I gatti persiani

Acquista su Ibs.it   Dvd I gatti persiani   Blu-Ray I gatti persiani  
Un film di Bahman Ghobadi. Con Negar Shaghaghi, Ashkan Koohzad, Hamed Behdad, Ashkan Koshanejad, Hichkas.
continua»
Titolo originale Kasi Az Gorbehaye Irani Khabar Nadareh. Drammatico, durata 106 min. - Iran 2009. - Bim Distribuzione uscita venerdì 16 aprile 2010. MYMONETRO I gatti persiani * * * - - valutazione media: 3,23 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,23/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Un ragazzo e una ragazza che hanno già avuto dei guai con la giustizia iraniana decidono, una volta usciiti di prigione, di formare una band rock.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film di denuncia, girato senza autorizzazione, dal grande valore morale e artistico
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Un ragazzo e una ragazza che hanno già avuto dei guai con la giustizia iraniana decidono, una volta usciiti di prigione, di formare una band rock. Si tratta di un'attività proibita dal regime e i due debbono cercare gli altri componenti cercando di non farsi scoprire. Al contempo iniziano a pianificare la fuga dal Paese che li opprime attraverso l'acquisto di passaporti falsi. Questo consentirebbe loro di avere anche la speranza di poter suonare in Europa. Ma i documenti costano cari e il rischio che la polizia interrompa brutalmente la loro attività si fa sempre più forte.
Ci sono film che hanno un valore di denuncia che va al di là della loro qualità artistica. Ci sono film poi che invece conservano un loro stile al di là del messaggio che intendono veicolare. Quello di Barman Ghobadi si colloca nella seconda categoria. Chi ha in mente il cinema iraniano fatto di lande desolate, scene ripetitive, tempi morti sul piano narrativo (fatti salvi i capolavori di pochi maestri come Abbas Kiarostami) qui ha l'occasione per respirare un'aria nuova. Con grande coraggio e rischiando personalmente Ghobadi ha girato un film senza autorizzazione, è riuscito a realizzare riprese in esterni talvolta corrompendo agenti con l'offerta di dvd 'proibiti' (compresi quelli dei suoi film precedenti) ed ha così potuto offrirci il ritratto di un Teheran nascosta in cui i giovani cercano di resistere come possono a un regime teocratico in cui il divieto di qualsiasi forma di espressione non allineata viene represso. Non è un caso che alla sceneggiatura abbia partecipato la compagna del regista, la giornalista di origine americana Roxana Saberi.
Costei, arrestata con il pretesto di un'accusa di spionaggio, è stata liberata esattamente due giorni prima della proiezione del film a Cannes. Il regime ha capito che, in caso contrario, la cassa di risonanza mediatica sarebbe stata troppo forte e che gli echi sarebbero stati colti da quella 'pericolosa opposizione' costituita dai giovani che vogliono esprimersi anche con la musica. Perché i gatti persiani possono essere costretti ad apparire come animali da salotto. Ma non bisogna dimenticare che possono (e un giorno lo faranno) sfoderare le unghie. Nel frattempo Ghobadi ha dovuto autoesiliarsi.

Incassi I gatti persiani
Primo Weekend Italia: € 51.000
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

I ragazzi di teheran.

domenica 18 aprile 2010 di laulilla

 Un gruppo di giovani (fra loro anche una ragazza) di Teheran, dalla faccia pulita e dai mille sogni in tasca, vorrebbe cantare, suonare e ascoltare la musica rock di cui ciascuno di loro è appassionato, come milioni di loro coetanei in altri paesi del mondo. Purtroppo a Teheran, il regime instaurato dalla repubblica islamica, soprattutto dopo i contestatissimi risultati delle ultime elezioni, allarga senza tregua e con crescente ottusità il numero dei nemici da reprimere: non continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film I gatti persiani adesso. »
Shop

DVD | I gatti persiani

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 22 luglio 2010

Cover Dvd I gatti persiani A partire da giovedì 22 luglio 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd I gatti persiani di Bahman Ghobadi con Hamed Behdad, Ashkan Koohzad, Negar Shaghaghi, Ashkan Koshanejad. Distribuito da 01 Distribution. Su internet gatti persiani è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film I gatti persiani

INCONTRI | Parola di Bahman Ghobadi.

La musica sta cambiando

venerdì 9 aprile 2010 - Marianna Cappi

I Gatti Persiani: Iran, la musica sta cambiando Esce il 16 aprile in 40 copie targate Bim il primo “film rock” iraniano del kurdo Barman Ghobadi (Il Tempo dei Cavalli Ubriachi), girato in clandestinità in due settimane, con la stessa urgenza e lo stesso coraggio che anima i suoi giovani protagonisti, e costato al regista un annunciato ma non meno doloroso esilio. Nel presentare alla stampa I Gatti Persiani , un’opera quasi documentaristica sul mondo vitale e clandestino dei giovani musicisti nel paese che ha messo al bando la musica, Ghobadi esordisce dicendo la sua gratitudine per il sostegno che dall’Italia arriva, più che da ogni altro paese, al movimento giovanile iraniano che si oppone all’establishment e il suo amore per il cinema italiano e per Bertolucci in particolare.

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

L'Italia non dà asilo politico, ma il festival di Cannes sì. Ieri due cineasti interdetti in patria sono passati sugli schermi della Croisette, il kurdo-iraniano Bahman Ghobadi con I gatti persiani (Un certain regard) e il cinese Lou Ye in concorso con Febbre di primavera. La star del giorno però è Roxana Saberi, che firma la sceneggiatura del film diretto dal suo compagno, Ghobadi. Roxana, giornalista irano-giapponese-americana, accusata di spionaggio a favore degli Stati Uniti, è stata, come si sa, appena scarcerata dopo la riduzione della pena da otto a due anni con la condizionale. »

Iran, la musica underground ti aiuta a resistere al fanatismo

di Boris Sollazzo Liberazione

Sulla mancanza di libertá in Iran sappiamo sempre troppo poco, per nostra negligenza o opportuno, e opportunista, oscuramento dell'informazione. E così il cinema spesso ci fa da breccia, da cavallo di Troia per scoprirne i confini. Si rimane attoniti quando ci si getta nel prologo di No one knows about persian cats di Bahman Ghobadi (Certain Regard), e vediamo i protagonisti alla ricerca di passaporti e visti per andare all'estero: a Teheran, infatti, non possono sfogare la loro voglia di musica (sono appena usciti di prigione per essere stati spettatori di un live di un gruppo inviso alle istituzioni), e sognano Londra per un concerto tutto loro e «magari l'Islanda, per vedere i Sigur Rós, uno dei sogni che vorrei realizzare nella vita», come confessa l'ottimo protagonista di questo gioiello musical-cinematografico, Ashkan Koshanejad. »

Sopresa, l'Iran è la patria del rock

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un regista che non riesce a fare il film che vorrebbe ne gira un altro quasi per caso che parte come un rigagnolo e arriva come un fiume in piena. In Occidente sarebbe una riflessione sui mezzi e i fini di chi fa arte. In Iran è il manifesto di una generazione, la scoperta di un mond, una battaglia per la libertà d'espressione che diventa lotta per la vita tout court. Nel paese di Ahmadinejad infatti le donne non possono cantare, la musica occidentale è proibita, il rock un delitto severamente punito. »

Due giovani iraniani in fuga per il rock

di Maurizio Cabona Il Giornale

Kasi az gorbehayeirani khabar nadareh era il titolo del film che partecipò a Cannes nel 2009. In Italia diventa I gatti persiani e sotto questa nuova identità c'è voluto un po' per identificarlo. Il premio-simbolico della giuria del «Certain Regard» gli giunse per incoraggiarne l'intento politico, nell'esiguità dei mezzi. Lo spunto –due musicisti freschi di prigione vogliono espatriare per vivere in regime di libero rock - meritava quaranta minuti e ne ha avuti cento. Nella realtà il regista Ghobadi ha poi fatto una settimana di galera, ma non per espatrio: per rimpatrio (da Cannes). »

I gatti persiani | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 aprile 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità