L'ultima missione

Acquista su Ibs.it   Dvd L'ultima missione   Blu-Ray L'ultima missione  
Un film di Olivier Marchal. Con Daniel Auteuil, Olivia Bonamy, Catherine Marchal, Philippe Nahon, Francis Renaud.
continua»
Titolo originale MR 73. Azione, durata 121 min. - Francia 2008. - Medusa uscita venerdì 18 aprile 2008. MYMONETRO L'ultima missione * * * - - valutazione media: 3,15 su 57 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
elgatoloco domenica 24 luglio 2016
grande film, nell'eccesso"barocco" Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

"MR 73-L'ultima missione"di Olivier Marchal, ridondante, "barocco"(dove gli elementi tipici di quest'arte e del concetto sono l'eccesso di elementi e la sua anche provocatoria ridondanza, appunto), nelle scene di"azione"e violenza, nella scenografia, nell'illuminazione, nel"play"coreografico, nell'accentuazione dei due personaggi.chiave(il poliziotto eroico-sfortunato, "drop-out")e il serial-killer, spietato, senza in nessun modo sposare la tesi dell'identificazione quasi raggiunta o almeno"tendenziale"mostra come il cinema francese, anche prendendo spunto da un fatto forse reale-di cronaca(non sono abbastanza informato in merito, anche perché ritengo che qui il pre-testo non sia essenziale), da una tematica classica nella letteratura, nel cinema e in altri media che trattino il genere"noir-poliziesco", ossia il contrasto"dialettico"tra protagonista(in genere uomo"di legge")e antagonista(criminale), lo sappia trattare in modo assolutamente"eccedente"rispetto alla "norma"esemplificata dal cinema USA, generalmente. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
luigi chierico venerdì 22 luglio 2016
imperdonabile Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Povero Daniel Auteuil, così bravo a recitare, chiamato da Olivier Marchal a ricoprire un ruolo di perdente, ossessionato dai suoi ricordi, travolto dai fatti e delitti di cui più che poliziotto è assistente inerme. Un film con tanto sangue, il rosso non lo si vede in tutte le scene girate in bianco e nero, un film del genere andava fatto vedere proprio così, diversamente il rosso sangue sarebbe stato sempre presente. La sfortuna,la disgrazia,il crimine hanno un solo colore : il nero, è così che si rappresenta la morte avvolta in un mantello con una falce, vedi il capolavoro di Ingmar Bergman “Il settimo sigillo”. Il poliziotto Louis Schneider ricorda vagamente Paul Kersey (Charles Bronson) in “il giustiziere della notte”. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
giorpost venerdì 22 luglio 2016
auteuil: se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Louis Schneider è un ispettore veterano della omicidi di Marsiglia, con svariati arresti di serial killer nel suo curriculum. Ne ha viste tante nella sua vita, ma l'incidente che ha da poco colpito sua moglie e la figlioletta (quest'ultima deceduta, la consorte rimasta in stato catatonico), lo ha sconvolto al punto da esser sceso nell'inferno dell'alcolismo. A seguito di svariate bravate che gli costano il declassamento al turno di notte, Louis decide di seguire comunque il caso di un nuovo assassino che sta sconvolgendo i quartieri “bene” della città, colpendo ricche signore, sottoponendole a violenza e tortura, per finire con ucciderle brutalmente. [+]

[+] lascia un commento a giorpost »
d'accordo?
fabio1957 venerdì 24 aprile 2015
noir riuscito Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Bello e intrigante questo noir,ambientato in una Marsiglia cupa e inquietante,con atmosfere torbide e angoscianti.La figura del poliziotto onesto e maledetto,alcolizzato e perdente,allo sbando ma a suo modo lucido e arguto,rimanda lontanamente al detective Marlowe.L'interpretazione di Autil è esemplare,si prova quà e là una sensazione di deja vù,ma nel complesso il film è senz'altro riuscito. Da vedere

[+] lascia un commento a fabio1957 »
d'accordo?
gianlore lunedì 18 agosto 2014
ottimo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

L'ho visto solo ora dopo 6 anni dalla sua uscita, e l'ho apprezzato moltissimo.
Un film che mi è piaciuto ha saputo tenermi in tensione per due ore semza mai un attimo di pausa.

I due protagonisti sono superlativi, soprattutto Daniel Auteuil, grande recitazione. 

[+] lascia un commento a gianlore »
d'accordo?
fabal lunedì 4 novembre 2013
la sintonia tra auteil e marchal Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Tormentato dal ricordo di un tragico incidente per il quale la moglie giace paralizzata su un letto d'ospedale, Louis Schneider consuma la sua esistenza tra il dolore e gli effetti dell'alcool. A causa della sua condotta spesso violenta e imprevedibile viene trasferito di sezione, continuando però a indagare su un serial killer che terrorizza Marsiglia. 
Marchal (tra l'altro ex poliziotto) getta benzina sul fuoco insistendo sulle tematiche di violenza e corruzione, come se 36 quai des Orfèvres non avesse offerto un quadro già abbastanza brutale della criminalità e di chi il crimine lo combatte. Rispetto al predecessore, però, L'ultima missione manifesta un cerebrale distacco dall'attivismo dell'hard boiled: il sangue e le scene crude non prevalgono in uno scenario dove tutto sembra marcio o comunque troppo stantio per lunghi inseguimenti o sparatorie, non più invogliate dall'atmosfera apertamente citoyenne di 36. [+]

[+] lascia un commento a fabal »
d'accordo?
pandanuccio martedì 20 agosto 2013
neronero Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

nerissimo!

[+] lascia un commento a pandanuccio »
d'accordo?
molenga venerdì 4 maggio 2012
polar non eccelso Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
100%


Se una squadra di calcio perde 5-3 e un suo giocatore fa una tripletta, lavoro dìinterdizione e senza palla, ebbene, questo giocatore prende 7 e non 8, perché il suo lavoro non è servito a salvare la squadra. Il parallelismo verte a spiegare che, nonostante la prestazione eccelsa di Ateuil il film non è che un'accozzaglia di stereotipi del genere, troppo lungo. Azzeccata l'ambientazione, ma con un attore tanto in stato di grazia si poteva far di meglio

[+] lascia un commento a molenga »
d'accordo?
martedì 10 aprile 2012
marchal e auteuil, che altro? Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Con questo cupo, triste e delirante "polar" Olivier Marchal si conferma degno erede di Melville, che con "Frank Costello faccia d'angelo" e "I senza nome" raggiunse le vette più alte del "noir" francese anni '60. Marchal va ancora oltre con il personaggio di Louis Schneider (Daniel Auteuil), un uomo alla deriva deluso, arrabbiato, colpito nei suoi affetti e tormentato dai fantasmi del passato che lo torturano impedendogli di condurre una vita serena, di vedere con lucidità il futuro davanti a lui. Il suo tempo non è più scandito neppure dall'orologio ma dalla... bottiglia. Daniel Auteuil si conferma grande impersonando il protagonista, il poliziotto Schneider, odiato da Kovalski e aiutato dalla splendida Marie (Catherine Marchal) e dal fido Georges, gli unici due pronti a scommettere ancora su di lui prima dell'arrivo della triste Justine, preoccupata per l'uscita dal carcere dell'assassino che massacrò la sua famiglia rovinandole l'esistenza. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
denzel for ever venerdì 10 febbraio 2012
mi aspettavo qualcosa di piu Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

un po lento......si accende nel finale....ma si aspettavo decisamente di piu

[+] lascia un commento a denzel for ever »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
L'ultima missione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 18 aprile 2008
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità