L'amore inatteso

Un film di Anne Giafferi. Con Eric Caravaca, Arly Jover, Jean-Luc Bideau, Philippe Duquesne, Benjamin Biolay.
continua»
Titolo originale Qui a Envie d'Être Aimé?. Drammatico, durata 89 min. - Francia 2010. - Microcinema uscita giovedì 21 marzo 2013. MYMONETRO L'amore inatteso * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
Antoine inizia a frequentare la catechesi di una parrocchia, tra la derisione altrui e lo scetticismo proprio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Comprendere se stessi attraverso l'incontro con Dio in un film gradevole
Marco Chiani     * * 1/2 - -

Su invito dell'insegnante del figlio, Antoine, avvocato parigino, quarantenne e non credente, partecipa ad un incontro di catechesi al solo fine di non risultare scortese. Dopo l'iniziale scetticismo, però, scatta in lui, apparentemente realizzato nonostante i problemi relazionali con il figlio adolescente così come con l'anziano padre, un profondo cambiamento che lo porterà a seguire l'intero percorso di educazione religiosa, all'oscuro di una moglie medico di cui teme il giudizio o meglio la derisione.
Nelle parole di Thierry Bizot, autore del romanzo autobiografico "Catholique Anonyme" da cui la regista Anne Giafferi ha tratto la sceneggiatura, la pellicola racconta la vicenda di un "coming out spirituale", fin dall'inizio calata in un contesto alto borghese dove il raggiungimento degli obiettivi professionali va di pari passo con la fede in se stessi. Per questo motivo, l'avvicinamento e poi l'innamoramento per Gesù sono vissuti inizialmente da Antoine come un tradimento nei confronti dell'idea che ha sempre avuto di sé, anche a causa di un ambiente sociale troppo incline ad un'intollerante ironia verso il trascendente.
È proprio in questa difficile evoluzione che si sente la sensibilità della regista, nel seguire cioè una metamorfosi capace di investire anche i corpi in scelte attoriali spesso azzeccate: si pensi alla mole dell'anziano padre vicino al quale Antoine quasi sparisce, ai movimenti nervosi del fratello fallito, al volto comprensivo e ugualmente severo della moglie. Film di famiglia per più ragioni, l'autore del romanzo e la regista sono marito e moglie nella realtà, è tutto focalizzato sul contrasto tra membri di uno stesso nucleo, sull'incompatibilità e la ricerca di un'unità: nel rapporto conflittuale con il figlio, adolescente sensibile e introverso, Antoine proietta l'ombra di quello avuto da sempre con il proprio genitore, in una riproposizione della Parabola del figlio prodigo che sembra quasi la struttura latente di tutta la sceneggiatura.
Realizzato con garbo e ammirevole pudore, L'amore inatteso è un lavoro gradevole, ma purtroppo di breve scavo, gli avrebbe giovato un tessuto maggiormente svariato e un disegno globale meno prevedibile. Agli autori si può forse muovere l'appunto di aver voluto consegnare un ritratto eccessivamente esemplare, quasi volesse essere, sotto l'aspetto anche leggero, una moderna parabola sull'intolleranza nei confronti di ogni credente. Distribuito nelle sale italiane con tre anni di ritardo.

Sei d'accordo con la recensione di Marco Chiani?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
47%
No
53%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Un amore

giovedì 10 ottobre 2013 di rampante

Thierry Bizot, noto intellettuale, attraversa una crisi  mistica che lo porta nel giro di poche settimane dallo scetticismo alla fede  ed ha raccontato questa sua esperienza in un libro che  sua moglie  Anne  Giafferi ha voluto sceneggiare e ne ha ricavato un film Un originale e gradevole commedia francese  che si addentra in un campo minato;  la fede  riacquistata  Antoine brillante avvocato,  borghese  di mezza età, ha tutto continua »

* * - - -

Il bisogno d'amore

venerdì 22 marzo 2013 di renato volpone

Qui as envie d' être aimé? "Chi ha bisogno di essere amato?" è il titolo originale di questo "amore inatteso" della regista Anne Giaffari. Un brillante avvocato trova  improvvisamente, per una serie di strane coincidenze, la vocazione verso Dio. Dopo aver partecipato ad un colloquio a scuola per il figlio, viene invitato dal professore a partecipare ad un incontro di catechesi per adulti. Finirà per esserne affascinato e, nella vergogna di continua »

Clare
"Quando eri piccolo, eri fan di Fred Astaire, poi di Mick Jaggger, ora di Gesù. Non mi sorprende più niente di te!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

Quell'amore inatteso è la grazia della fede

di Alessandra Levantesi La Stampa

Un professionista di successo, sposato e padre di due figli, attraversa una crisi esistenziale che lo conduce nel giro di poche settimane dallo scetticismo alla fede. È successo a Thierry Bizot, che sull'esperienza ha scritto un libro, Catholique Anonyme, ora trasposto in film dalla moglie Anne Giafferi, sceneggiatrice tv al suo esordio nella regia. Da un simile intreccio di motivi personali e religiosi c'era da temere venisse fuori un pasticcio, invece la commedia è elegante nella forma quanto sincera nei contenuti. »

La toccante conversione di un borghese

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Prima del film preferisco questa volta illustrare il suo antefatto. Un noto intellettuale francese, Thierry Bizot, dopo una crisi quasi mistica ha riacquistato la fede che forse non aveva mai avuto e ha raccontato questa sua esperienza in un libro, "Catholique Anonyme", andato incontro in Francia a un buon successo editoriale, con molti dibattiti attorno. Sua moglie Anne Giafferi, ritrovando in quel libro non solo le idee del marito ma anche le proprie, con le reazioni di fronte a quei fatti cui, non essendo credente, aveva guardato inizialmente con sospetto, si è messa dietro alla macchina da presa e, dopo essersi sceneggiata da sola quel testo, ne ha ricavato un film che, uscito a Parigi nel 2010, esce adesso nelle nostre sale. »

Un ateo alla scoperta della fede

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Originale, gradevole commedia francese, che s'addentra in un campo minato (la scoperta della fede), puntando più sull'ironia che sulla commozione, badando a non tirare troppo la corda. A Parigi il giovane avvocato non credente Antoine, incuriosito dal prof del figlio adolescente, va in parroccchia a una lezione di catechismo. Un incontro folgorante, tanto che non riuscirà più a farne a meno. Un film che rischiava di risultare ostico e invece fila via leggero leggero. Da Il Giornale, 21 marzo 20 »

E l'avvocato parigino scoprì che a volte catechesi fa rima con psicoanalisi

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un avvocato parigino di mezz'età, brillante e sicuro di sé, vede crollare tutte le sue certezze quando si trova ad assistere quasi per caso agli incontri di catechesi di una parrocchia. E se sulle prime partecipa solo per cortesia, col sopracciglio alzato del laico che guarda quei fedeli come retrogradi démodé, poco a poco sente nascersi dentro qualcosa, uno spazio nuovo, un diverso modo di guardare alla sua vita, ai suoi legami famigliari, al suo posto nel mondo... Tratto dal bestseller francese Catholique anonyme, diretto con mano schietta dalla moglie dell'autore, che è anche co protagonista del libro, L'amore inatteso (in originale Qui veut etre aimé?) somiglia un po' al suo soggetto. »

L'amore inatteso | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 21 marzo 2013
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità