Holy Water

Acquista su Ibs.it   Dvd Holy Water   Blu-Ray Holy Water  
Un film di Tom Reeve. Con John Lynch, Cornelius Clarke, Susan Lynch, Lochlann O’Mearain, Cian Barry.
continua»
Commedia, durata 95 min. - Gran Bretagna 2009. - Mediterranea uscita venerdì 11 marzo 2011. MYMONETRO Holy Water * * - - - valutazione media: 2,42 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,42/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Per fuggire dalla triste realtà in cui vivono quattro amici decidono di dirottare un carico di Viagra e venderlo sulla piazza di Amsterdam.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'euforia di una commedia leggera che svigorisce troppo precocemente
Nicoletta Dose     * * 1/2 - -
Showtime:
lunedì 30 maggio 2016 alle ore 14,25 in TV su SKYCINEMACULT
Scopri gli altri film in televisione »

C'è il postino, il meccanico, l'albergatore e il giovane a caccia di sogni. I quattro musicisti del piccolo villaggio irlandese di Killcoulin's Leap trascorrono le giornate tra uno sguardo speranzoso al cielo e un'occhiata consolatoria ai giornaletti pornografici. Dentro le spesse mura di casa l'eccessivo rigore cattolico dei genitori li costringe a una vita fatta di povera spiritualità, un senso morale opprimente che solo il parroco continua a predicare. Tutti obbediscono e, all'apparenza, snobbano le tentazioni del diavolo, i piaceri del sesso e affini, ma quando il più giovane esprime il desiderio di andarsene, la combriccola decide di tentare il colpaccio: rubare il carico di Viagra di un furgoncino per rivenderlo sul mercato di Amsterdam. Quando si rendono conto che il bottino vale una fortuna, sarà ormai troppo tardi: la SWAT gli sta alle calcagna e le pillole, nascoste sbrigativamente nella falda dell'acqua santa, hanno già contaminato l'acqua potabile del paese. Un tè caldo e qualche bicchiere d'acqua più tardi, Killcoulin's Leap si aprirà allegramente ai godimenti della liberazione sessuale.
Mentre il vento scompiglia capelli e animi assopiti, il tran tran della comunità segue i dettami di un'apatia diffusa e generalizzata: gli anziani sorseggiano boccali di birra al bar e scommettono sul giorno della morte, le donne, sotto abiti castigatissimi, si dedicano alle pulizie di casa con devozione da suore mancate. E i più giovani, quei pochi che abitano il desolato paesino, sognano un ardente e sensuale altrove dove rintanarsi e sperare negli affanni dell'amore.
Questa dialettica tra immobilità e fervore, insaporita da numerosi momenti comici, inserisce il film di Tom Reeve nella tradizione narrativa della commedia leggera. In più, se consideriamo atmosfere e suggestioni, il pensiero va diretto a L'erba di Grace, una sorta di film gemello: anche in Holy Water è un agente esterno improbabile e dirompente a creare scompiglio tra uomini qualunque, risvegliare vecchi istinti e inserire l'estasi nella quotidianità; là era la naturale marijuana nell'assonnata Cornovaglia, qui è il chimico Viagra nella fredda Irlanda.
Ma i desideri più focosi, e non solo quelli della carne, si concentrano prima del subbuglio. La rocambolesca e incauta missione dei quattro protagonisti punta in alto fin dall'inizio, è una stangata che mira a mettere a posto tutto e a soddisfare i sogni più reconditi. Finzione (le voglie dei personaggi) e realtà (le aspirazioni del regista) si corrispondono. L'ingenua brigata, nello scontro con l'armamentario mastodontico della SWAT, tenta la via di fuga più facile. Allo stesso modo il regista sceglie quella più rassicurante e, dopo aver creato corpose aspettative nello spettatore, adotta espedienti prevedibili che non sorprendono, avviandosi a passo spedito verso una risoluzione poco convincente. Ad ogni modo, le chiacchierate degli stravaganti protagonisti, fatte di battute sarcastiche e disinibite sul mondo esterno e civilizzato, rappresentano una vera forza palpitante. Resta però una sceneggiatura poco organica che, dopo un esordio brillante, affida tutto, e quindi troppo, ai prodigi della pillola blu; una responsabilità pesante anche per la compressa specializzata in eccitazione a lunga durata.

Incassi Holy Water
Primo Weekend Italia: € 64.000
Sei d'accordo con la recensione di Nicoletta Dose?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
56%
No
44%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Deludente

mercoledì 9 marzo 2011 di lucavgl

L'apatia sembra essersi impadronita anche della sceneggiatura in questo Holy water. La storia di per sé divertente poteva essere sviluppata meglio senza certi sprazzi demenziali e le molte incongruenze. In certi momenti somiglia ad una di quelle commediole estive americane forse per la presenza decisamente forzata degli SWAT e dei poliziotti ritardati. Inoltre la regia lascia a desiderare con una mancanza generale di ritmo nel racconto e nel montaggio, spesso il film si spegne per poi continua »

* * * - -

Dalla splendida irlanda una storiella irriverente

martedì 8 marzo 2011 di Luca Scialò

Quattro amici di un tranquillo paesino sulla costa Irlandese, Killcoulin's Leap, sono profondamente annoiati dalla monotonia del loro quotidiano. C'è chi fa il postino che butta le lettere che non gli interessano; un ragazzone meccanico con poco lavoro; l'albergatore che insieme alla sorella gestisce un alberghetto perennemente semivuoto, e un giovane ragazzo che vive con i suoi e con tanta voglia di evadere da quella monotona realtà. Quando i loro problemi raggiungono continua »

* * - - -

E tutti vissero felici e eccitati...

mercoledì 9 marzo 2011 di Nino Quincampoix

Un villaggio irlandese assonnato e senza stimoli viene risvegliato e rinvigorito da un'inaspettata sferzata di energia provocata da un carico di Viagra finito, in maniera rocambolesca, nella sorgente che alimenta la zona. Finale a tarallucci e vino, in cui i ladri imbranati e buoni, non vengono perseguiti dalla legge, ma diventano eroi locali. Tengo a precisare che NON è Full Monty. La storia è scontata, i clichè sono eletti a base narrativa. Ci si diverte poco. Il film pone (troppo) le sue speranze continua »

* * - - -

Originale, riconciliante, si lascia guardare

domenica 13 marzo 2011 di uios8

un film decisamente gradevole e divertente, scacciapensieri.Sebbene l'idea è originale non è certamente un capolavoro della commedia cinematografica, ma regala un ora e mezza di distrazione.  Bisogna aspettare la metà della proiezione per entrare nel vivo dell'argomento ovvero l'aria generale di eccitazione sessuale, senza comunque mai scadere nella volgarità, che colpisce giovani e vecchi in un paesino irlandese in seguito alla contaminazione dell'acqua continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Holy Water adesso. »
Shop

DVD | Holy Water

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 24 agosto 2011

Cover Dvd Holy Water A partire da mercoledì 24 agosto 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Holy Water di Tom Reeve con John Lynch, Cornelius Clarke, Lochlann O’Mearain, Cian Barry. Distribuito da Eagle Pictures. Su internet Holy Water (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Holy Water

APPROFONDIMENTI | Distribuito da Mediterranea, una commedia esilarante su un gruppo di amici a caccia di Viagra.

Anteprima web

mercoledì 23 febbraio 2011 - a cura della redazione

Holy Water, anteprima web Martedì 8 marzo alle ore 21:30 MYmovies LIVE! ha presentato una nuova opportunità di grande cinema online con l'anteprima web di Holy Water. Scritto da Michael O'Mahony e diretto da Tom Reeve, il film è una strepitosa commedia leggera sulle avventure di quattro giovani ladri di Viagra che, in fuga dalla polizia, si libereranno del bottino spargendolo nelle condutture dell'acqua potabile del villaggio. Qualche bicchiere dissetante a tavola, e uno dei più sonnolenti paesini d'Irlanda si trasformerà nella piccola capitale della liberazione sessuale.

   

INCONTRI | Incontro con il regista del film Holy Water, Tom Reeve.

La pillola della discordia

sabato 5 marzo 2011 - Ilaria Ravarino

La pillola della discordia Non faccio commenti sulla politica italiana». Così Tom Reeve, regista di Holy Water, evita a Roma la scivolosa domanda su sesso e potere che aleggia nell'aria dal primo minuto dell'incontro. Troppo pruriginoso il tema del film, una commedia indipendente che gira intorno al furto di un prezioso carico di Viagra, troppo invitante la location scelta per presentarlo alla stampa: un bel salone nella centralissima via delle Quattro Fontane, proprio là dove nel novembre 2009 Patrizia D’Addario presentò il libro scandalo "Gradisca Presidente".

   

GALLERY | Quattro stravaganti amici alle prese con il furto di un carico di Viagra.

Le foto dal set

mercoledì 2 marzo 2011 - a cura della redazione

Holy Water, le foto dal set Quattro scapoli del dormiente villaggio di Killcoulin’s Leap sembrano impantanati a vivere il resto dei loro giorni all’insegna di una noia infinita. Quando uno di loro parte alla ricerca di miglior fortuna, gli altri ritengono sia giunto il momento di agire. Per recuperare un po' di denaro, ordiscono un piano: rapinare un carico di Viagra per poi rivenderlo sulla piazza di Amsterdam. Il piano sembra funzionare e dopo una serie di disavventure i nostri eroi riescono finalmente a mettere le mani sul prezioso carico.

   

Ironia british sul “gusto” del viagra…

di Giuseppe Mammetti Il Secolo d’Italia

E il cinema riscoprì il viagra. Dopo amori & altri rimedi di Edwar Zwick, in sala da meno di un mese, con Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal, la “leggendaria” pillola blu fa la parte del leone di Holy Water, una divertente commedia di Tom Reeve, in uscita domani in Italia. Un piccolo piacevole film, con un cast all’altezza e un’ambientazione bucolica che trasferisce le trame boccaccesche nella spenta campagna irlandese. Personaggi grotteschi, umorismo “british” e una sana dose di stravaganza sono il segreto di questa commedia: divertente e originale, che ricorda molto L’erba di Grace, con l’esilarante Brenda Blethyn. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Il verde è lo stesso, analoghe le “radici’ celtiche: che mancava per unire Irlanda e Lega? Appunto, il celodurismo. Ci pensa Holy Water, con una differenza sostanziale: l’acqua non è del Po, ma del pozzo di Kilcoulin’s Leap, opportunamente rinforzata di Viagra. Così quattro ragazzi di campagna cercheranno di farsi una fortuna rivendendo un carico di pasticche Pfizer ad Amsterdam, ma ne troveranno un’altra: meno veniale, più vitale. Svegliati Ned! e Roddy Doyle nel patrimonio genetico, domicilio ironico e residenza amateur, una commedia anticrisi nel blu dipinto di blu. »

L'acqua santa fa bene al corpo

di Roberto Nepoti La Repubblica

Il tipo di film britannico di gusto trasgressivo (più all' apparenza che in realtà) che può contare su un pubblico di nicchia, ma abbastanza nutrito. L' azione si svolge in un villaggio rurale irlandese depresso e miserando. Stanchi di vegetare, quattro amici decidono di tentare il colpo gobbo rapinando un furgone stracarico di viagra, per poi rivendere il farmaco in Olanda. Travestiti sa operai e da suore entrano in azione; ma, imbranati come sono, nascondono la refurtiva in un pozzo: non passa molto prima che l' "acqua benedetta" dia una svolta alla vita del paesino. »

Se l'acqua miracolosa è un bel cocktail al Viagra

di Alessandra Levantesi La Stampa

Fra i maggiori produttori del famoso farmaco, l’americana Pfizer ha installato nella contea irlandese di Londonderry i suoi stabilimenti di Viagra. Da qui l’idea di Holy Water: dove quattro scapoli, stufi della sonnacchiosa routine del loro paesino, pianificano la rapina a un furgone carico delle preziose pillole azzurre. Ma, causa vicissitudini varie, il materiale finisce in un pozzo considerato santo, la cui acqua acquisterà un potere rivitalizzante davvero miracoloso. Grazioso e scorrevole, il film rientra nell’alveo della tradizionale commedia anglo/irlandese di ambientazione rurale: con un intonato cast di attori (per lo più locali), che si divertono a giocare i loro personaggi sui classici stereotipi, dall’amore per la birra all’atavica diffidenza per britannici e yankee. »

Holy Water | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Approfondimenti
anteprima web
Gallery
le foto dal set
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 11 marzo 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità