Paradise Now

Acquista su Ibs.it   Dvd Paradise Now   Blu-Ray Paradise Now  
Un film di Hany Abu-Assad. Con Lubna Azabal, Hamza Abu-Aiaash, Kais Nashif, Lutuf Nouasser, Ali Suliman.
continua»
Titolo originale Paradise Now. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 90 min. - Germania, Paesi Bassi, Francia 2005. uscita venerdì 14 ottobre 2005. MYMONETRO Paradise Now * * * - - valutazione media: 3,04 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,04/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
Hany Abu-Assad dirige un film sulle vittime della "liberta'": le ultime 48 ore di due kamikaze palestinesi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Vincitore del Golden Globe come Miglior Film Straniero, una lezione di cinema, di quel cinema che non vuole imporre un pensiero ma piuttosto suscitarlo
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Khaled e Said si conoscono fin da quando erano bambini ed ora lavorano presso un meccanico seppure con qualche problema causato dalle intemperanze di uno dei due. E' però arrivato per loro un giorno speciale: sono stati scelti perché, dopo un lungo periodo di inattività, si è deciso di tornare a compiere un attentato kamikaze a Tel Aviv. Dovranno farsi esplodere a un quarto d'ora di distanza l'uno dall'altro.
Non era per nulla facile né prevedibile che un film fondamentalmente di produzione palestinese potesse affrontare un tema da sempre scottante come quello degli attentati compiuti da uomini pronti a farsi esplodere con l'equilibrio e la lucidità che Hany Abu-Assad mette in questo film vincitore del Golden Globe come miglior film straniero.
A fare da fondamentale ago della bilancia è un personaggio non citato nella sinossi. Si tratta di Suha, la giovane donna che apre il film. È cresciuta all'estero e ora torna nella sua terra per vederla disseminata di posti di blocco che non sono solo fisici ma che si sono moltiplicati anche sul piano mentale. È con lei che Said potrebbe veder iniziare una vicenda sentimentale ed è sempre con lei che Khaled si troverà a confrontarsi in modo molto diretto sulla situazione. Chi è martire e chi è carnefice? Gli israeliani o i palestinesi? In lontananza sembrano riecheggiare le riflessioni dell'israeliano Amos Oz raccolte nel libro "Contro il fanatismo" mentre seguiamo il rituale della 'vestizione' con l'esplosivo e ciò che accade successivamente.
Non manca anche un giudizio, non poi così tra le righe, su chi invia gli altri a conquistarsi il Paradiso: sia il braccio armato che quello reclutante e colto non sono altrettanto disponibili ad offrire le proprie vite alla causa. Rimane poi impressa nella memoria (oltre a tutta la parte finale) la sequenza in cui si videoregistra il testamento dei due 'martiri': è una lezione di cinema. Di quel cinema che non vuole imporre un pensiero ma piuttosto suscitarlo.

Premi e nomination Paradise Now MYmovies
Paradise Now recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Paradise Now
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Paradise Now

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
Golden Globes
1
0
Festival di Berlino
1
0
* * * - -

Kamikaze per caso

venerdì 19 gennaio 2007 di doctor Love

Commentando un film a basso budget si rischia sempre di essere eccessivamente generosi riguardo imperfezioni scenografiche o stilistiche, considerandole frutto di condizioni ambientali non ottimali o dell'impossibilità di girare nuovamente scene non riuscite; ancora di più se il film è stato girato in una location sostanzialmente inedita e ovviamente difficilissima, come l'autore non ha scordato di sottolineare. In realtà i meriti si fermano sostanzialmente qui, all'originalità degli interpreti continua »

* * * - -

Un diverso punto di vista

venerdì 8 aprile 2011 di paperino

Un diverso punto di vista è quello che ci offre questo film mostrandoci  due kamikaze in un modo molto differente dai cliché  a cui siamo abituati. Per quel che mi riguarda,almeno, ho sempre immaginato questi  " martiri" come appartenenti ad un'associazione molto chiusa, composta da fanatici religiosi che ne controllano la vita in ogni momento. Ci troviamo invece davanti a due ragazzi  che conducono una vita abbastanza " normale" (se normale continua »

* * * * -

Realistico, freddo e commovente. un capolavoro.

lunedì 28 novembre 2011 di Giulio Dispenza

Strisca di Gaza 2005. Due giovani ragazzi vengono scelti da un gruppo di terroristi palestinesi per compiere un attentato suicida contro il nemico Israeliano. Il film racconta la storia avvincente delle due giornate che anticipano l'attentato, sottolineando la paura,l'orgoglio, la freddezza e i ripensamenti che i due futuri kamikaze affronteranno. La straordinaria abilità del regista Abu-Hassad, che riesce pienamente a rappresentare quanto i giovani palestinesi siano disposti a continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Paradise Now adesso. »
Shop

DVD | Paradise Now

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 23 luglio 2013

Cover Dvd Paradise Now A partire da martedì 23 luglio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Paradise Now di Hany Abu-Assad con Lubna Azabal, Hamza Abu-Aiaash, Kais Nashif, Lutuf Nouasser. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Paradise Now (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Paradise Now

di Valerio Sammarco Il Tempo

A Nablus, sulla striscia di Gaza, la vita di Khaled (Ali Suleiman) e Said (Kais Nashef), amici da quando avevano otto anni, procede lentamente e tristemente. Quando giungerà il loro momento - sono stati scelti per compiere un attentato kamikaze ad Israele - i due ragazzi palestinesi decideranno di affrontarlo a testa alta. I preparativi, la video-testimonianza del martire, la vera e propria "ultima cena" e il pericoloso passaggio del confine: qualcosa va storto, i due si disperdono. Inizieranno così a riflettere su quello che stava per accadere. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Appartiene a quel stretto numero di film, Paradise now di HanyAbu-Assad, dove riesce difficile concentrarsi sulla forma linguistica: tanta è la forza con cui situazioni mai viste su uno schermo afferrano la tua attenzione, senza permetterle di allentarsi fino all’ultima immagine. Detto in poche righe, il soggetto è insufficiente a far capire la grande novità della prospettiva adottata dai regista palestinese. Due giovani di Nablus, Salde Khaled, sono scelti per compiere un attentato suicida in Israele. »

di Antonello Catacchio Ciak

Paradise Now è stato per anni sinonimo di liberazione per lo spettacolo del Living Theatre. Ora il senso è cambiato. Il regista palestinese Hany Abu-Assad forse neppure sa dell’omonimia. La liberazione si è trasformata in promessa e paradiso ottenuto attraverso attentati kamikaze. Questo è il destino di Khaled e Said, raggiunti dalla sacra chiamata. E il film li segue, passo passo. Dalle giornate inconcludenti agli attentati, attraverso il rituale. Non possono dire nulla in famiglia e sono spiati, devono registrare una rivendicazione, si devono purificare tagliando barba e capelli, sino a essere rivestiti per l’occasione. »

di Federica Lamberti Zanardi Il Venerdì di Repubblica

Cosa passa nella testa e nel cuore di un ragazzo che ha deciso di farsi saltare in aria? Perché si decide di diventare un martire di Allah, un temuto kamikaze? Il regista palestinese Hany Abu-Assad ha cercato di scavare nell’anima di chi fa una simile scelta. E ha raccontato gli ultimi giorni di due giovani palestinesi ingaggiati dalla resistenza per un attentato suicida a Tel Aviv. Said e Khaled sono amici sin da bambini, hanno due vite senza speranza. Come dicono loro stessi, sono già morti da tempo. »

Paradise Now | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 14 ottobre 2005
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità