La fisica dell'acqua

Un film di Felice Farina. Con Claudio Amendola, Paola Cortellesi, Stefano Dionisi, Lorenzo Vavassori, Lorenzo Pavanello.
continua»
Drammatico, durata 76 min. - Italia, Svizzera, Francia 2009. - Iris Film Distribution uscita venerdì 30 aprile 2010. MYMONETRO La fisica dell'acqua * * 1/2 - - valutazione media: 2,74 su 45 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,74/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
Un bambino di otto anni vive un profondo disagio emotivo dovuto a una non facile situazione familiare, e da uno zio che corteggia la madre, reduce dalla scomparsa del marito.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Uno sguardo infantile fra le pieghe più oscure dei ricordi e della coscienza
Edoardo Becattini     * * * - -

In una notte di luna piena, un bambino emerge dalle acque di un lago e fa ritorno a casa. Si chiama Alessandro, ha sette anni, un'ossessione per la fisica meccanica e le dinamiche biologiche, oltre ad una strana fobia per l'acqua. Durante quella stessa notte, Alessandro ha sabotato i freni dell'auto dello zio Claudio, causando un incidente in cui restano coinvolti lui e la madre Giulia, insegnante di nuoto con la quale il piccolo vive da solo da quando è morto suo padre. Condotto in commissariato per far luce sulla vicenda, Alessandro dovrà spiegare i fatti più recenti e far riemergere i più remoti ricordi per comprendere le ragioni che lo hanno portato a quel tragico gesto.
Nell'indefinibile forma dell'acqua si muovono correnti contrastanti. Impulsi vitali, ideali di calma e di purezza si mescolano ad un fascino più oscuro, inquietante, in un flusso che, da L'Atalante a Il mistero dell'acqua, ha attratto tutti quei cineasti che di volta in volta vi hanno visto ondeggiare sogni, ricordi, ossessioni, traumi. In La fisica dell'acqua questo riflesso perturbante dell'elemento liquido chiama in causa la perdita dell'innocenza, a partire da una situazione che utilizza alcuni degli elementi tipici dell'acqua "matrigna" (la casa sul lago, la fobia per il nuoto, i riflessi inquietanti delle onde) all'interno di una storia che riguarda un bambino e il suo passato da dipanare come un mistero da risolvere.
La voce fuori campo di Alessandro ci immette da subito nella logica del protagonista, vincolandoci a seguire la storia attraverso il punto di vista di un bambino fuori dall'ordinario (piccolo biologo in erba e meccanico particolarmente pericoloso), eppure anche così tipicamente normale nelle sue gelosie e golosità. La sua mente introduce ad un mondo infantile costruito efficacemente, dove gli affetti per i parenti si reificano in un oggetto qualsiasi della casa, il senso di colpa si esprime irrazionalmente e le paure scorrono in superficie ma abitano sotterranee, fra le pieghe della memoria e della coscienza. Ora, tale gioco mentale fra riflessi dei ricordi e piani di realtà cognitivi costruito dalla sceneggiatura, non trova purtroppo una precisa corrispondenza con la messa in scena, che appare in più occasioni confusa fra l'identificazione completa con lo sguardo del bambino e l'oggettivo resoconto degli eventi. Ma il tentativo, magari non sempre raffinato ma senza dubbio condotto in modo sobrio e coinvolgente, di utilizzare i principi della fisica e le teorie della psicanalisi per costruire una versione thriller e fanciullesca dell'Amleto shakespeariano, merita attenzione. Attenzione e ammirazione, anche alla luce della sua travagliata storia produttiva, nella quale si possono leggere in profondità tutte le difficoltà che possa comportare nel nostro sistema produttivo una storia che sfugga alle acque placide e melliflue dei racconti più convenzionali sulla famiglia.

Stampa in PDF

* * * * *

Un film molto convincente

sabato 6 marzo 2010 di august robert fogelbergrota

La fisica dell’acqua e di Felice Farina è un film molto convincente. Probabilmente senza alcune scene eccessivamente melodrammatiche come la corsa del piccolo protagonista in realtà un Amleto in miniatura Alessandro (Lorenzo Vavassori) insegue l’auto dello zio e della madre e un po’ più di budget poteva essere un capolavoro assolutocce avrebbe potuto rilanciare il cinema di genere in Italia . Sicuramente ancora meglio dei cattivi dormono in pace di Akira Kuroswa farina riesce a portare senza forzature continua »

* * * - -

Un bambino difficile

martedì 27 aprile 2010 di laulilla

Il piccolo Alessandro vive da solo, con la mamma Giulia, in una casa sul lago, dalla morte del padre, avvenuta per annegamento qualche anno prima, cioè quando era piccolissimo e quindi incapace di ricordare. Come sappiamo dalla psicanalisi, tuttavia, se i ricordi in tenerissima età sono rarissimi e difficili, i fatti che coinvolgono i nostri primi anni si imprimono ugualmente nella nostra mente e determinano in seguito i nostri comportamenti. Nel caso di Alessandro, la morte del padre sembra aver continua »

* * - - -

Esteticamente ricercato, ma artificiale.

mercoledì 28 aprile 2010 di slowfilm.splinder.com

La Fisica dell’Acqua è un thriller (per quanto descrittivo e rallentato) con due misteri da svelare subito: si tratta di un film del 2004, distribuito solo adesso, e non è l’opera di un ambizioso esordiente, bensì di un Felice Farina cinquantacinquenne che in teatro, cinema e tv ha fatto più o meno tutto, dall’attore al regista, al produttore; uomo di certo dotato d’energia e d’ingegno, nel tempo libero è anche scultore. L’amore per le varie espressioni dell’arte e le diverse possibilità del racconto continua »

* * * - -

Un noir sulle ferite dell'infanzia

domenica 2 maggio 2010 di M.D.C

Diabolico ragazzino il piccolo Alessandro (l'esordiente L. Vavassori)le tenta tutte per liberarsi dell'ingombrante presenza dello zio paterno Claudio Amendola,tornato dal passato con l'intenzione di turbare l'equilibrio familiare costruito dal bambino, dopo la morte prematura del padre,con la iperprotettiva madre Paola Cortellesi. Così gli inspiegabili attentati (si va da un intero guardaroba bruciato al sole estivo, alla manomissione dei freni della motocicletta del collerico zio che si inabissa continua »

Filippo
Quando non hai una ragazza il cervello se ne va per i fatti suoi, e fa questi scherzi…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

INCONTRI | Un thriller psicologico che scorre attraverso l'immaginario infantile.

Traumi liquidi

giovedì 22 aprile 2010 - Edoardo Becattini

La fisica dell'acqua: Traumi liquidi Madre e matrigna allo stesso momento, nella nostra cultura l'acqua vive la contraddizione di essere sorgente vitale per eccellenza al cui interno si annida una pulsione mortifera. La vita umana ha inizio nell'acqua e in essa trova una sua parte fondamentale, ma la sua natura mutevole e non accogliente ne mette in luce fin dalla prima infanzia anche un lato oscuro. Il cinema ha fatto proprio nel corso del tempo questo stato perturbante e inquieto dell'acqua, questa sospensione fra purezza e paura, trasformandola di volta in volta nel luogo del sogno, dell'astrazione, dell'ignoto, dei meccanismi della memoria.

NEWS | In anteprima su MYmovies LIVE! il thriller italiano con Paola Cortellesi.

Anteprima web questa sera alle 21.10

lunedì 26 aprile 2010 - a cura della redazione

La fisica dell'acqua: anteprima web questa sera alle 21.10 Continuano su MYmovies LIVE! gli appuntamenti con le anteprime web. La fisica dell'acqua, l'avvincente thriller italiano di Felice Farina con Paola Cortellesi, Claudio Amendola e Stefano Dionisi, verrà presentato su MYmovies questa sera alle ore 21.10 per una platea esclusiva di 500 invitati. Distribuito da Iris Film e al cinema da venerdì 30 aprile, La fisica dell'acqua è un thriller psicologico di grande qualità. Un film avvincente, il cui ritmo si orchestra sulle maglie di una trama fitta e trascinante.

L'orfano triste che vuol far fuori lo zio

di Maurizio Cabona Il Giornale

Ci sono film che si spiegano solo come terapia che il regista si offre ai danni dello spettatore, come La fisica dell'acqua. Racconta di un ragazzo che la morte del padre ha indotto a cercar guai. Orfano, vive con la madre (Paola Cortellesi) e lo zio (Claudio Amendola), che lui vuole uccidere. Così gli sabota i freni dell'auto, per vendicare il fatto che proprio lo zio, anni prima, dopo una festa… Quel che nel film non èmeccanica, son tuffi nel lago Maggiore, dove Amendola porta il suo accento romano. »

Nel mondo dei ricordi tra mistero e psiche

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Tutto, in questo, è visto attraverso gli occhi di un bambino o, meglio, tramite il suo inconscio, da cui l'intera vicenda, passato e presente, emerge a poco a poco. Una villa sul lago, un bambino, Alessandro, che ha perso il padre quando era molto piccolo, una mamma giovane che lo accudisce con amore, uno zio, sopraggiunto da poco, che forse ha una relazione con la cognata vedova e cui Alessandro guarda presto con sospetto e poi, via via, con una sempre più decisa avversione. Accentuata quando, oltre a intuire la relazione della madre, apprende che adesso quello zio sta per vendere la villa in cui abitano da sempre. »

Farina irriducibile Il noir s'ha da fare

di Michele Anselmi Il Riformista

Onore alla costanza e alla tigna. Felice Farina non s' è rassegnato a veder morire nel nulla il suo "Senza freni", girato nel 2004 con fondi pubblici e rimasto incompiuto per il fallimento del produttore. Ha riscattato il materiale, rimontato il film con l'aggiunta di altre scene, impresso un taglio diverso, più psicologico e d'atmosfera alla storia, infine ha cambiato titolo. Ecco "La fisica dell'acqua", un noir che maneggia ossessioni, fobie e paure infantili in una chiave sottilmente psicoanalitica, ma senza perdere di vista le esigenze dello spettatore. »

Felice Farina si tuffa ancora

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un bambino che ha visto troppo scopre che la mamma è un po' troppo affettuosa con lo zio. Un regista nato nella commedia tenta il thriller (quasi) paranormale, fra Hitchcock e Amleto. Due attori di grande carisma e popolarità, Paola Cortellesi e Claudio Amendola, sposano un film fuori schema in cui la star, Lorenzo Vavassori, ha sette anni. Basterebbe questo sommario identikit a dire l'anomalia del nuovo lavoro di Felice Farina, La fisica dell'acqua, finalmente in sala dopo un tormentato iter produttivo (è un eufemismo). »

La fisica dell'acqua | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |
Link esterni
sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 30 aprile 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità