Marpiccolo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Marpiccolo   Dvd Marpiccolo  
Un film di Alessandro Di Robilant. Con Giulio Beranek, Anna Ferruzzo, Selenia Orzella, Michele Riondino, Roberto Bovenga.
continua»
Drammatico, durata 93 min. - Italia 2009. - Bolero uscita venerdì 6 novembre 2009. MYMONETRO Marpiccolo * * * - - valutazione media: 3,24 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,24/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Tiziano vive in un quartiere degradato, in una città soffocata dall'inquinamento, e a 16 anni è già un piccolo gangster. Cadrà e cercherà di rialzarsi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Gomorra tarantina raccontata con forza ed epica realista
Stefano Cocci     * * * 1/2 -

Quartiere Paolo VI, Taranto, Italia. Tiziano vive nel lato sbagliato di una città che spoglia con prepotenza l'ambiente circostante, in una nazione in cui le regole non esistono ma esistono solo le eccezioni. Tiziano è il capofamiglia, a dispetto dei suoi 16 anni: il padre ha abbandonato moglie e figli per un'esistenza disperata cercando il colpo al videopoker; la madre è una popolana impreparata a crescere due figli da sola ma determinata a tenerli fuori dalla malavita e a proteggerli dalle prepotenze di chi vuole installare un'antenna per telefonia cellulare davanti alla scuola della sua piccola. Tiziano è troppo sveglio per andare a scuola, ma non abbastanza da restare lontano dai guai. Tiziano vuole diventare un gangster e cercherà di derubare il boss di zona. Questo, in cambio del perdono, gli ordinerà un omicidio. Se la caverà con sei mesi di riformatorio. Durante la sua mancanza, l'inquinamento della violenza si sarà preso tutto.
La lunga carrellata con cui Di Robilant apre Marpiccolo apre e chiude un mondo: Taranto e il suo entroterra è stato violentato al pari del mare che la fronteggia, stantio e soffocato dai veleni dell'industria. L'uomo ha ammalato la Natura e i suoi stessi simili. Mentre Di Robilant sorvola questo "spettacolo", il suo intento è chiaro e ai nostri occhi tutto è già compiuto. Quando il suo occhio entra nella realtà di uno dei quartieri più degradati della città, vediamo il realismo di un mondo disperato che conosciamo bene, di cui sappiamo già l'epilogo: il destino a cui Tiziano sembra incapace di opporsi se non con la fuga verso un qualcosa di indefinito e incerto. Mentre, entriamo con Tiziano dentro la Gomorra tarantina scopriamo che le cronache disperate di cui rigurgitano ogni giorno giornali e tv del Belpaese possono essere raccontate con una nuova forza, cercando di lasciare una crepa nel muro di gomma e dare uno schiaffo al potere che vive sulla disperazione.

Stampa in PDF

Incassi Marpiccolo
Primo Weekend Italia: € 62.000
Sei d'accordo con la recensione di Stefano Cocci?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Come nella favole.

lunedì 30 maggio 2011 di chiarialessandro

Sullo sfondo sfuocato ed evanescente di una Taranto venefica e dispensatrice di velenosa diossina, assistiamo a vita, morte e resurrezione di un intenso Tiziano, roso dal tarlo della disperazione e contagiato da quello dell’Amore (mi si consenta la “A” maiuscola in quanto si irradia contemporaneamente nei confronti di più soggetti). Come la realtà che cerca e spera di rappresentare, siamo di fronte ad un’opera povera, spoglia, diretta, immediata, di una continua »

Tiziano (Giulio Beranek)
Stella… vieni con me!Lo vedi che qui non si respira?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Stella (Selenia Orzella)
Non ti buttare via.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
il boss
non c'è uomo più fedele di chi è in debito con te
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Marpiccolo oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Marpiccolo

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 28 giugno 2011

Cover Dvd Marpiccolo A partire da martedì 28 giugno 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Marpiccolo di Alessandro Di Robilant con Giulio Beranek, Roberto Bovenga, Michele Riondino, Giorgio Colangeli. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet marPiccolo è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Marpiccolo

SOUNDTRACK | Marpiccolo

La colonna sonora del film

Disponibile on line da mercoledì 11 novembre 2009

Cover CD Marpiccolo A partire da mercoledì 11 novembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Marpiccolo del regista. Alessandro Di Robilant Distribuita da Cam Jazz, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Italiano.

VIDEO | Il film sarà presentato al Roma Film Festival.

Il trailer in esclusiva

mercoledì 14 ottobre 2009 - Marlen Vazzoler

Marpiccolo: il trailer in esclusiva La Bolero Film ha fatto uscire il trailer di Marpiccolo diretto da Alessandro di Robilant (Il giudice ragazzino) ed interpretato da Giulio Beranek, qui al suo esordio cinematografico. La pellicola segue la storia di Tiziano un ragazzo dal destino segnato che scopre di avere una chance. Nel quartiere Paolo VI vive Tiziano un ragazzo "al limite" che a scuola ci va poco e male, ha una famiglia piena di problemi, fa lavoretti per il boss locale Tonio e sogna soltanto di andarsene via. Quando finisce al carcere minorile e tutto sembra perduto scopre di non essere solo.

   

Ecco Taranto, Ilva compresa

di Boris Sollazzo Liberazione

Taranto è una città di confine. Non per quel mare che la invade- il Marpiccolo del titolo è quel bacino aperto che si insinua nella città, tra i ponti e il lungomare - ma per quel suo essere archetipo moderno del disagio economico, morale e sociale. E Alessandro Di Robilant, che tutti ricordiamo per Il giudice ragazzino, l'ha scelta per tornare col suo cinema civile gentile, fatto di sentimenti, storie e grandi temi che rimangono sullo sfondo, come location inevitabili. Il regista, infatti, non si impelaga in un film didascalico ma in una favola nera con possibile e sofferto lieto fine, un romanzo di formazione di un adolescente (Giulio Beranek, esordiente notevolissimo) che passa la sua Linea d'ombra - libro citato, con una piccola e ingenua forzatura, dalla brava "professoressa" Valentina Carnelutti- tra il quartiere della periferia tarantina Paolo Vi e le vie più centrali, cercando fughe e scorciatoie da una realtà oppressiva come la cappa inquinante che viene dalla mastodontica e onnipresente Ilva. »

di Paola Casella Europa

Finalmente un piccolo film italiano con dialoghi ben scritti, un montaggio veloce ma non da videoclip, inquadrature corrette, recitazione credibile e una capacità di raccontare per immagini che, nel nostro cinema, è una rarità. Marpiccolo è la storia di Tiziano (il bravissimo esordiente Beranek), teenager scombinato ma intelligente che entra nel mondo della piccola criminalità più per contiguità che per convinzione, in una Taranto dominata dalle nubi tossiche dell'Ilva e dalla malavita. Il padre è assente ma la madre (Anna Ferruzzo, anche lei bravissima) è ben presente e cerca disperatamente di difendere l'adolescenza del figlio, restituendo agli adulti il loro ruolo di responsabilità. »

Gomorra di Taranto bell'affresco del male

di Alessandra Levantesi La Stampa

L'hanno definito il Gomorra di Taranto, perché girato nel quartiere Paolo VI della città pugliese dove povertà e degrado ambientale rappresentano l'humus ideale per il proliferare della criminalità. Ma, a differenza del film di Garrone, Marpiccolo di Alessandro di Robilant, basato sul libro Stupido di Andrea Cotti (anche cosceneggiatore), non è un cupo affresco del Male, bensì il ritratto di un adolescente che, causa un problematico contesto socio-familiare, è coinvolto con la malavita e al contempo conserva il sogno di una vita migliore. »

Nella Taranto avvelenata dall'Ilva

di Paolo D'Agostini La Repubblica

C'è un cuore antico, o classico, nel film di Di Robilant (Il giudice ragazzino). Più che fare seguito ai molti esempi recenti di cinema civile, la sua cultura sembra appellarsi ai modelli estetico-ideologici degli anni duri del dopoguerra. Al melodramma sociale da Giuseppe DeSantis al Kazan di "Fronte del porto". Nella sua Taranto avvelenata dall'Ilva si muovono personaggi ben profilati, ciascuno con il proprio destino. Al centro il ragazzo Tiziano, impaziente, intelligente, deciso a prendersi la vita a costo di bruciarsela. »

Marpiccolo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità