Viola di mare

Un film di Donatella Maiorca. Con Valeria Solarino, Isabella Ragonese, Ennio Fantastichini, Giselda Volodi, Maria Grazia Cucinotta.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 105 min. - Italia 2009. - Medusa uscita venerdì 16 ottobre 2009. MYMONETRO Viola di mare * * * - - valutazione media: 3,09 su 59 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,09/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * * 1/2 -
Angela e Sara si amano e per far vincere il loro amore resistono a riti vecchi come le rocce che calpestano
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'amore e la passione tra due donne in una Sicilia spigolosa
Stefano Cocci     * * * - -

Un'isola intorno alla Sicilia, seconda metà dell'800. Angela e Sara crescono insieme ma le loro infanzie sono difficili: la prima subisce i soprusi di un genitore violento; la seconda perde il padre in guerra, mentre la guerra la strapperà all'amica e alla sua terra. Al suo ritorno, Angela si innamora di Sara e inizia il suo ostinato corteggiamento, da cui nascerà una relazione che, con il suo sviluppo inusuale, intaccherà riti millenari.
Viola di mare è il secondo film di Donatella Maiorca. Per il ritorno al cinema dopo tanta tv sceglie una storia difficile per il periodo storico che sta vivendo il nostro Paese: tratto dal romanzo "Minchia di Re" di Giacomo Pilati, racconta di due donne che si amano e, in qualche modo, spezzano le ritualità di una terra sempre uguale a se stessa. Angela e Sara, piegando ai propri scopi quei modelli consolidati, realizzano il loro sogno d'amore: grazie al potere del padre violento e al senso di colpa di un prete, Angela diventa Angelo.
Qui la Maiorca intraprende un sentiero imprevisto. Assaggiando la libertà degli uomini Angela rischia di esserne travolta e, suo malgrado, di diventare come il genitore che odia. Inutile negare o trascurare l'impatto che un film come Viola di mare può avere: due donne che vivono in Sicilia (nella terra di Divorzio all'italiana, non dimentichiamolo) ma potrebbero essere in qualsiasi altra regione d'Italia; è il XIX secolo ma, anche grazie alla colonna sonora di Gianna Nannini, potrebbero essere i nostri tempi; insomma, un luogo e un tempo in cui il continuo conflitto tra tradizione e modernità è trasposto nelle scene di violenza, un modo di comunicare che sembra improntare una terra spigolosa e dura come le sue rocce.
Solide le interpretazioni: la Solarino algida e mascolina, la Ragonese sempre più brava e un Fantastichini sempre al livello dei suoi altissimi standard.

Stampa in PDF

Premi e nomination Viola di mare MYmovies
Viola di mare recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Viola di mare

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
2
* * * * -

Una meravigliosa storia d'amore

domenica 18 ottobre 2009 di emiliano83

Tra meravigliosi paesaggi fotografati con semplicità ma autentica intensità che diventano perfettamente strumentali alla descrizione delle intense vite dei personaggi, il film percorre con tratti emozionanti e splendide scene d’amore la relazione tra le due ragazze che scoprono il loro amore prima in clandestinità e poi, grazie ad uno stratagemma che evidenzia tutta l’ipocrisia di una società che vede solo ciò che gli è imposto di vedere quantunque assurdo, alla luce del sole. Ma è proprio questo continua »

* * * * -

Storia d'amore molto coraggiosa fra due donne

mercoledì 28 ottobre 2009 di preziosa

“Viola di mare” racconta la storia d’amore fra 2 donne, ambientata in Sicilia nel secolo scorso. Ammiro moltissimo entrambe le protagoniste per essere state molto coraggiose nell'aver interpretato un ruolo per molti ancora considerato scandaloso per l’argomento affrontato. Direi che è uno dei pochissimi film dove la trama per intero, si svolge attorno alla relazione amorosa fra le 2 donne, relazione molto ostacolata perché scandalosa per l’epoca. Il film, drammatico in sé, riserva sorprese insolite….Infatti, continua »

* * * * -

E alla fine la vittoria arrise alla verità

sabato 17 ottobre 2009 di Rumon

Viola di mare è un piccolo film pieno di equilibrio e rispetto dei personaggi. "Piccolo" perché privo di retorica di qualsivoglia tipo. Ma "pesante" perché dice tante cose, attraverso la storia di due ragazze che, in un'isola siciliana, intorno alla nascita del Regno d'Italia, vivono una storia d'amore. La passione della figlia sembra un abominio a molti, compreso il padre-padrone, violento e, si scoprirà alla fine, incestuoso con la sorella, che, su suggerimento della madre della giovane, le impone continua »

* * * - -

Spiando una storia d' amore...

sabato 17 ottobre 2009 di Simone Ruggieri

VIOLA DI MARE: "All you need is love" diceva ieri Jhon Lennon cantando una canzone; "tutto quello di cui hai bisogno è l' amore" ripete oggi Donatella Maiorca, raccontandoci questa storia in un modo che sa guardare oltre il "dramma" dell' omosessualità, che sa arrivare alla vera essenza dei sentimenti: il bisogno e l' istintività propri dell' essere umano, che spesso ci portano a prevaricare e ad abbattere le barriere dei doveri e dei piaceri imposti da qualsiasi società in cui ci troviamo a vivere. continua »

Angela (Valesia Solarino) e Sara (Isabella Ragonese)
Angela: Io è te che voglio.
Sara: Tu la luna vuoi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Angela (Valesia Solarino) e Sara (Isabella Ragonese)
Angela: Io è te che voglio.
Sara: Tu la luna vuoi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Angela (Valeria Solarino)
Io questi vestiti me li tengo addosso tutta la vita, se rimaniamo insieme!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Viola di mare oppure Aggiungi una frase

INCONTRI | Valeria Solarino e Isabella Ragonese presentano il film.

Due amanti nella Sicilia di fine '800

venerdì 16 ottobre 2009 - Gabriele Niola

Viola di mare: due donne, due amanti nella Sicilia di fine '800 È un plotone di donne quello che si presenta al Festival di Roma per parlare di Viola di mare, l'ultimo film di Donatella Maiorca, qui in concorso. Oltre alla regista ci sono la sceneggiatrice Pina Mandolfo, la produttrice Maria Grazia Cucinotta, le protagoniste Valeria Solarino e Isabella Ragonese e anche Gianna Nannini, autrice della colonna sonora. Il film prodotto da Medusa ruota intorno a un fatto vero che, come dice la regista: "passa per molti tradimenti", ovvero quelli del libro "Minchia di re" e poi quelli del film.

NEWS | Le amanti impossibili di Donatella Maiorca.

Il red carpet

sabato 17 ottobre 2009 - a cura della redazione

Viola di mare: il red carpet Presentato ieri al festival di Roma Viola di mare, storia di un amore proibito ambientata nella Sicilia dell'800. Prodotto da Maria Grazia Cucinotta e diretto da Donatella Maiorca, il film ha per protagoniste Isabella Ragonese e Valeria Solarino costretta, per amore, ad assumere le sembianze di un uomo. Una pellicola che narra una storia di amore e libertà che farà parlare molto di sé per l'argomento affrontato, di strettissima attualità.

   

VIDEO | Dietro le quinte del nuovo film di Donatella Maiorca.

Il backstage

martedì 13 ottobre 2009 - a cura della redazione

Viola di mare: il backstage Sarà presentato in concorso al Festival di Roma il 16 ottobre (data di uscita nelle sale) il nuovo film diretto da Donatella Maiorca e prodotto da Maria Grazia Cucinotta, Viola di mare. Ambientato in una Sicilia ottocentesca, grazie all'interpretazione di una stupenda Valeria Solarino e Isabella Ragonese, la pellicola trae spunto da un fatto veramente accaduto per raccontare una storia omosessuale tutta al femminile. Nonostante i pregiudizi sociali e l'ostilità del padre, Angela si arma di tutto il suo coraggio per non reprimere il suo amore.

   

Viola di mare, "tema forte" per un film troppo debole

di Davide Turrini Liberazione

Bisognerebbe ogni tanto liberarsi dei "temi" forti. Sia nei soggetti che nelle sceneggiature cinematografiche. Prenderla larga, concentrarsi sul valore di uno sguardo, concepire esteticamente l'immagine. Prendiamo Viola di mare , in Concorso alla quarta edizione del festival di Roma. Non perché gli si vuole male. Tutto il nostro rispetto alla troupe e al cast del film di Donatella Maiorca. Ma Viola di mare , senza il chiacchierare pre e post proiezione sul tema "lesbico" che si avviluppa sui corpi delle protagoniste Valeria Solarino e Isabella Ragonese, avrebbe ben poco da mostrare. »

Omosessualità al femminile

di Luciana Vecchioli L'Altro Quotidiano

Dopo 11 anni dall'esordio con "Viol@" la regista Donatella Maiorca torna con una toccante e quanto mai attualissima storia di omosessualità al femminile ambientata nella piccola isola di Favignana tra fine Ottocento e prima metà del Novecento. Angela ama Sara e dovranno insieme lottare contro pregiudizi ed ignoranza. Per evitare lo scandalo Angela decide su consiglio della madre di fingersi uomo, arrivando a falsificare anche i documenti. Prodotto da Maria Grazia Cucinotta, con la colonna sonora di Gianna Nannini, il film è tratto dal libro "Minchia di re" di Giacomo Pilati. »

Due strane lesbiche ai tempi di Garibaldi

di Cinzia Romani Il Giornale

Su una sperduta isola della Sicilia ottocentesca, Angela vuole Sara: se ne infischia dei costumi locali. Il padre della «bottana» omosessualex invece, al posto suo voleva un maschio. Mentre sbarcano i Mille, la giovane lesbica farà come mamma le consiglia: capelli corti, fascia stretta a schiacciare il seno, sigaro e coppola. E, soprattutto, cambio d'anagrafe, grazie al prete: ecco Angelo. Storia attuale, svolta con decoro dalle attrici, che s'industriano a simulare passione e tormento. Il compitino, però, è più noioso che pruriginoso. »

Quell'arcaico amore impossibile

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Possibile che a metà '800, in un paesino di cento anime, nessuno si ribelli alla menzogna di una figlia che diventa figlio? Se così fu (storia vera), bisogna riuscire a crederci. E qui nascono i problemi. L'amore impossibile, ma poi possibile, con neonato da seme di pescatore, tra Sara e Angela nella Sicilia arcaica, sembra l'esemplificazione non di un tema, ma delle emozioni e dei sentimenti che generano il tema di cui si discute oggi. E' accurata e intensa, grazie al padre-padrone Fantastichini, la ricostruzione di un tempo della schiavitù femminile e di una passione erotica, grazie a due attrici capaci di mettere in gioco il corpo «in pericolo» nei sentimenti, ma non sta sufficientemente in piedi la relazione «coniugale» tra trine e merletti patinati. »

Viola di mare | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Stefano Cocci
Pubblico (per gradimento)
  1° | emiliano83
  2° | preziosa
  3° | rumon
  4° | simone ruggieri
  5° | lisarimuricev
  6° | cinefila
  7° | chiarialessandro
  8° | francesco2
  9° | meromero
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 ottobre 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità