A casa nostra

Acquista su Ibs.it   Dvd A casa nostra  
Un film di Francesca Comencini. Con Valeria Golino, Luca Zingaretti, Laura Chiatti, Giuseppe Battiston, Luca Argentero.
continua»
Drammatico, durata 99 min. - Italia 2006. uscita venerdì 3 novembre 2006. MYMONETRO A casa nostra * * 1/2 - - valutazione media: 2,65 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,65/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Nella Milano di oggi si incrociano e si sfiorano le storie di persone molto diverse tra loro, le cui vite sono, in maniera invisibile, governate dal denaro.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Francesca Comencini fotografa la Milano post tangentopoli
Marzia Gandolfi     * * * - -

A Milano, dove hanno soffiato via anche la nebbia, si muovono e si incrociano personaggi anonimi e di rilievo, le cui vite sono ugualmente regolate dal denaro. Quella di Ugo, banchiere corrotto, sposato a una donna malinconica e depressa e controllato da Rita, capitano della Guardia di Finanza, innamorata e non corrisposta nel privato. Per strada invece si prostituisce Bianca, di cui si invaghisce Otello, un pregiudicato agli arresti domiciliari che ascolta il Rigoletto e, come il gobbo mantovano, tenta invano di riscattare la fanciulla amata. Poi c'è Elodie, modella e amante di Ugo, sedotta e abbandonata come la "traviata" verdiana, che trova il suo "Alfredo" in Gerry, commesso in un grande magazzino e marito fedifrago. Come Gerry, ambizioso e stanco di versare nell'indigenza, anche al professore pensionato di Teco Celio il denaro non sembra bastare mai, buttato e consumato dentro le costose vetrine del centro. Tutto intorno Milano assiste alle loro vite spese male.
Il film di Francesca Comencini si apre su Milano dentro un campo lunghissimo, è la città dove si svolgeranno i destini dei protagonisti, le relazioni interpersonali intrattenute per denaro, impedite dal denaro e terminate per denaro. La Milano dei traffici e delle intercettazioni, la Milano post tangentopoli che si è bevuta tutto davanti ai bar, ai negozi, alle banche, agli scheletri delle fabbriche in disuso, cullata dallo sferragliare incessante dei tram. Milano, la città del padre Luigi Comencini, la città della Scala e del melodramma verdiano, che accompagna le sequenze sottolineando liricamente l'evoluzione emotiva dei personaggi. Da Milano, che nasconde i suoi affari sporchi ma anche la sua bellezza, l'Italia può forse ricominciare, perché è nel capoluogo lombardo che risiedono i centri finanziari, le banche, la Borsa. La livida fotografia di Bigazzi impressiona Milano e sostiene la poetica impegnata di Francesca che si conferma la più "grande" delle sorelle Comencini.

Premi e nomination A casa nostra MYmovies
il MORANDINI
A casa nostra recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi A casa nostra
Primo Weekend Italia: € 270.000
Incasso Totale* Italia: € 866.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 4 febbraio 2007
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Italia oggi fra forme e contenuti

sabato 4 novembre 2006 di darko

Uscito da poco dalla sala in cui veniva proiettato A CASA NOSTRA, titolo brutto e accompagnato da un trailer altrettanto fuorviante, mi sono reso conto di aver assistito all'opera riuscita più che bene della Comencini, che già avevo largamente apprezzato e osannato col suo recente film MOBBING - MI PIACE LAVORARE, di cui è protagonista Nicoletta Braschi nei panni di una contabile single con figlia a carico che viene prima mobbizzata e infine liquidata dall'azienda in cui lavora, tutto raccontato continua »

* * - - -

Il paradosso dei sentimenti

venerdì 17 agosto 2007 di Raffaella Langiulli

Poco credibile e convincente la storia di A casa Nostra. E' un film che soffre di forti contraddizioni tra i temi trattati e la loro trattazione. Buona l'idea dell'intreccio delle storie ma molto scadente la sceneggiatura. Vuole essere uno spaccato della realtà italiana ma non fa altro che raccontare storie paradossali che si intrecciano in modo sempre meno organizzato con una conclusione scontata e posticcia (vedi la comparsa di Laura Chiatti nell'ultima scena davanti all'ospedale). La nostra Italia continua »

* * * - -

Senza veli a casa nostra

mercoledì 21 agosto 2013 di rita branca

  A casa nostra, film (2006)  di Francesca Comencini con Luca Zingaretti, Laura Chiatti, Luca Argentero, Valentina Lodovini, Valeria Golino, Teco Celio, Giuseppe Battiston, Fabio Ghidoni   Un film drammatico che esplora da diverse angolazioni il tema della maternità nel complesso caleidoscopio della vita umana contemporanea dove nel grigio melmoso delle bassezze fa capolino un tocco di bianco candore che tutto rinobilita, forse. Attraverso una vasta gamma di protagonisti continua »

* * * - -

Potevamo diventare

lunedì 6 novembre 2006 di BLOGGER

A casa nostra, il film di Francesca Comencini, non è un film del tutto risolto e l’autrice misura con risultati oscillanti una serietà professionale, non ancora estro, nella difficile impresa dell’affresco corale alla Altman. I difetti della pellicola sono di fatto riconducibili all’intento di fotografare compiutamente una realtà multiforme e l’immagine della città “modello” spiacerà a un certo pubblico italiano assuefatto a concedere i suoi favori a chi gli consente facili assoluzioni. Il lungometraggio continua »

Rita e Ugo
Sono mesi che mi occupo solo di lei.
Ma lei come si permette di entrare in casa mia?
Bella casa. Magnifica.
Lei ha un mandato di perquisizione?
No, però ho parlato a lungo con un magistrato. Questa volta non è uno che conosce lei.
Bene, quindi lei non ha un mandato di perquisizione. Se ne vada.
Dalle intercettazioni sembrava più gentile: un uomo ben educato, affezionato alla moglie ricca.
Ma come si permette?
No, voi, come vi permettete! Pensate di fare come vi pare, eh? Ma questo Paese è anche casa nostra.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | A casa nostra

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 18 aprile 2007

Cover Dvd A casa nostra A partire da mercoledì 18 aprile 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A casa nostra di Francesca Comencini con Valeria Golino, Luca Zingaretti, Laura Chiatti, Giuseppe Battiston. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano per non udenti. Su internet A casa nostra è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film A casa nostra

I furbetti di "A casa nostra" raccontano l'Italia di oggi

di Paolo D'Agostini La Repubblica

«Voi credete di poter fare come vi pare, ma questo paese è anche casa nostra!». Così il capitano della Guardia di Finanza Valeria Golino a brutto muso al furbetto Luca Zingaretti dopo mesi di intercettazioni senza essere riuscita a incastrarlo: un magistrato sta dalla sua parte. E lui, rabbioso: «Lei è una donna sola, quelli come lei provano gusto a perseguitare quelli come me». E il succo civile di un turn che è sicuramente molto civile ma secondo modalità diverse da una tradizione italiana che è stata grande. »

Italia in ginocchio

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

È difficile raccontare il presente, dargli immagini e senso. E proprio questo tenta di fare A casa nostra (Italia, 2006, 101'). Con molta generosità, con molta sincerità, Francesca Comencini e il cosceneggiatore Franco Bernini raccontano Milano, e attraverso Milano l'Italia. Intrecciando microstorie individuali, tentano di mostrare un senso non più solo individuale, non più solo "micro". Un po' come in America oggi (1993) o in Crash (2004), un'intera città viene ridotta a pochi personaggi le cui vite si sfiorano e si incontrano, guidate da un narratore che tutto osserva e tutto sa. »

Golino, Zingaretti e il sapore aspro della realtà

di Vito Attolini La Gazzetta del Mezzogiorno

A casa nostra, recentemente presentato alla Festa del Cinema di Roma, dove non sembra abbia avuto una buona accoglienza, ha il sapore aspro della realtà dei nostri giorni, così latitante nel cinema italiano: è questo il suo maggior titolo di interesse, se altri non ne avesse. In tale occasione Francesca Comencini è stata bersaglio di alcune accuse insensate circa la presunta, sana «milanesità» che il suo film avrebbe denigrato (un tipo di polemica che ci riporta, ahimé, indietro di cinquant'anni). »

Il calore dei soldi raffredda l'anima

di Antonello Catacchio Il Manifesto

Francesca Comencini è tra i pochi registi italiani capaci di porsi di fronte alla realtà. Lo aveva fatto qualche anno fa con un lavoro documentario struggente e urgente come Carlo Giuliani, ragazzo (2001). Poi ha sperimentato la coproduzione con il sindacato per affrontare il mobbing in Mi piace lavorare (2003). Questa volta, con A casa nostra, affronta un'opera corale che investe diverse tipologie di personaggi. E per rendere meglio lo scenario di un certo tipo di realtà si sposta a Milano. Scatenando il risentimento del sindaco Letizia Moratti, che neppure aveva visto il film quando ha dato il via alle critiche, ma questo fa parte delle nostre miserie, italiane in generale e meneghine in particolare. »

A casa nostra | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 novembre 2006
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità