The Host

Film 2006 | Horror 118 min.

Titolo originaleGwoemul
Anno2006
GenereHorror
ProduzioneCorea del sud
Durata118 minuti
Regia diBong Joon-ho
AttoriSong Kang-ho, Byeon Hee-bong, Ko Ah-Sung, Doona Bae, Park Hae-Il .
TagDa vedere 2006
MYmonetro 3,64 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Bong Joon-ho. Un film Da vedere 2006 con Song Kang-ho, Byeon Hee-bong, Ko Ah-Sung, Doona Bae, Park Hae-Il. Titolo originale: Gwoemul. Genere Horror - Corea del sud, 2006, durata 118 minuti. - MYmonetro 3,64 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
The Host
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un mostro marino emerge dal fiume Han, a Seul, attaccando e uccidendo i villeggianti. Al Box Office Usa The Host ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,7 milioni di dollari e 320 mila dollari nel primo weekend.

Consigliato assolutamente sì!
3,64/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,29
CONSIGLIATO SÌ
La morte corre sul fiume.
Recensione di Andrea Chirichelli
Recensione di Andrea Chirichelli

Un mostro marino, la cui nascita è probabilmente imputabile allo smaltimento abusivo, avvenuto anni prima, di agenti inquinanti da parte di un'equipe di scienziati, emerge dal fiume Han, a Seul, attaccando e uccidendo i villeggianti intenti a godersi una bella giornata di sole: la creatura mutante, dopo aver mietuto numerose vittime, prende prigioniera una bambina, Hyun-seo. Nonostante l'intervento militare americano, che finirà per fare più danni che altro, sarà la disastrata famiglia della piccola a risolvere la situazione...
L'impatto con The Host è al tempo stesso spiazzante ed esaltante. Sulla carta, la pellicola di Bong Joon-ho, sembra un classico "b-movie con mostro gigante e assassino", ma mano a mano che passano i minuti, lo spettatore si rende conto di stare assistendo a uno spettacolo completamente diverso. Lo splendido script infatti, permette al film di cambiare registro narrativo con una velocità che lascia senza fiato: commedia, tragedia, azione, riflessione politico-sociale, tutti elementi mischiati assieme e atti a ottenere un genere nuovo e inclassificabile. Bong Joon-Ho, oltre che abile sceneggiatore, si dimostra regista talentuoso, capace di regalare sequenze visionarie e memorabili (il primo attacco del mostro, l'arrivo sulla scena dell'arciera Bae Doo-na, l'inquietante finale), mentre l'eccellenza degli effetti speciali made in Weta, la peculiarità della colonna sonora e la perfetta interpretazione di tutto il cast fanno il resto. Sottesi, ma non troppo, molti temi scottanti e attuali: l'ambiente e la sua distruzione da parte dell'uomo, l'onnipresenza militare americana, il ruolo politico della Corea del Sud nello scenario globale, l'ottusità dei governi. Sopra ogni cosa, la speranza, incarnata da una famiglia di losers che lottando contro tutti e tutto, salva il mondo. Fino all'arrivo della prossima creatura...

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 4 ottobre 2009
Gus da Mosca

Chi considera i moderni B-movies una inutile ripetizione di un genere confinato agli anni 50 dovra' ricredersi, perche' The Host riesce a sconvolgere le ormai abitudinarie scene di catastrofismi con una orginalita' inaspettata, che cattura lo spettatore gia' dai primi 5 minuti del film. L'era digitale permette di creare un mostro iperrealistico, ma talmente innaturale e grottesco, che il terrore dello [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 aprile 2009
taniamarina

Le scene inziali di questo lungometraggio fanno il verso alla sterminata fimografia di Godzilla e affini, una citazione che non disturba e non imita affatto, ma sfrutta il ricordo atomico giapponese per marcare una gustosa satira su cosa, dopotutto, sia realmente stato il fenomeno SARS. La computer grafica è sorprendente e la storia, a tratti demenziale e malinconica, vanta una sceneggiatura accuratissima [...] Vai alla recensione »

domenica 13 marzo 2011
Masqat

Sicuramente è un film eccellente da un punto di vista tecnico a livello di fotografia, inquadrature, musiche e riesce comunque a creare un'animazione di alto livello grafico. Detto questo la storia e la percezione sociale di alcuni argomenti per la cultura occidentale non è cosi facile da assimilare e comprendere. Il regista mescola sapientemente comicità demenziale molto [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 marzo 2016
Danko188

Uno scarico eccessivo di materiale chimico da un laboratorio al fiume Han ha provocato, dopo alcuni anni, disastrose mutazioni genetiche. Durante una calda e apparentemente normale giornata a Seul, una famiglia gestisce un chiosco nei pressi del fiume e serve ai propri clienti, accampati lì attorno a godersi il buon clima, cibo di pesce e bevande varie.

domenica 27 settembre 2015
Peer Gynt

Mediocrissimo monster-movie il cui unico pregio sono i buoni effetti speciali che muovono il mostro. Per il resto si resta stupefatti di fronte a chi parla di regista di talento. La storia è raccontata in modo fiacco e prolisso, si passa da scene drammatiche poco riuscite condite da una musica strappalacrime con pomposa orchestra d'archi a scene demenziali fuori luogo e per nulla divertenti. [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 luglio 2014
erre

Un dramma lungo il fiume, nelle fogne e nei cuori dei protagonisti, alla ricerca della bambina rapita dal mostro che l' uomo ha creato. Un film che poco ha del b-movie o del trash, per niente in linea coi canoni del genere, movimentato e divertente, teso e ironico, ambientalista e violento è ben diretto ed interpretato, l' unica nota di serie B è la grafica della Bestia un po' arrangiata.

mercoledì 22 aprile 2009
pdepmcp

Il film non è brutto, e sicuramente non è bello. il mostro ha un bel design e un realizzazione bruttina, il resto, da un punto di vista grafico, è praticamente inesistente. non fa paura, non fa schifo, non elttrizza...insomma dell'horror ha solo l'esistenza di un mostro gommoso pesciforme (non rivelo nulla si intuisce dopo 5 minuti e si vede dopo altri 5).

lunedì 27 aprile 2009
damned soul

io personalmente l'hotrovato bello.. ha una bella storia sulla famiglia e il loro amore verso la bambina.. però non so.. mi aspettavo qualcosa di più.. perciò non do 4 stelle ma 3..

martedì 19 agosto 2014
mrossi

Il regista, ma sicuramente anche il produttore, devono essere due etilisti cronici. Chi ne ha fatto una buona recensione, più che parlare di visionarietà, dovrebbe parlare degli allucinogeni che usa! Che boiata. E quanti soldi spesi per portarla al cinema. Comunque alla fine, l'ho guardato fino alla fine...

domenica 23 febbraio 2014
Dave69

Terzo fillm diretto dal sudcoreano Bong Joon-ho, regista di enorme successo in patria ("The host" detiene il record d'incassi assoluto nel proprio paese), che trova però diversi consensi anche in occidente. Pur destando curiosità fino alla fine e mantenendo sempre un ritmo piuttosto alto, il film - in parte per le fattezze e le movenze del mostro che sembra uscito da un [...] Vai alla recensione »

sabato 31 ottobre 2009
trick'r treat

bong joon ho ha fatto centro, e che centro! un b movie girato magistralmente, con ottimi effetti speciali e attori davvero bravi! il tutto condito con una storia avvincente e allo stesso tempo commovente. non ho gradito il doppiaggio italiano, ma nulla toglie il fatto che questo è un piccolo grande capolavoro

giovedì 27 ottobre 2016
Francis Metal

E' un film pieno di elementi, come l'inquinamento, gli allarmismi insensati, i drammi familiari, rubare per soldi... E ci sono delle sorprese lungo tutto il film... E poi questo mostro non si capisce che diamine di psicologia abbia, un po' uccide, un po' rapisce, se lo attacchi può non vendicarsi.... Insomma mi ha lasciato perplesso in molti punti

lunedì 17 agosto 2009
shining

l'hanno definito "il miglior film di mostri di sempre", premiato come "uno dei migliori film asiatici". in effetti puo sembrare eccessivo, e forse lo è. ma di certo è, e sarà sempre un piccolo capolavoro sudcoreano. chi cerca sangue, frattaglie o occhi che partono via come proiettili si sbaglia, the host non è questo, ma tutt'altro: è un film incentrato sull'amore di una famiglia (composta da un padre [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 dicembre 2009
don64

Film mediocre nella trama e poco interessante trattando una storia inverosimile che ..non importa certamente a nessuno.Esagerati sono le recitazioni drammatiche degli attori cinesi.Il film complessivamente, a parte le musiche molto belle ma inappropriate, e' piu' che mediocre.Voto 5+

domenica 5 aprile 2009
Fluturnenia

Mi chiedo come si possano dare 4 stelle a questo film osannandolo pure e riservarne solo 2 a film come L'Esorcismo di Emily Rose, non + di 3 a L'Esorcista o che ne so ad esempio sempre e solo 2 a Halloween: The Beginning. Ma questa pellicola può giusto competere con film come Jason X, con il vantaggio che fa ridere molto di più: almeno questo glielo posso concedere al regista Bong Joon-Ho.

lunedì 28 gennaio 2013
Sylya

Questo film, il più grottesco horror che abbia mai visto, sebbene non si specchi nei clichè del classico horror americano, è stato una grossa, enorme delusione. Nonostante il mostro fosse ben fatto, le ridicole scene di drammaticità familiare, l'assurdità della recitazione e delle scelte registiche che imponevano esilaranti dialoghi no sense con tanto di inutili [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 dicembre 2009
Kyotrix

Mi aspettavo un capolavoro...ma cosa e' questa roba? Se non digerite lo stile orientale, evitatelo a priori. Se invece come me siete attratti anche dai film orientali, potete dargli una possibilita'. Ma questo non e' un film horror ( tipo the ring, the grudge ) e non saprei classificarlo. OK, c'e' un mostro, ma non fa paura, non c'e' tensione n'e' souspance, spesso e' comico, in molte scene troppo [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Emanuele Sacchi
Rumore

Continuare a tirare in ballo Memories of Murder, come molti, dentro e fuori del Far East di Udine, hanno fatto, non ha alcun senso. Memories è uno dei massimi livelli raggiunti dal cinema coreano nella sua storia, è forse il film definitivo sulla metabolizzazione della tragica dittatura degli anni '80 e nessuno lo discute. The Host, successo di incredibili proporzioni al botteghino, è altra faccenda, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati