I cento passi

Acquista su Ibs.it   Dvd I cento passi   Blu-Ray I cento passi  
Un film di Marco Tullio Giordana. Con Luigi Lo Cascio, Luigi Maria Burruano, Lucia Sardo, Paolo Briguglia, Tony Sperandeo.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 114 min. - Italia 2000. MYMONETRO I cento passi * * * 1/2 - valutazione media: 3,94 su 78 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Un film toccante e al tempo stesso molto ambizioso Valutazione 4 stelle su cinque

di _Nameless_


Feedback: 0 | altri commenti e recensioni di _Nameless_
lunedì 1 giugno 2009

Storie che vengono e storie che vanno. Al mondo esistono storie che vengono raccontate ed altre che restano nell’ombra. Una di queste è stata, per un certo periodo, quella di Peppino Impastato. Figlio di mafia, vicino alla mafia, contro la mafia. Nato a Cinisi nel 1948, Peppino Impastato è un giovane ragazzo che decide di dedicare la propria vita alla lotta contro le ingiustizie e l’omertà che schiavizza il suo paese, è un ragazzo intelligente e coraggioso, e riesce, con l’aiuto di un gruppo di amici, a muovere una forte protesta contro tutti gli uomini d’onore del suo paesino. Rinnegato dal padre, peppino trova il modo di protestare in modo autonomo e senza restrizioni, riesce a far forti le sue idee senza violenza o manifestazioni cittadine: fonda una radio. Una radio aperta, libera, fatta di satira e cruda verità, un portale per riuscire a risvegliare finalmente gli animi della gente. Un film toccante e al tempo stesso molto ambizioso. Retto da una sceneggiatura solida, plagia la visione su di un percorso narrativo a scapito della riflessione, infatti, esso ricalca l’intera vita di Peppino impastato dalla nascita alla tragica fine, senza spettacolarità o inutili sfarzi come i film hollywoodiani ci hanno abituato a vedere, ma mostrando allo spettatore la cruda verità. Quest’aspetto dell’opera si nota in parte anche dalle scelte del regista, che non si avventura nell’uso di tecniche innovative o originali, ma si limita (seguendo gli standard), a raccontare i fatti come stanno, centrando l’idea di “drammaticità” dell’opera, senza cadere nel tipico cliscé del “solito” film di mafia. La sensazione che si prova a fine proiezione, è di “aver appreso qualcosa, aver conosciuto una storia, quella di peppino impastato”, cosa importante non c’è dubbio, ma l’unica critica che mi sento in dovere di fare, è che, a mio parere, alcuni aspetti (la critica alla mafia, il rinnegare la figura del padre), siano stati posti troppo in secondo piano, sia per la poca presenza scenica, che per la sopracitata focalizzazione narrativa. L’impastato di Giordana è un ragazzo raggiante, pieno di vita, pronto ad affrontare chiunque, ma per rendere davvero “forte” queste idee, sarebbe stato più incisivo, far conoscere meglio allo spettatore chi è veramente il nemico. La figura di Gaetano Badalamenti, rappresentata da Tony Sperandeo, è quella di un personaggio cupo, schivo, freddo (lineamenti sicuramente molto azzeccati per una figura del genere), tuttavia, durante la visione, non è possibile comprendere “a pieno”, la vera natura di questo personaggio: troppi momenti di silenzio, troppe parole dette di sfuggita, chi è davvero Don Tano? Difficile a dirsi… E’ anche per questo motivo che durante il monologo finale, durante il quale Sperandeo si giustifica per il suo comportamento, viene quasi da pensare <>, segno di una mancata caratterizzazione del personaggio, cosa che per la qualità finale dell’opera può anche dirsi trascurabile, ma che vale lo stesso la pena citare.

[+] lascia un commento a _nameless_ »
Sei d'accordo con la recensione di _Nameless_?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
25%
No
75%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
_nameless_ lunedì 1 giugno 2009
continuazione....
0%
No
100%

Il fim (recitato molto bene, con colonna sonora azzeccata e dalle atmosfere perfette) è caratterizzato dalla presenza di buona parte del patrimonio attoriale siciliano, fra questi spiccano Luigi Lo Cascio (Peppino), Paolo Briguglia (il padre) e Tony Sperandeo (Don Tano) senza i quali, il film, non avrebbe acquisito sicuramente la stessa componente 'Siciliana'.Tutto sommato l'opera rimane senza ombra di dubbio un'ottimo spaccato di vita vera, e riesce a far comprendere a pieno allo spettatore, ciò che davvero significò a suo tempo per Peppino, lottare contro le ingiustizie. La si può ritenere certamente una visione consigliata per arricchire il proprio bagaglio culturale, ma vi avverto: se volete un film che vi parli di mafia, non è questo quello che cercate.

[+] lascia un commento a _nameless_ »
d'accordo?
_nameless_ lunedì 1 giugno 2009
fra le virgolette..
0%
No
100%

Fra le virgolette <> c'era scritto "Beh, tutto sommato non è poi così cattivo"

[+] lascia un commento a _nameless_ »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di _Nameless_:

I cento passi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | lisa
  2° | stella
  3° | steve
  4° | val82
  5° | gianni lucini
  6° | luigi chierico
  7° | nicksesta
  8° | alex
  9° | biz1248
10° | nino p.
11° | fabio57
12° | han-solo
13° | luca scialò
14° | peppe97
15° | _nameless_
16° | ubik
17° | nicola puccini
18° | ric gamba
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (4)
Golden Globes (1)
David di Donatello (8)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità