato nelle sue deficienze,invece l'attore lo padroneggia benissimo, scivolando lentamente e con inesorabilità nelle spire del male e nell'oblio di questa terribile malattia,senza autocompiacimenti,con essenzialità. [+]

[+] lascia un commento a fabio1957 »
d'accordo?
giannamaria casciola giovedì 17 ottobre 2013
molto bello Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Molto bello. Soggetto struggente, sceneggiatura sorprendente, ottima recitazione.

[+] lascia un commento a giannamaria casciola »
d'accordo?
antrace sabato 12 ottobre 2013
la maestria dei pastelli Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Un film sull'amore tra due sposi ,e sulla vita esile del protagonista , che fugge, aggrappata ai ricordi .La trama è tutta nel declino senile precoce di un uomo dalla mente vivace , colpito da una grave malattia celebrale, invano assistito dalla moglie . Pupi Avati racconta ogni cosa con intensa emozione, e con sapiente uso dei colori, tinte sfumate, dialoghi tenui, attenzione agli sguardi ed alle pieghe dei volti, espressioni liriche pure nei momenti più eccitati e controversi. E' un maestro dei pastelli sul grande schermo, un regista efficace .Nei frequenti amarcord del giornalista malato,riesce a dare voce e ritmo alle scorribande di un fanciullo con il suo cane ,e con gli amici temerari delle campagne emiliane, affidando agli occhi dell'animale il centro della scena. [+]

[+] lascia un commento a antrace »
d'accordo?
galat� venerdì 11 ottobre 2013
ci vuole coraggio un grande coraggio ad affrontare Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ci vuole coraggio
un grande coraggio ad affrontare la tematica
Alzheimer, non solo l'aids o altre malattie invalidanti
"toccano". Il film di Avati pone in primo piano la vita che cambia all'improvviso in una coppia di coniugi . E non solo , è la "nostra vita" il nostro ruolo che sfugge alla catastrofe di "assenza presente".Nulla di retorico. La vita è "quell'attimo", e nulla .

Maria Grazia Galatà

[+] lascia un commento a galat� »
d'accordo?
riccardo leone giovedì 22 marzo 2012
degenerazione di uno shok Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Un rispettabile giornalista sportivo è vittima del morbo di Alzheimer. Malattia che inizialmente è tenuta sotto controllo dai farmaci, ma che nel giro di poco tempo prende il sopravvento portando indietro e bloccando la mente di Angelo (il giornalista) ai ricordi dell'infanzia. Continui flashback interrompono il normale racconto della storia per indurci a vagare in piccoli spaccati del passato del malato, apparentemente decontestualizzato, ma emotivamente significativi per Angelo. Epoca in cui vorrebbe tornare probabilmente per non subire lo stress del presente o momento a cui e riconducibile il sorgere della malattia: la perdita dei genitori per un incidente automobilistico. [+]

[+] lascia un commento a riccardo leone »
d'accordo?
tostella giovedì 23 febbraio 2012
tostella - pupi come al solito..........ottimo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Come il buon vino.....Pupi con gli anni migliora...........trovo che il film per l'argomento
che trattato è molto coraggioso.La delicatezza con cui gli attori hanno seguito la mano esperta del
regista,traspare e si fa molto apprezzare .Una citazione particolare per bentivoglio a suo agio nel ruolo.
film molto poetico e ben fatto... anche se il finale resta un pò improbabile .
bravo Pupi deliziaci ancora in futuro anche se i tuoi film non faranno cassetta restano di grande spessore.

[+] lascia un commento a tostella »
d'accordo?
molenga lunedì 7 novembre 2011
lontano da tutti Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%


Lino è un giornalista sportivo di successo, chicca è la sua bella moglie, sposata a vent'anno:non hanno figli ma si amano molto finche tra loro si frappone l'Alzheimer...Lino perderà il contatto dalla realtà per tornare all'infanzia trascorsa sull'appennino bolognese, agli amici di quel periodo spensierato ed al più vecchio di tutti i suoi compare, il cane"perché".
Amara e nostalgica poesia visiva di Pupi Avati sulla malattia e sul recupero delle radici, una regia buona e-rarità per il cinema nostrano- dei personaggi ben interpretati( recita anche la Nieri!), in particolare un superlativo Bentivoglio.

[+] lascia un commento a molenga »
d'accordo?
chicco433 giovedì 7 luglio 2011
unico Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

Fantastico...

[+] lascia un commento a chicco433 »
d'accordo?
astromelia giovedì 14 aprile 2011
non convincente Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%


....vero o falso? si riferisce a persone realmente vissute? la recensione dice  sì il film scrive no    boh.....comunque mi aspettavo più approfondimento,non mi sono commossa anche se il tema trattato è uno dei più tristi che possa accadere ad una persona,il finale poi....che uno scompaia nel nulla senza fare ricerche mi sa di favola, ad avati ho visto far di meglio.........

[+] lascia un commento a astromelia »
d'accordo?
angelo umana mercoledì 13 aprile 2011
dove vanno i bambini che scappano? Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Misteri della mente, più intriganti dei misteri dell’aldilà contenuti in Hereafter di Eastwood (pretesti per una storia d’amore). La mente di Lino, giornalista sportivo dalla battuta pronta e dagli scritti fluenti, gli riserva pian piano vuoti di parole e di memoria, e la fatica di mettere insieme i pensieri. Dalla facilità dello scrivere a una fatica tremenda per comporre una lettera: è la mancanza di collegamenti dell’Alzheimer. I ritrovi alle feste comandate coi parenti lasciano il posto ai mormorii; alla stima dei colleghi si sostituisce il sospetto e l’allontanamento dal giornale; l’aggressività verso la moglie a causa di ciò che Lino perde, del proprio fallimento, prende il posto di un’unione serena. [+]

[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 »
Una sconfinata giovinezza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | paapla
  2° | francesco giuliano
  3° | alexia62
  4° | pulpiccion.blogspot.com
  5° | annelise
  6° | algernon
  7° | manfro
  8° | ipno74
  9° | angelo umana
10° | mister dp
11° | cinefila
12° | fabio1957
13° | molenga
14° | aesse
15° | fabrizio pasquali
Nastri d'Argento (4)


Articoli & News
Libri
il libro
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 8 ottobre 2010
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità