Underworld: Evolution

Acquista su Ibs.it   Dvd Underworld: Evolution  
Un film di Len Wiseman. Con Kate Beckinsale, Scott Speedman, Bill Nighy, Shane Brolly, Michael Sheen.
continua»
Horror, durata 106 min. - USA 2006. uscita venerdì 10 febbraio 2006. MYMONETRO Underworld: Evolution * * - - - valutazione media: 2,37 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,37/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Nuovo episodio della guerra tra vamipiri e licantropi iniziata col primo Underworld. Kate Beckinsale è ancora una volta Selene, e accanto a lei c'è Michael, l'eletto che porterà nuovamente la pace tra le due razze.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * - - -

La vampira guerriera Selene, che ha scoperto nel capitolo precedente una sconvolgente verità sul suo passato (i suoi genitori sono stati uccisi dai vampiri per proteggere un segreto che riguarda la loro origine), si trova a lottare con un pericolo ancora più grande accanto a Michael, ultimo discendente mortale del leggendario Alexander Corvino, che grazie a lei è diventato un ibrido vampirolicantropo. Scopre, infatti, che il primo vampiro della storia non era il suo mentore Viktor, come aveva sempre creduto, ma Markus, uno dei figli di Corvino che per decenni è rimasto imprigionato. Markus, svegliatosi e a sua volta mutato, è alla ricerca del fratello gemello William, il primo licantropo, imprigionato da Viktor secoli prima, per liberarlo e conquistare il mondo. In questa lotta impari Selene e Michael riceveranno l’aiuto insperato proprio di Alexander Corvino, che da secoli è il silenzioso osservatore della guerra tra le due stirpi nate dal suo sangue. L’eterea Kate Beckinsale torna a vestire la tuta in lattice, gli stivali e il cinturone della guerriera vampira in lotta contro la stirpe rivale dei Lycan, licantropi che non dipendono dalla luna per la loro mutazione. Salvo che, come si è scoperto alla fine della prima pellicola, le due stirpi non sono affatto separate, ma legate da un amore maledetto e dal sangue.
Come spesso accade per i sequel di film fortunati, questo secondo Underworld alza la dose degli elementi che ne hanno fatto la fortuna: quindi più combattimenti, più sangue, più armi (anche se alla fine gli scontri si risolvono a sganassoni alla Bud Spencer, seppur con zanne e artigli), e, per nobilitare il tutto, un bel cameo del divo shakespeariano Sir Derek Jacobi dall’aria dolentemente compiaciuta (forse per il cachet estorto).
Il regista Wiseman (che nel frattempo ha convolato a nozze con la protagonista Beckinsale, di cui non si fa problema a esibirne le grazie in un paio di sequenze di nudo patinato e pubblicitario che poteva sicuramente risparmiarsi) dichiara di aver voluto allontanarsi dai vecchi racconti di vampiri con aglio e acqua santa, e infatti la storia, anche se fotografata sempre in una nonluce livida e sporca, ha ben poco a che fare con le atmosfere dark care agli ammiratori di Bela Lugosi e si avvicina molto di più alla pura azione videogame, sul genere di Aliens vs Predator, che farà felici i ragazzini, ma meno gli adulti che rimpiangono le croci e il romanticismo del Conte transilvano originale.
Invece di demoniache maledizioni, a produrre la trasformazione in esseri zannuti, artigliati e pelosi, è infatti una variazione genetica che dona l’immortalità combinata col morso di un lupo e di un pipistrello; a sfruttare i vantaggi (e a pagare le spese) della trasformazione sono due fratelli gemelli, le cui stirpi sono destinate a combattersi per l’eternità. A tenere d’occhio la faida e a nasconderla al mondo una task force stile Navy Seals agli ordini del progenitore delle stirpi, il re guerriero Alexander Corvino.
Visto che la prima pellicola aveva già esplorato le potenzialità del confronto uomolupo/uomopipistrello, questa volta a creare problemi è il solito folle (stavolta il vampiro mutato Markus) che sogna la conquista del mondo e vuole proclamarsi dio (degna di nota la sua dichiarazione prima di sistemare l’illustre genitore: «Un dio non ha padre»).
A guastare il programma c’è la bella Selene insieme all’exumano Michael (ora lui pure un ibrido, mezzo mannaro e mezzo vampiro e quindi dipendente dalla sua dose di sangue), il quale, dopo qualche iniziale difficoltà (non ha ancora chiari i principi della sua nuova dieta), è pronto a menare le mani per la sua parte.
La virata ulteriore verso un’interpretazione «scientifica» del vampirismo (che non impedisce cadute di tono più adatte ai fumetti per adulti) non fa bene alla saga di Underworld che, perduto il fascino della novità, finisce per assomigliare a tanti prodotti di serie B da cui si distingue solo per il budget. Purtroppo il finale aperto e il successo al botteghino negli Usa rendono l’ipotesi di un ulteriore capitolo certa quasi come l’alba che illumina Selene, vampira ormai evoluta a una forma superiore.

Elementi problematici per la visione: molte scene violente e horror; un paio di scene sensuali e di nudo piuttosto esplicite.

Premi e nomination Underworld: Evolution MYmovies
Underworld: Evolution recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Underworld: Evolution
Primo Weekend Italia: € 693.000
Incasso Totale* Italia: € 1.712.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 marzo 2006
Primo Weekend Usa: $ 26.857.000
Incasso Totale* Usa: $ 26.857.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 22 gennaio 2006
* * - - -

"più appariscente e più superficiale"

martedì 30 ottobre 2012 di IdolHorse

Il film si apre con un prologo in cui vediamo Viktor imprigionare  William, ferocissimo capostipite dei lycan e fratello di Marcus, uno dei tre vampiri anziani. In seguito si ritorna al presente e vediamo Kraven, che era uscito illeso dagli scontri avvenuti nel primo Underworld, pronto a uccidere Marcus mentre è dormiente per prenderne il potere, tuttavia il potente anziano è già desto e conscio del tradimento di Kraven, il quale paga con la vita i suoi crimini. Nel frattempo continua »

Michael (Scott Speedman)
Ti amo più qualsiasi cosa al mondo,Selene,se ti dovesse succedere qualcosa,io non vivrei più…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
selene
..E tuttavia io guardo la luce con rinnovata speranza.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Underworld: Evolution

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 29 agosto 2006

Cover Dvd Underworld: Evolution A partire da martedì 29 agosto 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Underworld: Evolution di Len Wiseman con Kate Beckinsale, Scott Speedman, Bill Nighy, Shane Brolly. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in arabo - danese - ebraico - finlandese - francese - inglese - inglese per non udenti - islandese - italiano - norvegese - svedese. Su internet Underworld. Evolution è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Underworld: Evolution

di Marco Giovannini Ciak

Torna Selene (Kate Beckinsale), la guerriera vampira vestita di pelle come una modella fetish, protagonista tre anni fa di un film che inaspettatamente diventò un piccolo culto: 51 milioni di incasso in Usa (settimo nella speciale classifica dei film vampirici, in cui due soli hanno superato i 100 milioni: Van Helsing e Intervista col vampiro) e sequel assicurato. La trovata, look a parte, fu mettere in scena il più sanguinoso dei derby cinematografici: aristocratici vampiri contro proletari licantropi. »

di Mauro Gervasini Film TV

Si dice che Len Wiseman e gli altri due creatori dell’universo Underworld, Danny McBride e Kevin Grevioux (quest’ultimo anche attore del primo film) avessero già pensato a un sequel, addirittura a un futuro prequel, con l’idea spropositata di creare una saga stile Star Wars ma in chiave horror. La loro mitologia (vampiri e licantropi in chiave postmoderna, e in guerra tra loro) è troppo derivativa per incidere sul serio, ma le avventure della vampirella Selene e del suo ibrido amante lycan” sono abbastanza divertenti. »

di Adriano De Carlo Il Giornale

Se iscritto al genere demenziale questo Underworld: Evolution farebbe la sua bella figura, purtroppo così non è, trattandosi del sequel di uno «scult» dal titolo appunto Underworld che tre anni fa ebbe un inaspettato successo. La vicenda presenta due schieramenti in campo, come nel primo episodio, da una parte i vampiri, raffinati e agiati; dall'altra i licantropi, mostri dalle cattive maniere e proletari. Al centro la bellissima Selene (Kate Beckinsale), miss vampira, battagliera ed innamorata di Michael (Scott Speedman), un umano in procinto di trasformarsi in licantropo. »

di Francesco Alò Il Messaggero

Cos’è successo a Kate Beckinsale? Quella deliziosa inglesina dallo sguardo furbetto di Scacco matto (1994), Cold Comfort Farm (1995) e Last Days of Disco (1998)? La ragazza non ne azzecca più una da Pearl Harbour (2001). Dopo essere stata scelta male da Scorsese come Ava Gardner anoressica in The Aviator, si è fissata con i ruoli d’azione. Eccola allora tornare a indossare il completino nero aderente simil-Trinity di Matrix per il noioso Underworld: Evolution, secondo capitolo di una saga in cui i vampiri e i lupi mannari si prendono a mazzate. »

Underworld: Evolution | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Giovanni Idili
Pubblico (per gradimento)
  1° | idolhorse
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 febbraio 2006
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità