La masseria delle allodole

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La masseria delle allodole   Dvd La masseria delle allodole   Blu-Ray La masseria delle allodole  
Un film di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Paz Vega, Moritz Bleibtreu, Alessandro Preziosi, Angela Molina, Mohammed Bakri.
continua»
Drammatico, durata 122 min. - Italia, Bulgaria, Francia, Spagna 2007. - 01 Distribution uscita venerdì 23 marzo 2007. MYMONETRO La masseria delle allodole * * * - - valutazione media: 3,28 su 76 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
I fratelli Taviani tornano al cinema con una pellicola che, con armonia e sobrietà, racconta l'eccidio degli armeni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La tragedia armena ritratta con sobrietà dai fratelli Taviani
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Turchia, 1915. In una cittadina vive la benestante famiglia armena degli Avakian. Nel giorno in cui vengono colpiti dal lutto per la morte del patriarca anche il generale Arkan, capo della guarnigione turca, è presente alle esequie. È il segno di un rapporto, se non di amicizia, di reciproco rispetto tra le due comunità. Ma i Giovani Turchi hanno già pronto un piano per creare la Grande Turchia in cui non ci sarà posto per i ricchi e 'traditori' Armeni. Nessuna mediazione si rivela possibile. Dalla capitale partono per ogni dove gruppi di militari con l'ordine di uccidere sul posto i maschi (di qualunque età essi siano) e di deportare le donne e le bambine per poi massacrarle nei pressi di Aleppo. La famiglia Avakian viene smembrata e la giovane e vitale Nunik farà di tutto per salvaguardare la vita delle più piccole.
I fratelli Taviani non hanno mai smesso di occuparsi del rapporto tra gli individui e la Storia (anche quando si occupavano di Pirandello). Questa volta lo fanno, adattando liberamente l'omonimo romanzo di Antonia Arslan, occupandosi della ferita ancora aperta dell'eliminazione fisica degli Armeni in Turchia. Il film è destinato a suscitare polemiche e i Taviani ne sono consapevoli. Forse proprio per questo costruiscono una struttura narrativa che possa arrivare al grande pubblico e in cui ai Turchi fanatici fanno da contrappunto loro compatrioti, Arkan in primis, attenti ai valori della convivenza. Con un cast veramente composito ma interessante (pregio e difetto delle coproduzioni come questa) tornano anche a riflettere (come già avevano fatto in La notte di san Lorenzo e in Good Morning Babilonia) sul potere dell'immagine che al contempo può essere documento (e quindi occasione di riflessione) o strumento manipolabile per attizzare l'odio. Perdono qualcosa in epicità (anche se la scena della soppressione del neonato è da brividi) ma continuano con determinazione la loro ricerca nei lati oscuri della Storia che qualcuno (in epoca di negazionismi, Shoah compresa) continua a voler mantenere tali.

Premi e nomination La masseria delle allodole MYmovies
La masseria delle allodole recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La masseria delle allodole
Primo Weekend Italia: € 188.000
Incasso Totale* Italia: € 751.000
Ultima rilevazione:
Box Office di martedì 11 settembre 2007
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
51%
No
49%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Armeni, chi sono costoro?

giovedì 29 marzo 2007 di Ariel

Al di là di valutazioni estetiche e di tecnica cinematografica, al bel film dei fratelli Taviani a cui va riconosciuto il coraggio ed il merito di aver, finalmente, spalancato il sipario su una truce pagina della storia degli ultimi anni dell'Impero Ottomano, già in piena Grande Guerra, pagina che per tanti versi si annuncia, nel suo orrore, come antesignana della "shoa" ebraica. E' un film che fa riflettere chi, come è il caso di colui che scrive, da anni amico della Turchia, cerca, purtroppo continua »

* - - - -

Nemmeno per la tv

lunedì 9 aprile 2007 di samuele siani

I fratelli Taviani confezionano un prodotto che non sarebbe adatto neppure per una prima serata di Rai1. L'eccidio degli armeni è trattato come una favola del settecentesco Carlo Gozzi. I personaggi hanno una psicologia da opera lirica, sembrano quelli della Traviata: si innamorano in un istante e senza un perché; lo stesso odio per gli armeni non ha un perché, né vi si leggono in esso le profonde e contradditorie motivazioni. Tutto l'impianto del film è visivamente stucchevole e teatrale (nel continua »

* * * * -

Un dramma antico ma attuale

domenica 15 aprile 2007 di Lory R.

La Masseria delle Allodole” è un film che non si dimentica. Non si può dimenticare. La storia ha una valenza che và al di là del fatto storico in sé . Mi è sembrato che i Taviani abbiano voluto poeticamente ricordare tutti gli innocenti perseguitati ed uccisi per motivi inesistenti, l’assurdità’ di qualsiasi persecuzione razziale, dove persone che intrattenevano rapporti amichevoli e cordiali nel giro di poche settimane si trasformano in orribili persecutori ed in straziati perseguitati. Le continua »

* * * * *

Scelta teatrale

mercoledì 28 marzo 2007 di Nadia

I Taviani hanno voluto un impianto teatrale, senza vasti panorami e grandiosità: dalla casa stessa, un fondale prospettico stretto tra due muri convergenti, i monti alle spalle; alle singole tappe dell'eccidio, una per stanza della masseria; alla dimensione intima dei dialoghi, dei gruppi familiari e dei militari, dei mendicanti, delle deportate. E poi la dimensione corale - nel senso della tragedia greca - del funerale, della festa, della comunità armena spaventata, dello strazio delle donne sui continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La masseria delle allodole adesso. »
Shop

DVD | La masseria delle allodole

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 4 dicembre 2007

Cover Dvd La masseria delle allodole A partire da martedì 4 dicembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La masseria delle allodole di Paolo Taviani, Vittorio Taviani con Paz Vega, Moritz Bleibtreu, Alessandro Preziosi, Angela Molina. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet La masseria delle allodole è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 5,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film La masseria delle allodole

SOUNDTRACK | La masseria delle allodole

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 17 aprile 2007

Cover CD La masseria delle allodole A partire da martedì 17 aprile 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film La masseria delle allodole del regista. Paolo Taviani, Vittorio Taviani Distribuita da Cam Jazz.

I Taviani, apripista della verità

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Ci sono tragedie gigantesche su cui pesa una specie di interdetto che anche dopo generazioni stenta a esser superato. Il genocidio degli armeni è una di queste tragedie "senza volto". Non che manchino i documenti storici ma quei documenti sono relativamente scarsi, poco noti fuori dalle cerchie più colte e comunque di impatto troppo contenuto per creare un immaginario adeguato. Tutti ad esempio sappiamo o crediamo di sapere molto della Shoah avendo letto al riguardo migliaia di parole e visto montagne di immagini, fisse o in movimento, autentiche o fittizie. »

Taviani di sangue e polemiche

di Lietta Tornabuoni La Stampa

I Taviani non avevano mai fatto un film forte, sanguinoso e straziante come La masseria delle allodole, ispirato al romanzo di Antonia Arslan (Rizzoli) sulla storia di una famiglia nel massacro degli armeni da parte dei turchi nel 1915, che evoca tanti eccidi contemporanei. Un getto di sangue scarlatto su una porta bianca: è la premonizione. La testa del padrone di casa, mozzata con un colpo di sciabola, cade nel grembo della moglie. Un medico castrato con lo spada urla di dolore. Un bambino nascosto sotto un tavolo tirato fuori per un piede, e infilzato. »

«La masseria», viaggio dei Taviani nella banalità del male

di Alberto Crespi L'Unità

La masseria delle allodole è il film politicamente più forte e più diretto che i fratelli Taviani abbiano girato da anni. In passato, i fratelli di San Miniato ci avevano regalato grandiose «parabole» in cui la storia italiana (il risorgimento, la Resistenza) era una chiave per interpretare l'attualità e la condizione umana nel senso più lato del termine. Qui, i Taviani raccontano un pezzo di storia non italiana perché vogliono raccontare «quella» storia, senza intenti metaforici. Il film è stato presentato al recente festival di Berlino, e in quell'occasione ha fatto molto parlare di sé, anche perché il luogo era, quello sì, quanto mai simbolico: la capitale del fu «Reich millenario», oggi città aperta e cosmopolita dove vivono decine di migliaia di immigrati turchi. »

di Antonello Catacchio Ciak

Paolo e Vittorio Taviani tornano al cinema per raccontare un episodio rimosso della storia recente, il massacro (meglio: il genocidio) degli armeni da parte dell'esercito turco, avvenuto nel 1915. Ispirato all'omonimo romanzo di Antonia Arslan, il film racconta la tragica vicenda della famiglia Avakian, che vive nella Masseria delle allodole. I segnali del pericolo incombente ci sono tutti, ma nessuno può arrivare a prevedere la dimensione dell'orrore che sta per scatenarsi sulla comunità armena. »

La masseria delle allodole | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità