Moolaadé

Acquista su Ibs.it   Dvd Moolaadé  
Un film di Ousmane Sembene. Con Fatoumata Coulibaly, Maimouna Hélène Diarra, Salimata Traoré, Aminata Dao, Dominique Zeïda Drammatico, durata 117 min. - Senegal, Francia 2004. uscita mercoledì 8 marzo 2006. MYMONETRO Moolaadé * * * - - valutazione media: 3,35 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,35/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Vincitore di "Un Certain Regard" a Cannes 2004 l'ottantaduenne regista senegalese prende decisamente posizione contro una ritualità che sconfina nella crudeltà. Con la lentezza propria del "tempo" africano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La mutilazione del sesso femminile, un rito ancestrale a cui porre fine
Alessandra Montesanto     * * * - -

Collè Ardo è l'unica nel suo villaggio a non aver escisso la figlia, cioè a non averla sottoposta a una mutilazione del sesso femminile - rituale che ancora viene praticato presso alcune etnie africane.
Quattro bambine, un giorno, si recano a casa della donna e le chiedono "moolaade", protezione. Non vogliono subire l'escissione. Collè Ardo tende una corda all'entrata della propria capanna: nessuno potrà entrare. Il villaggio è in subbuglio: uomini, donne anziane, il capo della comunità: tutti sono contro Collè Ardo, ma lei - con coraggio e determinazione - cerca di resistere e di far valere le proprie ragioni e quelle delle bambine che, con amore e consapevolezza, ha deciso di proteggere.
Essere donna in Africa non è facile. E non solo in Africa. L'ottantaduenne Ousmane Sembene - pioniere senegalese del cinema africano - vince con Moolaadè la sezione Un certain regard a Cannes, edizione 2004. Il film è il secondo di una trilogia sull'eroismo quotidiano in Africa, tema caro all'autore che da sempre si interessa ai problemi sociali del proprio continente, facendo critiche e riflessioni attente e precise sul rapporto tra Tradizione e Modernità e che in questo film parla - con una sensibilità rara per un uomo - della tragedia delle mutilazioni fisiche, ma soprattutto, psicologiche, frutto di una mentalità retrograda e di gesti criminali.
Un racconto di ampio respiro: ritmo lento (come dovrebbe essere il tempo del pensiero), tinte pastello per il villaggio assolato, commento musicale da fiaba ancestrale: questi elementi, propri del cinema epico, per far discutere sull'ignoranza e sulle pratiche superstiziose ancora in vigore in molti stati del Sud del mondo, ma anche sulla condizione femminile in società chiuse e maschiliste. Nel finale la macchina da presa inquadra un'antenna televisiva: il popolo africano (ma solo la gente d'Africa?) deve imparare a rispettare il Passato, ma anche a guardare il Futuro con maggior rispetto delle identità e dei diritti umani.

Stampa in PDF

Premi e nomination Moolaadé MYmovies
il MORANDINI
Incassi Moolaadé
Primo Weekend Italia: € 6.263
Sei d'accordo con la recensione di Alessandra Montesanto?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
48%
No
52%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Mooladè, un film rivoluzionario (2/3)

sabato 7 novembre 2009 di enrico omodeo salè

In Francia ha avuto una buona distribuzione e ha riscosso un significativo successo al botteghino, conseguenza dello storico rapporto di collaborazione tra il mondo transalpino e quello africano. Ogni scena è sottomessa a una doppia tensione: tra le esigenze della Legge, che assegna una funzione per ogni membro dello scacchiere della comunità (la Donna, la Sposa), e le intenzioni particolari dei singoli individui. Sembène conferma questa tesi: “Non ho voluto mettere la pratica della mutilazione continua »

* * * * -

Un film rivoluzionario (1/1)

sabato 7 novembre 2009 di enrico omodeo salè

Mooladé è un film africano che combatte la pratica dell’escissione: essa, praticata in Senegal e in altri stati dell’Africa nera, non è da confondere con la più diffusa pratica dell’infibulazione: il termine "infibulazione" deriva dal latino "fibula" che significa spilla. Definisce una procedura mutilativa nella quale la vagina è parzialmente chiusa approssimativamente all'altezza della metà delle grandi labbra attraverso una sutura che lascia solo un piccolo passaggio per l'urina e il sangue mestruale. continua »

* * * * -

Mooladè, un film rivoluzionario (3/3)

sabato 7 novembre 2009 di enrico omodeo salè

Sembène ne fa un ritratto ricco di sfumature e non privo di ambiguità. All’inizio del film sembra il tipico commerciante venuto dalla capitale per approfittare dell’ignoranza della popolazione rurale. Ad esempio vende pane duro vecchio di alcuni giorni, comprato per pochi spiccioli in città a un prezzo quasi eguale al pane fresco di Dakar. Smascherato dal promesso sposo di Amsatou, unico personaggio che ha vissuto fuori dal villaggio (a Parigi), si difende dicendo che il pane duro costa meno del continua »

* * * * -

Sconvolgente!

mercoledì 2 agosto 2006 di A.R

NON SONO MOLTI I FILM CHE HANNO IL CORAGGIO DI TRATTARE UNA TEMATICA FORTE E DELICATA ALLO STESSO TEMPO.MOOLADE' E'UNA DENUNCIA NEI CONFRONTI DI UN RITO CHE METTE, ANCORA OGGI,A RISCHIO LA VITA DI MIGLIAIA DI BAMBINE PROVOCANDONE LA MORTE O COMUNQUE RIDUCENDO LA LORO LIBERTA' DI ESSERE MADRI ,MOGLI ,DONNE. LA PELLICOLA PERO' CI MOSTRA COME L' UNIONE DI MOLTE DI QUESTE DONNE, POSSA COSTITURE UN ELEMENTO DI GRANDE FORZA E SPERANZA IN UN CAMBIAMENTO. LA LOTTA DI COLLE' GALLO ARDO SY E'QUINDI FONDAMENTALE, continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Moolaadé adesso. »
Shop

DVD | Moolaadé

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 23 luglio 2013

Cover Dvd Moolaadé A partire da martedì 23 luglio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Moolaadé di Ousmane Sembene con Fatoumata Coulibaly, Maimouna Hélène Diarra, Salimata Traoré, Aminata Dao. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio originale, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Moolaadé (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 10,90 €
Risparmio: 3,91 €
Aquista on line il dvd del film Moolaadé

di Antonello Catacchio Ciak

Nel Senegal, e in altri Paesi africani, la tradizione vuole che le bimbe subiscano l'asportazione del clitoride. Una pratica odiosa, non solo perché impedisce qualsiasi possibilità di piacere sessuale, ma anche perché estremamente pericolosa per le condizioni igieniche in cui viene effettuata. Sembene Ousmane, padre del cinema africano, si lancia con convinzione nel contrastare questa pratica. E lo fa proprio ricorrendo a un’altra regola della tradizione, il Moolaadé, ossia la richiesta di protezione che se accettata diventa inviolabile dagli altri membri della comunità. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Prodotto da un gruppo di Paesi africani, sostenuto da Amnesty International e dalle agenzie delle Nazioni Unite in Senegal, girato nel Burkina Faso, premiato a Cannes nel 2004 (nella sezione Un certo sguardo), diretto dall’ammirato regista del Senegal Ousmane Sembene, 83 anni, Moolaadè è un film molto efficace sull’ antico uso di tagliare il clitoride alla donne africane «per purificarle». Di questa abitudine barbara, ora fuori legge in alcuni Paesi ma ancora praticata in 25 Paesi africani, occorre conoscere certe parole, perlopiù in lingua mandingo, malinkè o wolof: salindè designa la mutilazione genitale delle bambine, che le rende atte al matrimonio; bilakoro indica la ragazza che non ha subito l’escissione e che non può essere sposata; moolaadè definisce la protezione accordata a qualcuno in fuga e ha valore stregonesco di imposizione, di fattura. »

di Luca Liverani Avvenire

Non è un caso che sia uscito proprio l’8rnarzo, festa della donna, nelle sale di Roma, Milano,Torino e Firenze, Moolaadé, coraggioso film del regista senegalese Sembene Ousamane già premiato a Cannes nel 2004 - denuncia una delle più crudeli pratiche di discriminazione femminile, la mutilazione genitale (mgf) di cui soffrono secondo l’Onu 120 milioni di donne, inflitta ogni anno a due milioni di bambine in molti paesi africani, in alcune zone della penisola arabica, dell’Indonesia e nelle comunità islamiche in Europa. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Proprio in questi giorni abbiamo letto cifre allucinanti: 130 milioni di donne e bambine vittime della pratica dell'infibulazione. E sulla barbarie dell'escissione genitale verte il film di Ousamane Sembene, ottantatreenne padre del cinema africano che, attraverso i decenni, ha portato sullo schermo i tanti mali da cui è afflitto il suo continente. Il Moolaadè del titolo è un sortilegio-diritto d'asilo che protegge chi si rifugia in casa di una persona dai poteri magici. Il film mette faccia a faccia gruppi opposti: da una parte, una madre che ha subito l'infibulazione e ora difende sua figlia, assieme alle adolescenti che hanno chiesto il suo aiuto; dall'altra, un congregazione di santone vestite di rosso. »

Moolaadé | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 8 marzo 2006
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità