Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi

Acquista su Ibs.it   Dvd Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi   Blu-Ray Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi  
Un film di Brad Bird. Con Craig T. Nelson, Holly Hunter, Sarah Vowell, Spencer Fox, Brad Bird.
continua»
Titolo originale The Incredibles. Animazione, Ratings: Kids, durata 115 min. - USA 2004. uscita venerdì 26 novembre 2004. MYMONETRO Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi * * * 1/2 - valutazione media: 3,89 su 50 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Oscar Cosulich

L'Espresso

«God bless Pixar for "The Incredibles», cioè «Dio benedica la Pixar per "Gli Incredibili"»: così Chris Wedge, pluripremiato regista dell'«Era glaciale» prodotto dalla Blue Sky (concorrente della Pixar nel campo dell’animazione in computer grafica 3D), rende merito al film di Brad Bird (già regista del cartoon tradizionale «Il gigante di ferro»), per «aver affrancato l'animazione dai legacci del "prodotto per bambini"». Sì, perché «The Incredibles», che nelle sale americane, incassando oltre 120 milioni di dollari nei primi due weekend di programmazione, ha già battuto il record di «Alla ricerca di Nemo», precedente exploit della Pixar, è un cartoon permesso ai bambini solo se accompagnati dai genitori (in Italia si intitolerà «Gli Incredibili - Una normale famiglia di supereroi» e uscirà il 26 novembre). Bird, dall’impressionante somiglianza fisica con il protagonista mister Incredible, spiega: «Raccontiamo cosa succede in una famiglia ai cui membri capita prima di avere superpoteri e poi di dover rinunciare a fare i salvatori del mondo e a rifugiarsi sotto falso nome nelle ombre della periferia per vivere una grigia esistenza, a causa delle azioni legali di quegli stessi cittadini che hanno aiutato». Un suicida che non voleva essere salvato, per esempio. Il film è un atto di accusa, tra il serio e il faceto, a una società, quella a stelle e a strisce, tesa a celebrare il trionfo della mediocrità in ogni suo aspetto. L'ex mister Incredible diventa Bob Parr, dipendente in una società assicurativa che lavora in un cubicolo, frustrato dal grigiore quotidiano, dalle code in auto per recarsi in ufficio, in piena crisi di mezza età, con sempre meno capelli e sempre più pancia. Il supereroe in pantofole si muove tra la moglie casalinga Helen (l’ex Elastigirl che ricorda il mister Fantastic dei Fantastici Quattro), la timida figlia adolescente Violet (che ha il potere di sparire) e suo fratello Flash (che possiede una supervelocità che non può usare). Continua Bird: «Ognuno di loro pensa a se stesso in un modo che non coincide con la realtà: Bob sognava di sistemarsi e metter su famiglia, ma si annoia mortalmente; Helen non avrebbe mai voluto rinunciare alla propria indipendenza e diventa una madre perfetta; l’amico Lucius/Siberius sembrava un playboy, ma costruisce un rapporto familiare solidissimo». E ancora: «C'è molto di me in ogni personaggio», ammette il regista, «anche io ho tre figli come i Parr e quando ero ragazzo vivevo con i miei e tre sorelle più grandi. Insomma, sono stato il bambino piccolo rompipalle, avevo una poltrona d'onore per assistere a tutte le turbe adolescenziali delle mie sorelle, ho avuto una moglie paziente e equilibrata che ha saputo tenere insieme la famiglia quando il lavoro mi ha fatto andare in confusione». Il cartoon, che arriva in sala preceduto dall'esilarante cortometraggio «Boundin'» («L'agnello rimbalzello»), offre lo spunto per riflessioni profonde sul tema del superomismo, degne di fumetti adulti come «Watchmen» di Alan Moore e Dave Gibbons, o «Dark Knight» di Frank Miller, ma resta godibile per tutti come ogni prodotto Pixar. Il contesto permette, inoltre, di infrangere diversi tabù dell'animazione computerizzata, dando vita a esseri umani credibili, capelli lunghi, acqua, fiamme, esplosioni. «Il problema era quello di capire quanto realismo porre nell'animazione», spiega il supervising technical director Rick Sayre, «il computer genera immagini talmente precise da diventare irrealistiche. Volevamo fare un omaggio grafico all'universo dei comics da cui i supereroi sono nati: l'ambientazione realistica, da film di spionaggio alla 007, ha fatto sì che questo fosse il nostro primo film dove c'è la stessa profondità di campo di una pellicola con attori in carne e ossa, un effetto che abbiamo simulato creando dei "fuori fuoco". Poi abbiamo applicato il "motion blur" della prima sequenza del "Soldato Ryan", quello sfocamento che serve a mostrare la frenesia di un'azione troppo veloce per essere seguita, alle corse del piccolo Flash». Il risultato è un cartoon che sembra un fumetto tridimensionale, con effetti speciali degni del miglior action movie tradizionale.
Da Il Mattino, 18 Novembre 2004


di Oscar Cosulich, 18 Novembre 2004

Sei d'accordo con la recensione di Oscar Cosulich?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Richiedi la data del prossimo passaggio in tv del film Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi.
(Riceverai le informazioni pochi giorni prima del passaggio in tv. Il servizio è gratuito)

inserisci qui la tua email
Gli Incredibili - Una “normale” famiglia di supereroi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (6)
Golden Globes (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 26 novembre 2004
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità