Soffio

Acquista su Ibs.it   Dvd Soffio   Blu-Ray Soffio  
Un film di Kim Ki-Duk. Con Chen Chang, Park Ji-a, Ha Jung-woo, Hang In-Hyung, Kim Ki-duk.
continua»
Titolo originale Breath. Drammatico, durata 84 min. - Corea del sud 2007. - Mikado uscita venerdì 31 agosto 2007. MYMONETRO Soffio * * * - - valutazione media: 3,30 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,30/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
Una giovane donna tradita dal marito si innamora di un condannato a morte. La loro passione sconvolgerà le vite di molti.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'irrazionale diventa possibile nelle suggestive e iperrealistiche immagini di Kim Ki-Duk
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Una giovane madre in crisi coniugale (il marito la tradisce) si innamora di un detenuto condannato a morte che ha tentato di suicidarsi. Riesce a incontrarlo nel parlatorio sconvolgendo i suoi sentimenti e suscitando reazioni nei suoi compagni di cella uno dei ne quali ne è geloso. Il marito scopre quanto sta accadendo e cerca di recuperare il rapporto.
Kim Ki-Duk ha ormai acquisito una capacità produttiva e realizzativa invidiabile. Riesce a realizzare in tempi brevissimi film che non mancano mai di stupire piacevolmente il pubblico del cinema di qualità anche se la critica internazionale, dopo averlo scoperto e promosso, sta progressivamente prendendone le distanze. Forse perché il suo è un cinema troppo personale (nel senso più pieno del termine) per continuare a piacere a lungo a chi cerca la novità per la novità. Il conflitto tra l'amore e la passione che si fa tutt'uno con il sesso, tra lo spirito e la carne che sembra a volte pretendere la violenza sono problemi che attraversano tutto il suo modo di fare cinema e che anche in questa occasione si ripropongono.
Ancora una volta l'irrazionale irrompe in una vita 'normale' così come in quella di qualcuno che ha la morte con sé per averla procurata ad altri e aver cercato di darla a se stesso. La donna offre al condannato quel respiro che lui si è sottratto ma di cui anche lei sente il bisogno. Un respiro che può però anche trasformarsi repentinamente nel suo contrario: la soffocazione.
L'interiorità di lei si è trasformata in un angelo con un'ala ripiegata che ha bisogno di spiccare il volo e che trova lo spazio nell'angusta dimensione di un carcere. Il regista sudcoreano sa bene come esprimere le tensioni interpersonali filtrandole attraverso l'uso delle immagini. L'uomo ha bisogno di immagini e di simulacri e questo film in particolare se ne occupa. La televisione, il circuito interno della prigione che registra gli incontri tra i due, i graffiti sul muro, le foto che la donna dona al condannato, gli stessi fondali iperrealistici che utilizza come sfondo con cui 'ricreare' il parlatorio sono tutti legati alla necessità di trasformare in immagini l'esperienza e al contempo fissarla per poterla in qualche modo possedere. Ma si tratta di un possesso fragile e reversibile. Come pupazzi di neve destinati a liquefarsi.

Stampa in PDF

* * * * -

Il ritorno kim ki-duk

giovedì 10 gennaio 2008 di giorgio camisani

La storia della protagonista, Yeon, inizia da uno stato interiore di desolante abbandono, di profonda solitudine, esito di un rapporto matrimoniale in crisi, appiattito dall’atteggiamento disinteressato e ipocrita del marito. Si ha la sensazione che Yeon si trovi come rinchiusa in un carcere, senza vie d’uscita plausibili, se non quella di compiere un atto estremo, eccessivo e crudele rispetto alla propria famiglia-prigione. Yeon segue con attenzione i telegiornali che annunciano il tentato suicidio continua »

* * * * *

E'un capolavoro....

lunedì 3 settembre 2007 di satta roberto

Cosa dire di un capolavoro.....bisogna avere la mente libera e lasciarsi guidare dal regista che pur avendo un'ambientazione squallida con dei personaggi 'carcerati'che tendono molto spesso a sodomizarsi amandosi in maniera forse anche brutale ma per loro'viva' e' un modo per sentirsi vivi la carne con altra carne fa percepire a loro la vita.Da un'altra parte in un modo borghese e benestante un'artista ahime'cornificata dal marito all'inizio con la faccia incolore poi man mano che capisce diventa continua »

* * * * -

Bel lavoro poetico

martedì 4 settembre 2007 di Serena

Violetta Bellocchio in Soffio vede 4 immagini e 3 temi miscelati da un regista “sfruttatore di velleità di cineforum”, che non varrebbero il prezzo del biglietto. Non sono assolutamente d’accordo! Con un “colpo d’ala” (come dice Mereghetti). Soffio parla di violentissime emozioni, d’infantilismo e vendetta, di umiliazioni e attrazioni fatali, di Tradimento e Amore ecc. Più amori: amore per la figlia, nel matrimonio e altrove, amore all’Arte, di sé stessi, dell’altro, dell’altra e dell’uguale. Di continua »

* * * * -

Disturbante

lunedì 3 settembre 2007 di Roberto

Un bacio appassionato... le dita di lei che stringono le narici di lui per farlo soffocare e morire e porre fine alle sue sofferenze... lo schermo del monitor del direttore del carcere che si spegne facendo comparire il riflesso dello stesso Kim Ki Duk... In questa sequenza c'è tutto "Soffio", l'ultima opera del regista coreano; e che sia questa la sequenza chiave è testimoniato anche dalla locandina del film. Banalizzando si potrebbe anche dire che "Soffio" è un incrocio fra "Ferro 3" e continua »

Yean
"Ormai lo so, morire è possibile solo se non si ha nessuna scelta. Quando la mia volontà non conta più, solo allora è possibile!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Soffio

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 22 gennaio 2008

Cover Dvd Soffio A partire da martedì 22 gennaio 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Soffio di Kim Ki-Duk con Chen Chang, Park Ji-a, Ha Jung-woo, Hang In-Hyung. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - coreano, Dolby Digital 2.0 - stereo - italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Soffio è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Soffio

INCONTRI | Il dolore del tradimento nel nuovo film di Kim Ki-Duk.

L'altalena tra vita e l'amore

mercoledì 29 agosto 2007 - Claudia Resta

Soffio: l'altalena tra vita e l'amore Dopo aver appreso che suo marito ha un'altra donna, Yeon (Park Ji-a) si dirige senza riflettere verso la prigione in cui è rinchiuso Jin (Chang Chen), un uomo di cui ha sentito parlare in televisione per via di numerosi tentativi di suicidio. Jin normalmente non accetterebbe di incontrare un perfetto sconosciuto, ma accoglie la sua richiesta per curiosità. Jin rimane sorpreso quando Yeon ritorna a trovarlo. Nel frattempo suo marito inizia a insospettirsi, mentre Jin gradualmente apprezza gli sforzi di Yeon e si apre nei suoi confronti.

Il violento coreano Kim Ki-duk si prenota già per un premio

di Maurizio Cabona Il Giornale

Regista coreano, non papero disneyano, Kim Ki-duk è un'icona da Festival. Quello di Cannes ha presentato ieri il suo Soom («Respiro»), ma in una sala piccola, quindi ha lasciato fuori un po' di giornalisti. Cose che succedono nella dimensione, parallela alla realtà, della cinefilia. Questa attenzione si spiega con l'alone di premio che circonda il regista. In Italia egli ha avuto più fortuna con il film recente meno interessante, Ferro 3, mentre è sconosciuto per il magnifico Bad Guy, passato per il Festival di Berlino. »

di Violetta Bellocchio Rolling Stone

In Primavera, estate, autunno, inverno…e ancora primavera, in cui interpretava il monaco in pose plastiche sul ghiaccio, Kim capì cosa del suo stile potesse funzionare in Europa e nel circuito d'essai, lieto di digerire, in nome di un'idea astratta dell'Oriente, simboli faticosi e tremende colonne sonore. Se in Corea i suoi film non escono più, altrove dovranno pur farlo. Ma sarebbe ingiusto pensarlo un cinico sfruttatore di velleità da cineforum. Forse gli interessa di più girare attorno a tre temi (silenzio, isolamento, autolesionismo) con aggiustamenti minimi. »

Sentimenti e poesia nel «soffio» di Ki-duk

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Kim Ki-duk continua ad essere l'autore più rappresentativo del cinema che si fa nella Corea del Sud. Da qualche tempo, però, si è messo a raccontarci delle storie, a dir poco curiose, che convincono solo per lo stile, sempre rigoroso e ispirato, con cui le risolve. L'anno scorso, con Time, ci aveva detto di due coniugi che, per rinsaldare il loro amore, prima l'una, poi l'altro, avevano fatto ricorso alla chirurgia plastica per mutare sembianze e personalità. Il tema, anche oggi, è l'amore, in termini tuttavia piuttosto difficili da accostarsi da un punto di vista narrativo. »

Il carcere? È tutto in fiore

di Enzo Natta Famiglia Cristiana

Dopo essere venuta a conoscenza del tradimento del marito, in una fredda giornata d'inverno, una donna si dirige verso il carcere della città. Il suo intento è quello di portare conforto a un detenuto di cui ha sentito parlare in Tv per i reiterati tentativi di suicidio. Dapprima quasi infastidito per quella visita del tutto inattesa, poi incuriosito, l'uomo resta addirittura sorpreso quando la donna si reca alla prigione una seconda volta e gli fa trovare la sala destinata agli incontri con i visitatori tutta piena di fiori e con i muri tappezzati con gigantografie della primavera che sboccia. »

Soffio | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | giorgio camisani
  2° | roberto
  3° | serena
  4° | giorgio
  5° | orologio
  6° | satta roberto
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 31 agosto 2007
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità