In questo mondo libero…

Acquista su Ibs.it   Dvd In questo mondo libero…   Blu-Ray In questo mondo libero…  
Un film di Ken Loach. Con Kierston Wareing, Juliet Ellis, Leslaw Zurek, Colin Caughlin, Joe Siffleet.
continua»
Titolo originale It's a Free World…. Drammatico, durata 96 min. - Gran Bretagna, Italia, Germania, Spagna 2007. - Bim Distribuzione uscita venerdì 28 settembre 2007. MYMONETRO In questo mondo libero… * * * - - valutazione media: 3,33 su 62 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,33/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
Angie, dopo un licenziamento, decide di mettersi in proprio. Crea un'agenzia finalizzata allo sfruttamento del lavoro degli immigrati.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ken Loach, un regista sempre più 'necessario'
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Angie è una giovane donna divorziata con un figlio undicenne, Jamie, che vive con i nonni. Licenziata in tronco da un'agenzia per cui procurava manodopera proveniente dai paesi dell'Est, Angie decide di mettersi in proprio. Insieme all'amica Rose crea un'agenzia di reclutamento che gestiranno in coppia. Il confronto con la realtà dell'immigrazione, clandestina e non, le imporrà delle scelte che non andranno tutte nella stessa direzione.
Ken Loach è un regista che si potrebbe definire 'necessario'. Necessario perché a ogni film (sia che parli di Glasgow, di Irlanda o di Spagna nella guerra civile) ci ricorda che questo mondo, il nostro mondo occidentale, non è il paradiso ma, a differenza di altri che accettanno ciò come un dato di fatto ineludibile, lui pensa che qualcosa si possa fare. L' "I care/Mi riguarda" di kennediana memoria è per lui un imperativo categorico a cui va data attuazione.
La quasi debuttante Kierston Wareing gli offre un valido aiuto sfaccettando il suo personaggio e offrendogli quelle variazioni dal positivo al negativo che spingono lo spettatore ad alternare adesione e repulsione nei suoi confronti.
Loach afferma: "Lo sfruttamento è cosa nota a tutti. Quindi non si tratta di una novità. La cosa che ci interessa di più è sfidare la convinzione secondo la quale la spregiudicatezza imprenditoriale è l'unico modo in cui la società può progredire; l'idea che tutto sia merce di scambio, che l'economia debba essere pura competizione, totalmente orientata al marketing e che questo è il modo in cui dovremmo vivere. Ricorrendo allo sfruttamento e producendo mostri".
Angie è un 'mostro' che sembra non accorgersi di esserlo. In lei convivono il bisogno di riscatto, la generosità e la più fredda e letale determinazione. È una donna che vuole sfondare in un territorio tipicamente maschile finendo con il fare proprie le caratteristiche più negative dell'altro sesso. Quasi come se Loach sentisse su di sé la differenza di approccio generazionale alle problematiche sociali le offre (grazie alla scrittura del suo più che fedele sceneggiatore Paul Laverty) uno specchio in cui riflettersi: l'anziano padre che, vedendola all'opera, non può non dirle: "Stiamo tornando ai vecchi tempi"? Ai vecchi tempi si usavano termini come sfruttamento, riduzione in schiavitù, proletariato. Oggi tutto è molti più soft. Il lavoro è 'interinale'. I contratti sono 'a termine'. Ma la realtà è ancora, dolorosamente quella.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
IN QUESTO MONDO LIBERO…
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination In questo mondo libero… MYmovies
In questo mondo libero… recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination In questo mondo libero…

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
* * * * -

Libero che libero non è

mercoledì 3 ottobre 2007 di olga

Che ovviamente libero non è affatto per tanti di noi; figurarsi poi se si tratta di immigrati sottoposti a vari livelli di sfruttamento fino ad arrivare a situazioni estreme di quasi schiavitù. L’altra faccia di questo problema è costituita dalla mancanza di sicurezza o perlomeno dalla sensazione che essa sia meno avvertita da molti cittadini dei paesi oggetto d’immigrazione, i quali spesso vivono a contatto con gruppi di violenti o fiancheggiatori di situazioni terroristiche. Sono questi ultimi, continua »

* * * - -

In questo mondo di loach

lunedì 26 novembre 2007 di gabry

Angie,ragazza madre licenziata per l'ennesima volta,decide di mettersi in proprio con l'aiuto di un'amica, offrendo lavoro precario ad extracomunitari per lo più. Dall'altra parte della barricata angie diventa da sfruttata a sfruttatrice speculando su situazioni di povertà a suo beneficio, indurendosi a tal punto che non esita a denunciare alla poizia un accampamento di clandestini.Tra l'altro ha un rapporto contrastante col padre, lontano da un mondo che sta correndo troppo in fretta e l'inadeguato continua »

* * * * -

Non tutto si può comprare

martedì 2 febbraio 2010 di Fabrizio Cirnigliaro

La sceneggiatura di Paul Laverty, non lascia allo spettatore il tempo di studiare inquadrature, di seguire la macchina da presa, di giudicare la regia di Ken Loach, il cui stile cambia improvvisamente durante la scena del rapimento del figlio di Angie. Mentre Rosie si fa degli scrupoli, Angie riesce a tirar fuori il peggio di se stessa. E’ sempre lei a prendere l’iniziativa, nel bene , ma soprattutto nel male. L’agenzia darà lavoro ad immigrati clandestini, trovandogli un continua »

* * * * -

La qualità del realismo

giovedì 11 ottobre 2007 di attalo

Dopo le puntate sulla commedia sentimentale interraziale(Un bacio appassionato) e sul dramma storico(Il vento che accarezza l'erba), in entrambi i casi con esiti discutibili, Ken il rosso torna alle tematiche che preferisce, quelle dello sfruttamento e del lavoro, anche se in chiave globalizzata. Non tutto è perfetto nella sceneggiatura(tutto il tema del "privato" della protagonista non appare bene a fuoco) ma il film, soprattutto nell'asciutto finale, ha l'essenzialità delle cose migliori di Loach; continua »

Karol ad Angie
Non pagare per un favore. Ricambia con un favore
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | In questo mondo libero…

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 febbraio 2008

Cover Dvd In questo mondo libero… A partire da mercoledì 6 febbraio 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd In questo mondo libero… di Ken Loach con Kierston Wareing, Juliet Ellis, Leslaw Zurek, Colin Caughlin. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet in questo mondo libero... è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 1,51 €
Aquista on line il dvd del film In questo mondo libero…

NEWS | In questo mondo libero racconta attraverso la storia di una donna il mondo del precariato.

Sono realista

sabato 1 settembre 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Ken Loach: sono realista Dopo Il vento che accarezza l'erba lo sceneggiatore Paul Laverty aveva voglia di gettare uno sguardo contemporaneo sulla Gran Bretagna. Quella che inizialmente doveva essere la storia di tre ragazzi che lavorano in un capannone alle prese con prodotti provenienti da tutto il mondo, si è presto trasformata nella storia di Angie, un personaggio pieno di fascino ed energia, capace di fare un mestiere duro e penetrare il mondo lavorativo maschile. Ken Loach, che ha fatto dell'immigrazione e della classe operaia il suo marchio di fabbrica e che già si era confrontato con il precariato nel documentario The Flickering Game, punta il dito sullo sfruttamento del lavoro temporaneo attraverso la figura di Angie.

Questo mondo libero ma così spietato

di Vito Attolini La Gazzetta del Mezzogiorno

Dopo il bell'affresco storico di Il vento che accarezza l'erba, Ken Loach ritorna con quest'ultimo film ai suoi temi di sempre, quelli che hanno fatto di lui il regista della classe operaia per eccellenza, di cui ha disegnato spesso con puntuale aderenza alla realtà alcune indimenticabili figure, non nascondendone spesso, come in questo film, tutta la contraddittorietà. In questo mondo libero... ha una angolatura di carattere per così dire «didattico», illustrato dal personaggio di Angie in maniera convincente: a lungo attiva per conto terzi nella ricerca di manodopera sottopagata per lavori interinali, reclutata qua e là nell'Europa dell'Est fra lavoratori più emarginati, diventa lei stessa protagonista di questo sistema dopo che, per alcune inadempienze (fra l'altro una giusta sua reazione a molestie sessuali), è licenziata. »

A Ken Loach i precari vengono bene

di Alberto Crespi L'Unità

Ken Loach e i co.co.co., Ken Loach e la legge Biagi, Ken Loach e il lavoro interinale... Ken Loach e il cinema; fortunatamente: It's a Free World (« È un mondo libero») è. prima di tutto un bel film di quelli che il compagno Ken riesce a fare quando è ispirato, quando le urgenze sociali e sociologiche rimangono sullo sfondo e trionfano i personaggi, i loro sogni; le loro lotte, le loro delusioni. Lo pensiamo da anni, diciamolo una volta di più: Ken Loach, apparentemente il cineasta più militante sulla piazza; é rimasto l'ultimo a fare il vero «cinema hollywoodiano», ovvero quel cinema fatto di personaggi forti; di ottimi attori, di sceneggiature di ferro e di conflitti narrati senza mediazioni intellettualistiche. »

Quando la vittima diventa carnefice

di Paolo D'Agostini La Repubblica

I film di Loach sono una sicurezza quando il regista inglese gioca in casa e ritorna sui temi sociali che conosce da vicino. Angie lavora come precaria in un'agenzia di collocamento per immigrati. Conosce tutti i segreti e quando toccherà a lei subire le incertezze del precariato saprà che cosa fare. Assieme all'amica Rose mette su un business nello stesso ramo. Ma fuori dalla legge. Trattano - senza autorizzazioni, senza pagare tasse- il lavoro nero degli immigrati clandestini. Da vittime diventano carnefici. »

In questo mondo libero… | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Video
1| 2|
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 28 settembre 2007
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità