Ma quando arrivano le ragazze?

Acquista su Ibs.it   Dvd Ma quando arrivano le ragazze?   Blu-Ray Ma quando arrivano le ragazze?  
Consigliato sì!
3,14/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
Pupi Avati riscrive la sua giovinezza quarant'anni dopo, ambientandola ai giorni nostri e raccontando le realtà che ama: Bologna, il jazz, l'amicizia virile, le buone maniere.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Avati allontana da sé la realtà rifugiandosi nel sentimentalismo di stampo provinciale
Adriano De Carlo     * * - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Pupi Avati è un autore autoreferenziato. Egli riscrive la sua giovinezza quarant'anni dopo, ambientandola ai giorni nostri, con un restyling che depura i ricordi da ogni bruttura e la pretesa di raccontare i giovani d'inizio secolo, il XXI, come se non ci fosse stata una guerra mondiale, Salinger, il 68, Marcuse, l'aids, le brigate rosse, i centri sociali e la brutalità della politica mondiale. In Ma quando arrivano le ragazze? Avati allontana da se la realtà rifugiandosi nel sentimentalismo di stampo provinciale, nel quale ammassa tutto quanto egli ama: Bologna, il jazz, l'amicizia virile, le buone maniere. I nomi dei due protagonisti, Nick e Gianca, già denotano la propensione per un vacuo intellettualismo di maniera. Sono due musicisti ventenni, siamo all'inizio degli anni 90, che devono affrontare il futuro partendo da posizioni sociali differenziate, dove il povero ha talento, il borghese no. E gli sviluppi della vicenda, lunga 10 anni, rincorrono semmai il cinema americano delle domeniche famigliari. Tra i due c'è l'ingombrante presenza di una donna, bella ed enigmatica, che impedisce alla loro amicizia di trasformarsi in amore. Ad incrementare il rimpianto, di che? di cosa? c'è il padre borghese, che Johnny Dorelli interpreta con tono accorato, senza la rabbia che avrebbe immesso un Giancarlo Giannini. E nemmeno i due giovani protagonisti hanno mai un soprassalto di rabbia giovanile. Sono due giovani vecchi, come probabilmente Avati, al quale può bastare il mestiere per tenere in piedi una vicenda alla quale non si riesce a credere.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
MA QUANDO ARRIVANO LE RAGAZZE?
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Ma quando arrivano le ragazze? MYmovies
Ma quando arrivano le ragazze? recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Ma quando arrivano le ragazze?

premi
nomination
David di Donatello
1
0
* * * * -

Bontà sua......

lunedì 7 febbraio 2005 di Andy

Perchè a questa vicenda, Sig. De Carlo, non si riesce a credere? Quantomeno lo spieghi chiaramente senza rifugiarsi in pseudo-slogan quali "giovani vecchi senza rabbia" che nella fattispecie appaiono alquanto singolari. Forse, anzi sicuramente, Lei non è un musicista neanche amatoriale altrimenti non le sarebbe sfuggito il primordiale amore per la musica e la conseguente sensibilità "in primis" dei personaggi che, prima dell'evoluzione dell'intera vicenda, mettono su un gruppo jazz per veicolare continua »

* * * * -

Il tema musicale del film

martedì 8 febbraio 2005 di Susanna

Il film è piacevole, scorre a volte con battute che strappano una risata, momenti ironici e diertenti. La Puccini assolutamente statica, senza espressione, nulla nel suo personaggio. Grande e malinconica interpretazione di un Dorelli-padre sconfitto nelle sue aspirazioni. Santamaria-Nick dà un senso, è forse l'unico capace di trasmettere qualcosa di positivo in un film che si regge su una meravigliosa colonna del più grande maestro della musica italiana. Il tema "Ma quando arrivano le ragazze" da continua »

* - - - -

Banalità sconcertante

mercoledì 16 febbraio 2005 di Scettico59

La trama è puerile e banale.La recitazione è da fiction televisiva,gli attori fanno fatica a rendersi credibili.La scansione temporale fatta con riferimento alle comete vorrebbe essere originale,ma non ha né capo né... coda.Finché la produzione cinematografica italiana andrà dietro alla piattezza sociale del momento(nostrana) non avremo niente di competitivo a livello internazionale continua »

* * * * -

Amore, talento e passione

domenica 6 febbraio 2005 di serpico

Ha ragione Pupi Avati: c’è davvero, nella vita di ciascun uomo, un momento in cui… le ragazze arrivano. Ed è un momento fondamentale, indimenticabile della nostra vita: rappresenta il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, l’incontro con la donna, la scoperta dell’amore e di tutto ciò che ne deriva. L’amore è un sentimento dirompente: quando arriva riesce a scatenare in ognuno di noi una forza che magari, fino allora, neppure immaginavamo di possedere. Ci sentiamo invincibili, invulnerabili, continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Ma quando arrivano le ragazze? adesso. »
Shop

DVD | Ma quando arrivano le ragazze?

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 7 settembre 2005

Cover Dvd Ma quando arrivano le ragazze? A partire da mercoledì 7 settembre 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Ma quando arrivano le ragazze? di Pupi Avati con Claudio Santamaria, Paolo Briguglia, Vittoria Puccini, Johnny Dorelli. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano per non udenti. Su internet Ma quando arrivano le ragazze? è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Ma quando arrivano le ragazze?

di Roberto Nepoti La Repubblica

Benché la sua personale commedia umana continui a raccontare storie di tradimenti (delle speranze, dell'amicizia, del partner), il "touch" di Pupi Avati non tradisce né il regista, né il suo pubblico. Facendo ricorso a esperienze autobiografiche, in Ma quando arrivano le ragazze? Avati mette in scena, con la grazia e la malinconia evocativa cui ci ha abituati, un forte sodalizio destinato prima a trasformarsi in rivalità, poi a sublimarsi nella memoria: quello tra il borghese Gianca, innamorato del sassofono, e il proletario Nick, più irregolare, più irrequieto, più naturalmente dotato per la musica di quanto lo sia l'amico. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Ma quando arrivano le ragazze?» è, nel nuovo film di Pupi Avati, il titolo di un pezzo musicale, ma anche l'evocazione di quel momento di esultanza e di imbarazzo che è per i ragazzi la scoperta delle donne, dell'amore: un momento che cambierà la vita con il trasporto della passione, che lascerà poco spazio alle amicizie maschili, che segnerà il percorso del futuro. Avati è sempre stato bravissimo a raccontare storie di gente giovane: lo affascina il mix di euforia, impotenza ed energia della giovinezza, il sommarsi in quella età di brandelli d'infanzia e utopie sull’avvenire, di rivolte e di errori, di vitalità ancora ingenua, di speranze e tristezze. »

di Michele Anselmi Ciak

Ha ragione Pupi Avati quando avverte: «Non bisogna confondere il talento con la passione». È un’ingiustizia tale, il talento. A volte ti sfiora, rapido e imprevisto, poi s’eclissa, lasciando l’amaro in bocca, un senso di ulcerato sconforto. Specie quando si comincia insieme, e i sogni sembrano apparentati, e le capacità pure. Prendete Ma quando arrivano le ragazze?, il nuovo film del regista bolognese. Si parla di jazz per parlare d’altro, dei temi che da sempre tormentano Avati: l’amicizia maschile tradita, la fatica del diventare adulti, l’affacciarsi del femminile, lo scardinarsi del gruppo sotto i colpi del destino, che offre e nega non sempre in egual misura. »

di Oscar Cosulich Il Mattino

Due ragazzi, Gianca (Paolo Briguglia) e Nick (Claudio Santamaria), uno suona il sassofono, l'altro la tromba, s'incontrano a Perugia nel 1994, durante uno stage per giovani musicisti tenuto a Umbria Jazz. Lì cominciano un sodalizio che li porta, tornati a Bologna, a formare una band, il Joy Spring Quintet, per tentare di sfondare nel mondo della musica. È l'inizio del lungo flash-back attraverso cui si snoda «Ma quando arrivano le ragazze?», nuovo film di Pupi Avati (esce venerdì 4 febbraio in 200 copie), che si apre con la tromba di Nick, protagonista di un trionfale concerto di musica classica al Teatro Comunale di Bologna. »

Ma quando arrivano le ragazze? | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Adriano De Carlo
Pubblico (per gradimento)
  1° | andy
  2° | susanna
  3° | scettico59
  4° | serpico
  5° | gianluca
  6° | lallesax
  7° | mariac
  8° | estrellaroja
  9° | michele il critico
10° | luca
11° | gianni
David di Donatello (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 4 febbraio 2005
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità