Guardami.

Acquista su Ibs.it   Dvd Guardami.  
Un film di Davide Ferrario. Con Elisabetta Cavallotti, Flavio Insinna, Stefania Orsola Garello, Yorgo Voyagis, Angelica Ippolito.
continua»
Drammatico, durata 95 min. - Italia 1999. MYMONETRO Guardami. * * - - - valutazione media: 2,28 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
   
   
   
Ispirato liberamente alla vita di Moana Pozzi, questo film può apparire sgradevole a una visione distratta, ma è indubbiamente interessante la descrizione dall'interno del mondo dei film porno.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Per Ferrario è uno scandalo annunciato alla Mostra del Cinema di Venezia con questo film che non arretra dinanzi alla prevedibile accusa di pornografia
Giancarlo Zappoli     * * 1/2 - -

Nina è una pornostar a cui piace esibire il proprio corpo sia sui set che in spettacoli dal vivo. Nel corso di una visita medica di routine le viene diagnosticato un tumore che va curato con interventi di chemioterapia. Durante le sedute all'ospedale Nina conosce Flavio. I due diventano amici e in questo legame si inserisce anche l'infermiere Dario. I tre iniziano a frequentarsi. Mentre Nina, a causa della sua malattia, comincia ad avere problemi sul lavoro, il rapporto con Flavio muta progressivamente trasformandosi in un sentimento diverso.
Davide Ferrario suscita uno scandalo annunciato alla Mostra del Cinema di Venezia con questo film che non arretra dinanzi alla prevedibile accusa di pornografia mentre invece ha un obiettivo decisamente diverso. Non ha infatti alcuna intenzione di proporsi come un'analisi socio psicologica del mondo della produzione hard quanto piuttosto di narrare la storia di una persona che da un giorno all'altro scopre che ciò su cui ha costruito la propria vita (l'esibizione di un corpo che attragga sguardi e desideri) perde a poco a poco le prerogative che ne facevano una macchina atta alla seduzione per divenire invece oggetto di cure invasive. La malattia separa da subito dal mondo dei 'sani' (anche quando si tratta di un banale raffreddore) ma chi ha puntato tutto sull'efficienza fisica (ed è per questo che i corpi di Ferrario debbono essere esibiti senza remora alcuna) subisce un'emarginazione ancora più devastante. A questo si aggiunge per la protagonista (un'assolutamente efficace Elisabetta Cavallotti) un ulteriore elemento di crisi che si rivelerà però come un'apertura a nuovi orizzonti di intimità. Per lei il sesso sino ad allora è stato un elemento di piacere e di potere in quanto era perfettamente consapevole del vantaggio di cui godeva rispetto ad altre donne ma non aveva mai lasciato che il sentimento vi prendesse spazio. Con Flavio, un po' alla volta e anche attraverso l'imbarazzo di lui, si dischiude per Nina un orizzonte diverso che non ha nulla della redenzione della donna perduta come un feuilleton cinematografico vorrebbe. Si mescola invece con il dolore di una prova condivisa e con il confronto con una morte possibile che non ha però seminato solo negatività.

Premi e nomination Guardami. MYmovies
il MORANDINI
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Discreto

venerdì 27 agosto 2010 di paride86

Un film difficile da giudicare: ad una visione poco attenta potrebbe sembrare che punti a facili pruriti, visto anche il tema che tratta; è, invece, una cronaca profonda del dolore umano di una donna (forse Moana Pozzi) che si avvia verso la fine. Interessante, ma non perfettamente riuscito.  continua »

* * - - -

La malattia ai tempi del porno

sabato 7 settembre 2013 di gianleo67

Il film narra le vicende professionali, sentimentali e affettive di una solare ed emancipata pornostar, figlia di un medico impegnato in una onlus nei balcani, che si ritrova a dover affrontare una dura battaglia contro la terribile malattia che l'ha colpita. Grazie all'appoggio di due amici conosciuti in ospedale ed alla presenza affettuosa della sua convivente, single lesbica con figlio a carico, riuscirà a spuntarla sui mali della carne e sulle inquietudini dello spirito. Partendo continua »

È vero, non lo faccio solo per soldi. So che quando gli uomini mi guardano hanno paura di me, ma mi desiderano anche. È una questione di potere.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

APPROFONDIMENTI | Un cineasta versatile e attento ai temi sociali.

Davide ferrario

mercoledì 10 settembre 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Davide Ferrario Dice: il critico cinematografico è un regista mancato. Pure un po' frustrato, poverino. Mica sempre vero. Davide Ferrario, ad esempio, classe 1956, cremonese di nascita, bergamasco di crescita, torinese d'adozione, ha cominciato come critico sulle pagine di "Cineforum", ha scritto un Castoro su Fassbinder poi, come normale evoluzione del mestiere, è passato dietro la macchina da presa dimostrandosi negli anni (il suo esordio è del 1989: La fine della notte) cineasta versatile. Un tempo si sarebbe detto "attento ai temi sociali".

   

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Si vedono in primo piano organi genitali eretti o aperti, atti sessuali variati, una specie di coito consumato con un morente di cancro al fegato sul letto d'ospedale, possessioni sadiche, complessi intrecci carnali. Il film è ambientato infatti nel mondo del cinema pornografico, di cui è una star Elisabetta Cavallotti, amante della redattrice d'una rivista pornografica, folgorata dalla scoperta d'avere un tumore, costretta a conoscere la sofferenza, gli altri malati come lei, lo squallore doloroso degli ospedali. »

Guardami. | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | paride86
  2° | gianleo67
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità