L'enfant

Acquista su Ibs.it   Dvd L'enfant   Blu-Ray L'enfant  
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Jérémie Renier, Olivier Gourmet, Déborah François, Jérémie Segard, Fabrizio Rongione Titolo originale L'enfant. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 95 min. - Francia, Belgio 2005. - Bim Distribuzione uscita venerdì 9 dicembre 2005. MYMONETRO L'enfant * * * - - valutazione media: 3,39 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,39/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
La storia di un padre, Bruno, e di come egli scopra l'amore grazie a Sonia e al loro bambino. Palma d'Oro a Cannes 2005.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
I Dardenne tornano, con il loro stile inconfondibile, a raccontare gli "ultimi" della società con un occhio di riguardo per i più giovani
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Bruno, vent'anni, e Sonia, diciotto. Dalla loro relazione nasce un bambino, Jimmy, che Bruno riconosce. Ma Bruno vive di furti che compie con la collaborazione di un ragazzino. Bruno crede di amare Sonia ma è privo di sentimenti paterni. Approfittando di un'ora in cui Jimmy è affidato a lui, va a venderlo.
Questa storia è nata, affermano i Dardenne, un giorno durante le riprese de Il figlio: "Al mattino, al pomeriggio, la sera, abbiamo visto passare e ripassare una ragazza che spingeva una carrozzina con un neonato dentro. Non sembrava avere una meta. Si limitava a camminare spingendo la carrozzina. Abbiamo spesso ripensato a questa ragazza, alla carrozzina, al suo bambino addormentato e a colui che non c'era: il padre del bambino. L'assente che sarebbe diventato importante nella nostra storia. Una storia d'amore che è anche la storia di un padre".
I Dardenne tornano, con il loro stile inconfondibile (questa volta più frenato nell'uso della camera a mano) a raccontare degli "ultimi" della società con un occhio di riguardo per i più giovani. Qui gli "enfant" del titolo sono molti: dal neonato, al ragazzino che ruba con Bruno a Bruno stesso. Ognuno con la propria inadeguatezza al mondo e, Bruno in particolare, con un'amoralità che sfocia nella scena finale in una sorta di catarsi che lascia, come sempre nel cinema dei due fratelli belgi, un margine alla speranza. È un cinema morale e necessario, il loro, che non lascia spazio alla retorica o alla facile commozione ma pone degli interrogativi ai quali non è possibile sfuggire.

Premi e nomination L'enfant MYmovies
L'enfant recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi L'enfant
Primo Weekend Italia: € 49.000
Incasso Totale* Italia: € 485.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 febbraio 2006
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
77%
No
23%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination L'enfant

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
David di Donatello
0
1
* * * * -

Miseria e nobilita'

martedì 20 dicembre 2005 di a

“L’enfant” è l’ultima opera di Luc e Jean-Pierre Dardenne, ma potrebbe essere la seconda o la terza: la ripetitività della loro filmografia è proporzionale alla profondità di sguardo con cui affrontano un'unica tematica, la faticosa dialettica fra etica ed emarginazione sociale. L’essenzialità dell’argomentazione scaturisce dal rapporto esclusivo fra macchina da presa e personaggio: la prima pedina, accerchia, non lascia scampo al secondo, e, nel corso della storia, diventa l’interlocutore nascosto continua »

* * * - -

L'enfant

sabato 7 gennaio 2006 di hripsimè

Una telecamera sottolinea due adolescenti in movimento per un'anonima quanto grigia città. Un perpetuo moto, una telecamera che segue muovendosi anch'essa, come a cercare di non perdere neanche un gesto appena abbozzato, questi nostri protagonisti. Due ragazzi si ritrovano ad essere genitori, senza aver veramente pensato alle enormi responsabilità che il gesto richiede. Ed è proprio con la nascita del piccolo che si creano le differenze, fra una ragazza/donna che scopre l'istinto materno ed continua »

* * * * -

Asciutto e drammatico

domenica 14 giugno 2009 di paride86

Bruno è uno sbandato immaturo, un "enfant", come suggerisce il titolo. Insieme alla sua ragazza vive di espedienti ai margini della società. La nascita del figlio porterà molti cambiamenti e lo condurrà verso un'assunzione di responsabilità (almeno così sembra suggerire il finale). Lo stile dei fratelli Dardenne è come al solito spiazzante: alla drammaticità dei contenuti corrisponde una forma tanto asciutta quanto realistica. "L'enfant" è un film verista, proprio come "Rosetta" e "Il Figlio", continua »

* * * * -

Enfant

domenica 20 gennaio 2008 di Raffaele Palazzo

Belgio, giorni nostri. La storia di Bruno e Sonia, poco più che vent'enni ma già alle prese con le amarezze che la vita riserva a chi vive di espedienti. L'arrivo del piccolo Jimmy, il loro primo figlio, avrà la forza di guidare il giovane Bruno verso la luce in fondo al tunnel della precarietà? L'Enfant è da annoverare tra I migliori film della stagione. Francese fino al midollo per opera dei Dardenne fino a questo punto tra i migliori registi francesi sulla piazza. Il film è un dramma contemporaneo continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film L'enfant adesso. »
Shop

DVD | L'enfant

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 marzo 2013

Cover Dvd L'enfant A partire da mercoledì 20 marzo 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'enfant di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne con Jérémie Renier, Olivier Gourmet, Déborah François, Jérémie Segard. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet enfant. Una storia d'amore (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film L'enfant

di Maria Pia Fusco La Repubblica

Un ragazzo e una ragazza, Bruno e Sonia, lui è coinvolto nella piccola criminalità, lei ha appena avuto un bambino. Vivono alla giornata, ai margini di una piccola città belga. Sono i protagonisti di L’enfant-Una storiad’amore dei fratelli Dardenne, una storia semplice che ha commosso Emir Kusturica e la giuria di Cannes 2005 e ha vintola Palma d’oro, la seconda dopo quella del ‘99 a Rosetta. Il film esce in Italia il 7 dicembre distribuito dalla Bim. Se c’è una costante nel cinema dei fratelli Dardenne «forse è quella di dare voce agli ultimi della società, di raccontare persone che riescono ad uscire dalla solitudine, ad aprirsi al resto del mondo, ad accettare la forza dei sentimenti», dicono Jean-Pierre e Luc Dardenne, rispettivamente classe 1951 e 1954. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Scomparso André Delvaux, i fratelli Luc e Jean-Pierre Dardenne sono certamente gli autori più significativi del cinema belga. Premiati quasi ad ogni festival, nel ’99 hanno ottenuto a Cannes la Palma d’oro con Rosetta e proprio quest’anno l’hanno vinta una seconda volta con il film che esce oggi nelle nostre sale, L’enfant, all’insegna, come tutti gli altri, del disagio e della solitudine. Evocati, con rigore asciutto, ignorando il patetismo. Il bambino — l’enfant del titolo — nasce da una coppia di sbandati, lei, Sonia, diciottenne, lui Bruno, ventenne. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Spiacente. Non è una storia d’amore. Se andate a vederlo per passare una serata romantica, tornerete a casa furiosi. Non è una storia d’amore, perché i fratelli Dardenne – belgi come Simenon, non altrettanto talentosi – sanno raccontare solo miserie. Era una storia di miseria La promesse. Era una storia di miseria Rosetta, che nel 1999 a Cannes vinse la Palma d’oro e il premio per la migliore attrice (Emilie Duquenne, crampi allo stomaco causa fame). Era una storia di miseria Il figlio, che sempre a Cannes, nel 2002, fece trionfare come migliore attore lo sconosciuto Olivier Gourmet: uno con la faccia rotonda e il doppiomento, nelle rare inquadrature abbastanza larghe, per quasi tutto il film viene ripreso di nuca, silenzioso e depresso (gli hanno ucciso un figlio mentre tentavano di rubargli l’autoradio, la perfetta efficienza dei servizi sociali manda l’assassino quindicenne a rieducarsi proprio nella sua falegnameria). »

di Alberto Crespi L'Unità

Il bambino di Luc e Jean-Pierre Dardenne è l'ennesimo capitolo di una filmografia, quella dei fratelli belgi, che sembra un unico, ininterrotto, lunghissimo film. Gli ambienti sono sempre quelli - le periferie di un Belgio che sembra incarnare la notte del capitalismo - e anche i personaggi/attori ricompaiono di film in film. Qui, rivediamo Olivier Gourmet (lo straordinario interprete del precedente Il figlio) nei panni di un poliziotto, mentre il protagonista è Jérémie Renier che fu, 9 anni fa, il piccolo interprete di La promessa. »

L'enfant | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 9 dicembre 2005
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità