The Killer Inside Me

Acquista su Ibs.it   Dvd The Killer Inside Me   Blu-Ray The Killer Inside Me  
Un film di Michael Winterbottom. Con Casey Affleck, Kate Hudson, Jessica Alba, Ned Beatty, Elias Koteas.
continua»
Thriller, durata 109 min. - USA, Svezia, Gran Bretagna, Canada 2010. - Bim Distribuzione uscita venerdì 26 novembre 2010. MYMONETRO The Killer Inside Me * * - - - valutazione media: 2,46 su 40 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,46/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Il vicesceriffo Lou Ford è un pilastro nella comunità della sua cittadina nel Texas; paziente, gentile e benvoluto, almeno finché non inizia ad uccidere le persone.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un universo letterario dove la violenza viene utilizzata come forma e contenuto della cultura popolare
Edoardo Becattini     * * * - -

Texas, primi anni '50. Lou Ford è il giovane sceriffo di una sperduta contea e, nonostante il salario basso e la prospettiva di una carriera non esaltante davanti a sé, non si risparmia in favori per la sua comunità. Quando su esplicita richiesta del più importante affarista della zona, Chester Conway, viene incaricato di sfrattare Joyce Lakeland, una prostituta che si intrattiene con il figlio del magnate, Lou si reca a casa della ragazza. Gli schiaffi e gli insulti con cui Joyce accoglie l'ingresso dello sceriffo, risvegliano in lui un'indole aggressiva da tempo sopita che lo porta a percuoterla e possederla brutalmente. Da quel momento, i due intraprendono una relazione a base di sesso e violenza sadomaso, finché Joyce non propone a Lou di ricattare il figlio di Conway. Ma Lou decide di modificare il progetto a suo piacimento.
Il vero American psycho non è uno yuppie dei rampanti anni Ottanta che abita in un attico dell'Upper East Side, ma uno sceriffo che amministra la legge nel profondo Texas dei prosperosi Fifties. Come Patrick Bateman, Lou Ford è una scheggia impazzita nella voluttà dei suoi tempi, che reagisce alla noia e alla frustrazione con la violenza più estrema e le più turpi perversioni. La somiglianza tra i due termina qui, perché se il romanzo di Bret Easton Ellis tende a dare una visione mostruosa ed esasperata della superficialità e del vacuo narcisismo dei nuovi ricchi, nel racconto originale "The Killer Inside Me" scritto da Jim Thompson nel 1952 (quindi antecedente di ben quarant'anni il romanzo di Easton Ellis) non c'è alcuna traccia di possibile speculazione pseudo-sociologica. È puro pulp. Come puramente pulp è anche la trasposizione di Michael Winterbottom, che, dopo essere divenuto uno dei registi più quotati nei festival internazionali con un cinema di denuncia sociale, fatto di una cruda ricerca del realismo, nella sua prima incursione americana mette da parte ogni presupposto ideologico e si concentra realmente sulla "polpa", sulla matericità della sua matrice letteraria.
Dal reale all'iperreale, il regista britannico si conferma un metteur en scène eclettico, ma anche cinico e talentuoso quanto basta per dare al suo film la patina vivida e i colori saturi della grafica dei Fifties. Il suo approccio alla sorgente letteraria è talmente filologico, che il suo film diviene una perfetta sintesi per immagini del romanzo di Jim Thompson, con tanto di titoli di testa fumettistici e colonna sonora a base di pezzi country-jazz. Si immerge talmente tanto nella mente contorta del suo protagonista, da costruire scene di violenza spietata e dirompente, tanto più insostenibili perché perpetrate sul corpo perfetto di Jessica Alba e su quello morbido e dolce di Kate Hudson. The Killer Inside Me non si propone né come un nuovo capitolo del pulp citazionista e "tarantinato", né come una cavalcata nel neo-noir colto dei Coen. Winterbottom costruisce un universo letterario dove conta solo il piacere del racconto, e dove la violenza, non più finalizzata ad un progetto di ricerca sulle iniquità sociali o le violazioni dei diritti umani, viene utilizzata, piaccia o non piaccia, come forma e contenuto della cultura popolare. E la sua personale "operazione Grindhouse" affascina, turba e coinvolge come solo i grandi racconti sanno fare.

Incassi The Killer Inside Me
Primo Weekend Italia: € 145.000
Incasso Totale* Italia: € 315.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 dicembre 2010
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
65%
No
35%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Film...inconcludente

sabato 29 gennaio 2011 di doni64

Film inconcludente,inlogico,crudele, mal recitato.La trama e' mediocre come lo e' l'intero film.Voto 5  continua »

* * * * -

Il killer viene da dentro, gli assassini da fuori

domenica 28 novembre 2010 di Massimiliano Morelli

C'è l' Oklahoma, quello delle highway desolate e i tralicci spettrali, e ci sono i bamboccioni fifties a tinte sature di un' America periferica dove una camicia sgualcita è  il peccato da raccontare al pastore. E sarebbe tutto fermo lì tra una pompa di benzina appesa nel nulla, e l'unico locale del posto dove ti affacci per una omelette, come unica variazione sul tema sulle uova sbattute, capirai, che soffriggi nella tua bella villetta continua »

* * * * -

La violenza che esplode

lunedì 29 novembre 2010 di renato volpone

Un giovane poliziotto proveniente da un'infanzia difficile, dove giovanissimo violenta una bambina, trova soddisfazione nei rapporti sessuali solo se conditi da brutale violenza. Violenza che poi sfocia in una serie di omicidi brutali. Non c'è un vero movento per uccidere queste persone, tranne il piacere di una mente criminale. Il film è fortemente violento, ma credibile e ben recitato. Bellissima la colonna sonora e la fotografia. Da vedere, ma non per tutti. continua »

* * * - -

Solo la morte redime.

domenica 12 dicembre 2010 di zozner

Più che un affascinante vice sceriffo, il protagonista sembra un seminarista col cappello da texano, Bravo ragazzo, posato, col sorriso un po' trattenuto, disponibile e, assassino. Il film é il racconto, la descrizione di come sotto le apparenze della normalità possa esserci, covare la più dura perversione, l'omicidio premeditato, vissuto stimolando perversi piaceri e apparentemente senza sensi di colpa. Il comportamento del protagonista ma soprattutto il mondo che lo circonda, un surreale paesino continua »

Billy Boy Walker (Bill Pullman) a Lou
Un'erbaccia è una pianta fuoriposto! Se trovo una Malva Rosa in un campo di grano è un'erbaccia, se la trovo nel mio giardino è un fiore.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Lou Ford
Piccola tu non vai da nessuna parte...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | The Killer Inside Me

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 13 aprile 2011

Cover Dvd The Killer Inside Me A partire da mercoledì 13 aprile 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Killer Inside Me di Michael Winterbottom con Casey Affleck, Kate Hudson, Jessica Alba, Ned Beatty. Distribuito da 01 Distribution. Su internet The Killer Inside Me è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film The Killer Inside Me

LIBRI | Il romanzo da cui è stato tratto The Killer Inside Me con Casey Affleck.

Il libro

venerdì 10 dicembre 2010 - Fabio Secchi Frau

L’assassino che è in me, il libro Al contrario di quanto ci hanno raccontato decine e decine di libri, gli assassini più efferati non abitano in grandi metropoli, ma in piccole città della provincia, dove non c’è azione, ma solo la noia e l’attesa snervante dello scontro contro il prossimo (il matto della città, coppie troppo litigiose, qualche teppista e via discorrendo), che però può diventare il momento liberatorio di tutte le pulsioni di morte di un killer. L’aveva capito e raccontato perfettamente Bloch nel suo “Psycho”, dove il proprietario di un motel, Norman Bates, non aspetta altro che l’arrivo di qualche bella donna da accoltellare, e lo aveva capito altrettanto bene Jim Thompson, che aveva accettato (e vinto) la scommessa di scrivere un efferato romanzo sadico nel pieno degli Anni Cinquanta.

   

NEWS | Trailer italiano e nuove foto del film The Killer Inside me.

Lou

giovedì 4 novembre 2010 - Marlen Vazzoler

Sei ancora in tempo per fermarti, Lou Presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2010, il thriller noir The Killer Inside me di Michael Winterbottom ha diviso la critica sin dalla sua prima proiezione. Caratterizzato da una bellissima fotografia, il film ha fatto discutere soprattutto per la violenza brutale di cui è permeato, che sfocia nella scena in cui il protagonista Lou (Casey Affleck) assale i personaggi femminili e in particolare l'amante Joyce (interpretata da Jessica Alba). La pellicola è un adattamento del romanzo “L'assassino che è dentro di me” di Jim Thompson.

   

NEWS | L'adattamento dell'omonimo romanzo di Jim Thompson.

Il trailer del controverso film di winterbottom

giovedì 6 maggio 2010 - Marlen Vazzoler

The Killer Inside Me: il trailer del controverso film di Winterbottom Presentato in anteprima questo gennaio al Sundance Film Festival, il film di Michael Winterbottom, The Killer Inside Me ha ricevuto numerose lodi e provocato diverse controversie relative al fatto che si possa o meno trattare di un film misogino, vista la presenza di scene di violenza brutale contro le donne, in particolare contro Jessica Alba. Ieri la Icon Pictures ha fatto uscire il teaser trailer per il mercato inglese di The Killer Inside Me, che racconta la storia di uno sceriffo interpretato da Casey Affleck, che pretende di essere un affascinante bruto quando invece si tratta di un assassino sociopatico.

   

Il "Killer" in costume di Winterbottom non convince

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Anche l'orrore diventa rétro. Da quando gli horror sono diventati un consumo di massa (una volta erano minoritari e sovversivi), una certa frangia del cinema d'autore coniuga choc e nostalgia in cerca di etichette "culturali". È il caso del violentissimo The Killer Inside Me che Michael Winterbottom ha tratto dal romanzo omonimo di Jim Thompson (Fanucci) mantenendo l'ambientazione originale. Cosa porta nel nostro presente quella provincia texana anni '50 se non un profumo d'epoca vago e dolciastro? È quanto non smettiamo di chiederci assistendo alle gesta di Casey Affleck (sempre perfetto con quella faccia da ragazzino nei ruoli da psicopatico), sceriffo che uccide a pugni la giovane prostituta con cui ha un legame sado-maso (Jessica Alba), poi la sua fidanzata e altri personaggi. »

Un bel psico-thriller rovinato dalla cinepresa

di Curzio Maltese La Repubblica

"The killer inside me" è un bel film mancato, la brutta copia di un possibile capolavoro. Insomma, le basi erano perfette. Un magnifico romanzo di Jim Thompson. Una storia potente e simbolica, il progressivo impazzimento di Lou Ford, gentile e amato vice sceriffo di una piccola cittadina che scende uno a uno i gironi della malattia mentale fino a diventare un serial killer. Un regista di talento come Michael Winterbottom, un cast notevole, lo sfondo dell' America più profonda, il Texas dei Cinquanta. »

Quanto fa paura la banalità del male

di Roberta Ronconi Liberazione

Texas, polverosa e borghese cittadina in un anno qualsiasi dei Cinquanta. Lou Ford (Casey Affleck) è un vicesceriffo dalla faccia pulita, uno tranquillo, che tratta bene i colleghi ed evita le rogne. Un ragazzo qualsiasi, insomma, tanto comune da farci sprofondare - sin dall'inizio della pellicola - in una specie di pigro vuoto emotivo. Fino al momento in cui il vuoto si fa buio, e cattivo. In perfetto stile neo-noir, senza che la camera o la sceneggiatura ci prepari in alcun modo, la storia raccontata in prima persona di Lou si trasforma da banale in sanguinaria. »

Director Michael Winterbottom's film starring Casey Affleck lacks insight and irony but not gratuitous violence.

di Betsy Sharkey The Los Angeles Times

Director Michael Winterbottom's film starring Casey Affleck lacks insight and irony but not gratuitous violence. Michael Winterbottom's "The Killer Inside Me," starring Casey Affleck as a small-town deputy sheriff with a big-time psychosis, is little more than torture porn tricked out in art-house finery. That is the bigger crime here. Killers, particularly of the sociopathic strain of Affleck's Lou Ford, can make for seductive characters. Whether it's Tommy Lee Jones turn as the seriously bent Gary Gilmore of "The Executioner's Song" or the sarcastic shot aimed at a media culture in love with violence that Oliver Stone took with his "Natural Born Killers," we want to understand all that separates us from them. »

The Killer Inside Me | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | doni64
  2° | massimiliano morelli
  3° | renato volpone
  4° | benedetta mattei
  5° | zozner
  6° | ablueboy
  7° | federico albanese
  8° | reservoir dogs
  9° | domenico a
10° | slowfilm.splinder.com
11° | ipno74
Rassegna stampa
Peter Travers
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1| 2| 3| 4| 5|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 26 novembre 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità