Il segreto di Esma

Un film di Jasmila Zbanic. Con Mirjana Karanovic, Luna Mijovic, Leon Lucev Titolo originale Grbavica. Drammatico, durata 90 min. - Bosnia-Herzegovina 2006. uscita venerdì 27 ottobre 2006. MYMONETRO Il segreto di Esma * * * - - valutazione media: 3,26 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,26/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Una donna e sua figlia lottano per la loro vita, nel terribile scenario della guerra dei Balcani. Esordio nel lungometraggio di Jasmila Zbanic, autrice di numerosi cortometraggi e documentari.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un piccolo grande film che inizia a raccontare un pezzo di Storia che ancora la cinematografia non osa toccare
Letizia della Luna     * * * - -

Sarajevo, anno 2006. Le dolorose ferite della lunga guerra jugoslava, degli assedi serbo-bosniaci sono ancora tangibili e visibili, nel tessuto urbano e nell'animo delle persone. Esma, bosniaca, lavora come cameriera in un fumoso e losco club; vive con l'adolescente, irrequieta, adorata e irrispettosa figlia Sara. Chi sia il padre di Sara è l'angoscioso e torturante segreto di Esma. Quando alla fine la donna riuscirà a rivelarlo alla figlia, e a parlarne lei stessa, sul volto di entrambe sboccerà una nuova serenità e una complicità d'amore totale.
Lungometraggio d'esordio della documentarista bosniaca Jasmila Zbanic, il film è infatti una pellicola tutta al femminile, nella sensibilità, nello sguardo attento al cuore, alla gestualità, alle problematiche delle donne reduci da quella guerra che ne ha inesorabilmente determinato il percorso di vita: ed è proprio nell'unione, nella forza dell'amicizia, della complicità, dell'aiuto tra donne che il cammino verso la guarigione si rende obiettivo possibile. Sebbene ogni tanto indugi eccessivamente sul sentimentalismo, con primi piani insistenti e dialoghi che lasciano troppo poco al non detto, la macchina da presa della regista riesce bene a disegnare una situazione interiore drammatica, un grigio squallore architettonico, un dolore e una povertà diffusi in un'intera città. Un affresco totale che, sebbene abbia nella vicenda di Esma il suo centro focale, riesce anche a dipingere, con il giusto ritmo e lo spazio adeguato, i contorni che la delimitano: e così si vedono i nuovi ricchi malavitosi, le prostitute che arrivano per allietare i soldati ancora presenti, i palazzi ancora sigillati, i bambini che possono trovare pistole con cui giocare. Grande capacità della regista è l'alternanza di ritmo e montaggio, in un perfetto equilibrio tra quotidianità e scene dal forte impatto emotivo, in una saggia miscela tra interrogativi ancora aperti e capitoli che si riescono a chiudere. Un piccolo grande film, che inizia a raccontare un pezzo di Storia che ancora la cinematografia non osa molto toccare.

Premi e nomination Il segreto di Esma MYmovies
Il segreto di Esma recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il segreto di Esma
Sei d'accordo con la recensione di Letizia della Luna?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il segreto di Esma

premi
nomination
Festival di Berlino
1
0
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il segreto di Esma adesso. »

Madre e figlia a Sarajevo a caccia di vera libertà

di Roberto Nepoti La Repubblica

Forse non è così segreto, il segreto della povera Esma. E comunque non si fa peccato a rivelarlo perché il fatto, in sé atroce, non è la rivelazione del film, bensì l'innesco di una storia famigliare di amore, sofferenza e redenzione. Adolescente ribelle, Sara vuole andare in gita scolastica con lo sconto. Per ottenerlo, deve dimostrare con tanto di certificato che il padre era quello che sua madre, Esma, le ha sempre detto, un eroe caduto in battaglia. La verità è un'altra. Durante la guerra di Bosnia, la donna è stata violentata da un anonimo serbo a Grbavica, il quartiere di Sarajevo che dà il titolo originale al film. »

di Gherardo Ugolini L'Unità

Se è vero che la politica costituisce il filo rosso di questa edizione della Berlinale, una conferma importante viene da Grbavica, film bosniaco in concorso, opera d’esordio della giovane Jasmila Zbanic. È una pellicola forte, un pugno nello stomaco per il pubblico del Festival. Ci costringe a ripensare alla guerra civile jugoslava di quindici anni fa, agli incubi degli stermini, delle torture, delle persecuzioni e delle pulizie etniche consumatisi a pochi chilometri da casa nostra, sull’altra sponda dell’Adriatico. »

Una madre, una figlia e l'ombra degli stupri

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Come si vive, o si sopravvive, nell'ex-Jugoslavia del dopoguerra? Da quando esiste il cinema, ogni volta che un paese esce da un'esperienza devastante nel giro di pochi anni arriva una nuova generazione di registi a raccontarlo. Nella patria di Tito le cose devono essere più complicate perché tolti alcuni sporadici exploit stiamo ancora aspettando. I grandi si autocelebrano (Kusturica), emigrano (il Tanovic de L'enfer ) o vengono emarginati (vedi Paskaljevic: che fine ha fatto il magnifico e durissimo Sogno di una notte di mezzo inverno , del quale parlammo giusto due anni fa da Viareggio?). »

di Maurizio Cabona Il Giornale

L'ultimo Festival di Berlino ha dato l'Orso d'oro alla coproduzione Grbavica di Jasmila Zbanic, di un femminismo untuoso e di un revisionismo sommesso: il film elude infatti le responsabilità di Berlino e Vienna nelle guerre di secessione jugoslave (mezzo milione di morti). Ora il film esce in Italia con un titolo, Il segreto di Esma, da romanzo rosa, quale in effetti è. Personaggio principale è una cameriera (Mirjana Karanovic) di Sarajevo, quartiere di Grbavica, con una figlia dodicenne (Luna Mijovic), avuta - lei dice - da un caduto musulmano. »

Il segreto di Esma | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 ottobre 2006
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità