The Black Dahlia

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Black Dahlia   Dvd The Black Dahlia   Blu-Ray The Black Dahlia  
Un film di Brian De Palma. Con Josh Hartnett, Scarlett Johansson, Aaron Eckhart, Hilary Swank, Mia Kirshner.
continua»
Drammatico, durata 121 min. - USA, Germania 2006. uscita venerdì 29 settembre 2006. MYMONETRO The Black Dahlia * * 1/2 - - valutazione media: 2,60 su 110 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,60/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Lee e Bucky sono poliziotti nella Los Angeles del 1947. L'omicidio raccapricciante di una starlet, su cui sono chiamati a indagare, sconvolgerà le loro esistenze.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Pur smarrendo la sua straordinaria capacità narrativa al servizio del romanzo di Ellroy, De Palma mantiene tutta la sua eleganza geometrica
Marzia Gandolfi     * * * - -

Lee Blanchard e Bucky Bleichert sono poliziotti nella Los Angeles del 1947. Ex pugili in categorie differenti si incontrano e si scontrano sul ring e nella vita, dove condividono una donna e un'ossessione. La prima è la bionda e raffinata Kay, compagna di Blanchard e prostituta riabilitata, la seconda è Betty Ann Short, la Dalia Nera, prostituta perduta perché assassinata e orribilmente mutilata sotto le lettere che comporranno il suo epitaffio (Hollywoodland). La ricerca dell'assassino della Dalia, braccato e scovato sotto la polvere di stelle della città degli angeli, condurrà i due investigatori lontano da qualsiasi forma di moderazione emotiva e professionale. Ombre del e dal passato e amori illeciti dal sapore necrofilo finiranno per consumarli e per determinarne la sorte, opposta come il ghiaccio e il fuoco.
Lo squilibrio e l'irrequietezza degli antieroi creati dalla penna noir di James Ellroy tracima nella trasposizione cinematografica di Brian De Palma che apre la 63° edizione del festival del cinema di Venezia. Se il cinema dell'"intoccabile" De Palma mantiene tutta la sua eleganza geometrica, regalando alla sua storia un altro superlativo scavalcamento a scoprire, dietro le palazzine di Los Angeles, il corpo straziato della sua Dalia, dall'altra parte sembra smarrire la sua straordinaria capacità narrativa. Raffinato esteta della messa in scena, il regista americano tradisce un'imbarazzante, perché inspiegabile, mancanza d'intendimento. Lo straordinario romanzo di Ellroy, necessariamente compresso in centoventi minuti e liberamente aggiornato nel suo epilogo, investiga su un crimine restituendo l'affresco di un'epoca, quella del dopoguerra, e i ritratti degli uomini e delle donne che lo avevano subito o agito. La sua rilettura per lo schermo è incapace di prendere una direzione esplicita e finisce per scontentare sia i lettori del romanzo, questo è congenito, sia coloro che ignorano le pagine di Ellroy, questo è invece spiacevole. Il racconto è lacunoso: troppe omissioni o troppe informazioni, troppe piste intraprese e poi smarrite, sprecate in un finale spiegato in due battute.
I punti di forza, come quelli lirici ci sono e non mancano di incantare: la Los Angeles fine anni Quaranta ricostruita in Bulgaria da Dante Ferretti; la straordinaria Dalia di Mia Kirshner, fragile e vulnerabile come la Vivien Leigh di Un tram che si chiama desiderio, seducente e civettuola come la sua Scarlett, di cui pronuncia alcune battute in un inserto del film; l'interpretazione di Aaron Eckhart, farabutto e gentiluomo come il capitano Rhett Butler di Clark Gable, che toglie ogni speranza al più giovane e immaturo Josh Hartnett. Colpo di grazia è pure l'inserzione de L'uomo che ride di Paul Leni, film muto del 1928 che sostituisce e traduce in immagine L'Homme qui rit di Victor Hugo, citato da Ellroy nel suo romanzo e chiave decisiva per lo scioglimento della trama. Scarlett Johansson e Hilary Swank sono invece fuori parte e fuori tempo, almeno quello del divismo e del cinema d'oro che iniziò quando Hollywood perse la Dalia, la testa e la Land.

Premi e nomination The Black Dahlia MYmovies
The Black Dahlia recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi The Black Dahlia
Primo Weekend Italia: € 852.000
Incasso Totale* Italia: € 2.306.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 novembre 2006
Primo Weekend Usa: $ 10.362.000
Incasso Totale* Usa: $ 22.419.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 15 ottobre 2006
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
69%
No
31%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination The Black Dahlia

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
0
* - - - -

Enorme delusione

sabato 30 settembre 2006 di Fabio Piozzi

Enorme delusione. Sono questi i termini con cui si può definire, volendo essere buoni, questo film. The Black Dalia fa acqua da tutte le parti, non lo si può negare, a maggior ragione se si è estimatori del romanzo di Ellroy. Le premesse e gli spunti per relizzare un ottimo film c’erano tutte, ma sono state o tralasciate o travisate. S. Johansson, J. Hartnett e H. Swank sono completamente fuori parte: la prima scade nella macchietta, il secondo risulta completamente immaturo sia per doti che per continua »

* * * * *

Ma che scherziamo!

sabato 7 ottobre 2006 di VinCent

Questo film è un capolavoro semplicemente.Mi sembra indoveroso che la critica lo sottvaluti in questo modo,soprattutto nei confronti di un regista che supera di gran lunga il suo maestro (Hitchcock).Possiamo invece dire che in casi precedenti sia stato un pò sopravvalutato,e invece quando ci offre la torta in un piatto d'argento senza neanche una sbavatura noi la guardiamo con aria insoddisfatta che è sicuramente molto peggio di romperla con un pugno.E' vero che è un film dove Brian si autocita,e continua »

* * - - -

Dov'e' finito il cuore e lo stile di de palma?

sabato 14 ottobre 2006 di BobtheHeat

Atteso spasmodicamente, forte di una campagna di promozione imponente "Black Dahlia" e' un film che (purtroppo) ha molti punti in comune con l'ultimo Scorsese, quello di " The Aviator" per intenderci.(E speriamo non anche con quello di Departed...). E' un noir patinato, molto curato sotto il punto di vista della ricostruzione degli ambienti (non a caso le scenografie sono sempre di quello straordinario "artigiano" chiamato Dante Ferretti) e dei costumi. Ha una direzione della fotografia che vira continua »

* * * * *

Il nuovo grande capolavoro del grande depalma

lunedì 18 settembre 2006 di Chris Darril

Atmosfere cupe ed intense, ricostruzioni scenografiche da premio oscar (Dante Ferretti), fotografia e regia sopraffini. Quanto aspetto ed anima poi si equivalgono, spesso nasce un capolavoro, uno di quei rari spettacoli che rimaranno indelebili nella storia del cinema. De Palma dirige un noir anni 40 e si rifà all'indubbia inventiva di James Ellroy che fa dei suoi "carta e penna" uno sbocco di fantasia criminale/malavitosa quasi per dar sfogo al suo passato sofferto (madre assassinata). Hollywood continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film The Black Dahlia adesso. »
Shop

DVD | The Black Dahlia

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 21 febbraio 2007

Cover Dvd The Black Dahlia A partire da mercoledì 21 febbraio 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Black Dahlia di Brian De Palma con Josh Hartnett, Scarlett Johansson, Aaron Eckhart, Hilary Swank. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano per non udenti. Su internet Black Dahlia è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 5,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film The Black Dahlia

SOUNDTRACK | The Black Dahlia

La colonna sonora del film * * * * -

Disponibile on line da venerdì 17 novembre 2006

Cover CD The Black Dahlia A partire da venerdì 17 novembre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film The Black Dahlia del regista. Brian De Palma Distribuita da EDEL, il cd è composto da musiche di genere New Age e Contemporanea. Su internet il cd The Black Dahlia è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 20,50 €
Prezzo di listino: 23,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film The Black Dahlia

«Black Dahlia» appassiona poco

di Alberto Crespi L'Unità

Dopo avere aperto Venezia con tutto il «glamour» hollywoodiano del caso, Black Dahlia è uscito dal vortice mediatico: forse la grande attesa è stata delusa, soprattutto da parte dei fans di James Ellroy. Il grande scrittore americano era a Venezia assieme a Brian De Palma e ai numerosi attori e si è naturalmente dichiarato soddisfatto del film: ma la sensazione che stesse adempiendo a un obbligo contrattuale è stata assai forte. Ci permetteremo di aggiungere che puntare gran parte del richiamo del film sulla giovane diva Scarlett Johansson è stato un autogol: deliziosa in film contemporanei che ne esaltino l'imbronciata sensualità, come Lost in Translation o Match Point di Woody Allen, la Johansson è un pesciolino fuor d'acqua nelle atmosfere «noir» anni '40 e non regge minimamente il paragone con le «dark ladies» di quel tempo, da Barbara Stanwyck in giù. »

Los Angeles violenta e perversa

di Lietta Tornabuoni La Stampa

«The Black Dahlia» è un romanzo bellissimo (edizioni Mondadori) di James Ellroy, nato da un'implacabile ossessione nella vita dello scrittore: sua madre, infermiera divorziata dal padre, venne seviziata e ammazzata da uno sconosciuto a Los Angeles, un sabato sera di giugno del 1958. Ellroy ne ha scritto in My Dark Places e indirettamente in The Black Dahlia, evocando un altro fatto di cronaca, del gennaio 1947: il cadavere tagliato in due, svuotato dei visceri e straziato di una ragazza bella venne ritrovato a Los Angeles e il colpevole rimase ignoto. »

di Valerio Guslandi Ciak

Morire e vivere a Los Angeles. Brian De Palma rilegge Ellroy alla sua maniera e ne riduce per lo schermo il corposo romanzo-feticcio (edito da Mondadori) che, partendo dal ritrovamento del corpo mutilato di una giovane e bella aspirante attrice, affonda il suo bisturi nei vizi e nelle depravazioni della Hollywood degli Anni '40. Un noir cupo e ossessivo che De Palma riveste con classe, grazie allo straordinario apporto del ritrovato Vilmos Zsigmond alla fotografia e di Dante Ferretti per le scenografie. »

La Dalia Nera, capolavoro di seduzione

di Paolo Boriani La Padania

Sessantatreesima Mostra del Cinema di Venezia. È sempre Marco Muller a dirigerla, al suo terzo anno consecutivo. Sempre beneamati b-movie o comunque cinematografie scomparse o sconosciute: e questo anno la retrospettiva è dedicata alla Storia Segreta del Cinema Russo. Sempre, soprattutto, tra concorso e fuori concorso, film di serie A. A memoria, tra i tanti, della scorsa rassegna, Good Night, and Good Luck di George Clooney, Brockeback Mountain di Ang Lee, Cindarella Man di Ron Howard, La sposa cadavere di Tim Burton. »

The Black Dahlia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità