Factotum

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Factotum   Dvd Factotum   Blu-Ray Factotum  
Un film di Bent Hamer. Con Matt Dillon, Lili Taylor, Fisher Stevens, Marisa Tomei, Didier Flamand.
continua»
Drammatico, durata 94 min. - USA, Norvegia, Germania 2005. uscita venerdì 31 marzo 2006. MYMONETRO Factotum * * * - - valutazione media: 3,09 su 36 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,09/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Dopo Barfly e Storie di ordinaria follia, il cinema torna a occuparsi dell'opera di Charles Bukowski, il poeta più sboccato della letteratura contemporanea scomparso nel 1994 per una grave forma di Leucemia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La fotografia di una provincia americana cupa e grigia attraverso la vita in fumo dedita all'autodistruzione di Bukowski
Mattia Nicoletti     * * * - -

Una vita in fumo, trascinata come il tubo al di fuori del camioncino dell'ultimo impiego. Un'esistenza al servizio dell' alcool, dell'autodistruzione. Aspirazioni da scrittore, forse autoconvinzioni, in continua ricerca di qualcosa che non sa e non vuole sapere. Henry Chinaski fa mille lavori, incontra una donna, due donne, gioca ai cavalli, vince per perdere. Perde per vivere.
Matt Dillon è un "flatliner" perfetto, di quelli che seguono la strada senza mai curvare, camminando lungo una linea retta che lentamente scende, scende, scende. Fino a toccare gli inferi.
La sua interpretazione è la magia di questo film. la sua esuberanza si quieta nel personaggio silenzioso e parco di parole di Chinaski, che non desidera niente e fa tutto quello che gli capita davanti (da qui Factotum) con l'obiettivo che segue i suoi movimenti con inquadrature spesso fisse, per ritrarre l'inespressività dei personaggi, figlia di un dolore che non appare mai e rimane dentro a macerare. È un destino senza speranza, addirittura una fine predestinata in cui l'alcool è l'unica medicina per rallentare il percorso verso la fine.
Il regista, in questa situazione, si limita a osservare, tingendo, con l'aiuto della fotografia, un mondo cupo e grigio, una provincia americana in cui la speranza si spegne lentamente e che costringe lo spettatore a soffrire, mettersi in gioco, ed entrare nel buio. Più Buio.

Incassi Factotum
Primo Weekend Italia: € 114.000
Incasso Totale* Italia: € 337.000
Ultima rilevazione:
Box Office di martedì 9 maggio 2006
Sei d'accordo con la recensione di Mattia Nicoletti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
81%
No
19%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Un film altamente "alcolico"

mercoledì 25 luglio 2012 di andyflash77

Chi abbia mai letto Charles Bukowski non può reprime almeno un balzo sulla sedia quando sullo schermo appare Matt Dillon sotto le spoglie di Henry Chinaski. Ubriacone, scrittore di talento che nessuno vuole pubblicare, sempre trasandato, sporco, barba ispida, sguardo intorpidito e occhi gonfi, animo eternamente rivolto alle donne ma quanto più possibile lontano dalla sobrietà. Ma badate, l'alter ego dello scrittore qui è una semplice ispirazione e non vuole - né continua »

Matt Dillon
Jan era una grande scopatrice, aveva una fica stretta e lo prendeva come fosse un coltello che la stava uccidendo.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Matt Dillon
Incredibile quanto ferocemente ci attacchiamo alla nostra infelicità, l'energia che bruciamo per alimentare la nostra rabbia. Incredibile quanto un momento siamo lì che ringhiamo come bestie, e un momento dopo ci siamo già scordati il come e il perché. E questo non per ore, o giorni, o mesi, o anni, ma per decadi, vite completamente usate, consegnate agli odi e ai rancori più insignificanti. Alla fine, qui non resta niente alla morte da portar via...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Fisher Stevens, Matt Dillon
Quelle vogliono chiavare notte e giorno!
Beh, scegline una che ti piace scopare.
Sì, ma se giochi o bevi lo prendono subito come un insulto al loro amore.
Scegline una a cui piace giocare, bere e scopare.
Chi la vuole una donna così!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Factotum oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Factotum

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 26 giugno 2007

Cover Dvd Factotum A partire da martedì 26 giugno 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Factotum di Bent Hamer con Matt Dillon, Lili Taylor, Fisher Stevens, Marisa Tomei. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Factotum è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Factotum

SOUNDTRACK | Factotum

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 17 marzo 2006

Cover CD Factotum A partire da venerdì 17 marzo 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Factotum del regista. Bent Hamer Distribuita da Milan Records.

di Dario Zonta L'Unità

È difficile che un film riesca a restituire lo spirito e l'umore del mondo di uno scrittore ricorrendo al suo linguaggio, senza tentativi mani di plagio e illustrazione. Factotum, del regista canadese Bent Hamer ci riesce, trasfigurando la vita e l'arte di uno degli scrittori più intensi della letteratura americana del novecento: Charles Bukowski. Il film si ispira a un suo romanzo omonimo, ma compie felici effrazioni anche in altri racconti, ricostruendo una trama che avanza per episodi e aneddoti. »

di Stefano Solinas Il Giornale

A Charles Bukowski è riuscito da morto quello che a nessun altro grande romanziere contemporaneo, è mai capitato: trovare un attore capace di incarnarlo con così tanta autorevolezza e naturalezza da resuscitarlo. È come se ogni bar frequentato dal romanziere, ogni bottiglia svuotata, ogni donna riempita, ogni lavoro perduto, tutto e sempre comunque nel nome della totale fedeltà alla scrittura, non la vita come un romanzo, ma il romanzo della vita, abbia anche fatto parte dell'esistenza di Matt Dillon, una sorta di gioco degli specchi che a distanza di tempo riflette un'immagine nell'altra fino a comporne una nuova e coerente. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«Sono molto guardingo ad amare la vita, perché può prendermi, in giro se comincio ad amarla», dice Charles Bukowski a Fernanda Pivano nel 1982. Dunque, prosegue, «vado molto cauto. Continuo à osservare tutto». Come lui fa l’Henry Chinaski del suo Factotum (1975): attraversa la vita attento a non farsene lusingare e tradire, osservandola ironico. Nel frattempo, ne cava fuori quel che di buono ne può cavar fuori: molto whisky, molto sesso, molte scommesse sui cavalli. E poi, anzi prima di tutto — prima del whisky e del sesso, e addirittura prima delle scommesse —, molta, moltissima scrittura. »

di Mauro Gervasini Film TV

Anche se l'ha diretto un norvegese, Bent Hamer, già autore dell'acclamato Kitchen Stories, Factotum è emblema del cinema indie, non a caso scritto dal distributore di Jarmusch Jim Stark, che di quell'underground è un punto di riferimento. E poi c'è Lily Taylor che, pur essendo strepitosa, chiamano solo per produzioni simili, a interpretare la fattona o la lesbica, l'alcolizzata o la barbona, comunque l'emarginata, con quel suo corpo incredibile che pare reso aspro da una vita randagia per davvero. »

Factotum | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità