Lezioni di piano

Film 1993 | Drammatico 121 min.

Regia di Jane Campion. Un film Da vedere 1993 con Holly Hunter, Harvey Keitel, Sam Neill, Anna Paquin, Kerry Walker, Genevieve Lemon. Cast completo Titolo originale: The Piano. Genere Drammatico - Australia, Francia, Nuova Zelanda, 1993, durata 121 minuti. - MYmonetro 4,05 su 41 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Lezioni di piano
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una donna muta, vedova, con una figlia, per convenienza familiare deve sposare uno sconosciuto. Si trasferisce con lui in un'isola sperduta in Nuova Zelanda. Non le è concesso di suonare il piano, sua unica consolazione. Il film ha ottenuto 8 candidature e vinto 3 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Cannes, 6 candidature e vinto un premio ai Golden Globes. Al Box Office Usa Lezioni di piano ha incassato 38,4 milioni di dollari .

Consigliato assolutamente sì!
4,05/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,45
ASSOLUTAMENTE SÌ
Raffinato e suggestivo melodramma vincitore della Palma d'Oro.
Recensione di Tiziano Sossi
Recensione di Tiziano Sossi

Palma d'Oro, ex aequo, al Festival di Cannes. L'originale regista di Sweetie e Un angelo alla mia tavola debutta nel grande cinema ufficiale. Ciò comporta co-produzioni, grandi nomi, capitali cospicui e una storia di buona presa per il pubblico. Ma la Campion mantiene intatta la sua personalità di autrice. Purtroppo la bravura tecnica questa volta sfiora il manierismo. Ancora una volta la protagonista è una donna con problemi di comunicazione con gli altri. È muta, vedova con una figlia, e per convenienza familiare deve sposare uno sconosciuto. Si trasferisce con lui in un'isola sperduta in Nuova Zelanda. Non le è concesso di suonare il piano, sua unica consolazione. Ma con l'aiuto di un uomo all'apparenza rozzo, in realtà molto sensibile, il suo desiderio sarà esaudito. Tra loro nasce un particolare idillio che farà uscire di senno il marito. Dopo colpi di scena degni di un melodramma, il lieto fine è d'obbligo.

Sei d'accordo con Tiziano Sossi?
Recensione di Stefano Lo Verme

Verso la metà dell'Ottocento Ada McGrath, una donna scozzese muta dall'età di sei anni, viene mandata in Nuova Zelanda insieme a sua figlia Flora per sposare il colono inglese Alistair Stewart. Ada ha portato con sé un pianoforte, il suo unico mezzo di comunicazione con il resto del mondo, ma suo marito rifiuta di tenere lo strumento e lo vende al loro vicino Baines, al quale Ada inizia a dare lezioni di musica.
Ambientato nel continente australiano verso la metà del XIX secolo, Lezioni di piano è il terzo film diretto dalla regista neozelandese Jane Campion, che rievoca l'impetuoso romanticismo alla Emily Brontë e le selvagge atmosfere di Cime tempestose per raccontare un'appassionata storia d'amore, sullo sfondo di suggestivi paesaggi battuti dalla pioggia e bagnati dalle onde dell'Oceano Indiano. Accolto come un capolavoro dalla critica internazionale, Lezioni di piano ha ottenuto la Palma d'Oro come miglior film al Festival di Cannes del 1993 e si è aggiudicato tre premi Oscar: miglior attrice (Holly Hunter), miglior attrice non protagonista (l'undicenne Anna Paquin) e miglior sceneggiatura originale, insieme a molti altri riconoscimenti in tutto il mondo.
La sceneggiatura della pellicola, firmata da Jane Campion e ispirata ad un libro di Jane Mander, è incentrata sulla figura di Ada McGrath (Hunter), che all'inizio del film ci annuncia che quella che stiamo ascoltando non è la sua voce, ma sono i suoi pensieri: la donna, infatti, è muta fin da bambina, e la sua sola forma di espressione con il mondo esterno è il pianoforte, attraverso il quale Ada riesce a dar sfogo alle sue emozioni più intime. Fino al momento in cui musica ed erotismo si legheranno in un intreccio inestricabile, quando Ada accetterà di dare lezioni private al rude Baines (Harvey Keitel) allo scopo di riacquistare lo strumento che suo marito Alistair (Sam Neill), un uomo convenzionale e privo di sensibilità, aveva deciso di vendere, e suscitando la sua violenta gelosia. La Campion dipinge in maniera sublime l'ardente sensualità nel rapporto fra Ada e Baines, accompagnando la narrazione con le splendide immagini delle coste della Nuova Zelanda, che le permettono di rappresentare con ancora maggior vigore il conflitto fra desiderio e morale, civiltà e natura, amore e morte, che è alla base della trama. Lo scontro inevitabile fra l'impeto dei sentimenti (e dell'eros) e la repressione sociale scatenerà così un turbine di eventi sempre più drammatici, per poi concludersi in un inaspettato lieto fine che appare come un trionfo dell'arte e della vita sulle pulsioni di morte della protagonista. Grazie alla sua superba interpretazione nella parte di Ada, Holly Hunter ha ricevuto il premio Oscar, il Golden Globe ed il premio come miglior attrice a Cannes. Fra le varie scene del film, indimenticabile quella in cui Ada si lascia sprofondare in acqua insieme al suo pianoforte. Un merito particolare va all'avvolgente colonna sonora composta da Michael Nyman.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 20 gennaio 2011
pattie

con la recensione in prima pagina. Non mi sembra per niente un melodramma, soprattutto se con melodramma si vuole dare una connotazione negativa e romanticamente tragica, il film "The piano". al contrario è particolarmente nuovo per l'approccio poco sdolcinato (ma senza mai scadere nella volgarità da una parte o nel moralismo dall'altra) al tema dell'amore e dell'attrazione tra uomo e donna.

domenica 14 marzo 2010
ivan91

Il capolavoro di Jane Campion per eccelenza, un raffinato e suggetivo melodramma come non se ne vedevano da annni: tutto e perfetto dai costumi di metà ottocento aglla spendida fotografia che ci fa immergere completamente nella natura selvaggia della nuova zelanda, alla sceneggiatura che non presnta ne buchi e ne cadute di tono, fino alla colonna sonora che penetra nnell' animo dello [...] Vai alla recensione »

martedì 16 ottobre 2012
Antonio Canzoniere

Ada è una giovane vedova, di nobile famiglia scozzese, muta da quando era piccola, con figlioletta a carico, promessa sposa di un possidente terriero che abita in Nuova Zelanda. Arriva così in quella terra semitropicale, immersa nel verde di una foresta intatta e meravigliosa, portando con sè ciò che è la sua vera voce: il suo piano, lo strumento con cui esprime tutta [...] Vai alla recensione »

martedì 31 agosto 2010
weachilluminati

Storia di matrimoni per procura di una  vedova  scozzese muta che  arriva  in isola sperduta della Nuova Zelanda per conoscere il promesso marito. La regista è Jane Campion che realizza un opera cinematrografica di primo piano. Questo è l'ingrediente formale de" Lezioni di piano" che  vince premi oscar e nomination.

giovedì 25 marzo 2010
ivan91

Jane campion dirige in maniera eccezionale questo magnifico film, un melodramma intenso e coinvolgente che non puo non far emozionare , si rimane incantati dalla bellezza dei paesaggi neozelandesi, dalla sublime musica Di Micheal Nyman, dalla interpretazione di Holly Hunter che secondo me, e una delle migliori della storia del cinema. Una storia di una donna muta dall'eta di 6 ann,i della sua unica [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 marzo 2013
Antonio Canzoniere

Palma d'Oro ex-aequo a Cannes 1993: Ada, vedova scozzese con figlia a carico, sposa per procura ad un coltivatore in Nuova Zelanda, é muta fin da bambina. Tutto ciò che la connette al mondo esterno è il suo pianoforte, proprio l'unica cosa che il marito rifiuta di portare a casa. Sarà Baines, il migliore amico di lui, maori per metà a restituirglielo e ad [...] Vai alla recensione »

domenica 19 ottobre 2014
stefano capasso

 Siamo nel 1825; sulle rive della costa ancora selvaggia della Nuova Zelanda, sbarca, proveniente dall’Inghilterra, Ada, con sua figlia Flora e il suo pianoforte. Suo padre, per convenienza, l’ha data in sposa a Neil Steward, un ricco colono che vorrebbe formarsi la sua famiglia. Ada è muta dall'età di cinque anni, si esprime con il suo piano, che suona come se facesse [...] Vai alla recensione »

sabato 11 gennaio 2014
jacopo b98

 Nel 1825 Ada (Hunter), figlia di un ricco scozzese, viene data in moglie a un proprietario terriero neozelandese (Neill). Parte perciò per raggiungere il marito con la figlia Flora (Paquin) e il suo pianoforte. La donna non parla dall’età di sei anni, non perché non ne sia capace, ma perché non vuole: il suo mutismo è figlio di segreti inconfessabili del [...] Vai alla recensione »

martedì 3 maggio 2011
pattie

 Non mi sembra per niente un melodramma, soprattutto se con melodramma si vuole dare una connotazione negativa e romanticamente tragica, il film "The piano". al contrario è particolarmente nuovo per l'approccio poco sdolcinato (ma senza mai scadere nella volgarità da una parte o nel moralismo dall'altra) al tema dell'amore e dell'attrazione tra uomo e donna. [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 marzo 2011
Lady Libro

Questo è uno dei più bei film che io abbia mai visto: per me è il capolavoro di Jane Campion. La storia è stupenda, commovente, toccante e molto profonda. Il personaggio di Ada McGrath è sicuramente uno dei più belli e ben riusciti della storia del cinema: una donna muta, che parla a gesti o con foglietti, bravissima nel suonare il pianoforte che diventa [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2010
ivan91

bel film con buoni sentimenti; la rinascita di una donna e della sua passione pre il suo pianoforte mezzo per esprimersi al meglio!!bravisssima holly hunter u  film da vedre e rivedere

domenica 11 luglio 2010
ivan91

bell film emozionate e coinvolgente grazie anche all' ottima prova degli attori capolavoro per eccellenza di jane campion che ha saputo dirigere un film spettacolare

martedì 22 giugno 2010
ivan91

holly hunter è stata magnific ad interpretare una donna muta, ma di garnde talente proprio grazie al suo pianoforte che gli permette di superare le difficoltà della vita.otiima storia, fotografia e costumi per uno dei film più belli e affascinanti di jane campion!!! da vedere e rivedere

giovedì 17 giugno 2010
ivan91

 bellissimo un filn che ti entra nell' anima grande holly hunter bella storia e bei paesaggi

mercoledì 21 aprile 2010
fiammifero

film stupendo in ogni suo aspetto dall'ottima recitazione degli attori(Hunter,Neil,Keitel) alla magnifica colonna sonora(Nyman) ..da vedere assolutamente!!

martedì 23 marzo 2010
ivan91

BELLISIMO LA MUSICA IN QUESTO FILM DIVENTA L'IDEALE DI SOPREVVIVENZA PER CONTINUARE A VIVERE NONSTANTE I PROBLEMI CHE CI RISERVA LA VITA, FANTASTICI GLI ATTORI SOPRATTUTTO HOLLY HUNTER CHE HA SAPUTO DARE AL PERSONAGGIO UNA SENSIBILTA' STRAORDINARIA, STUPENDE ANCHE LE MUSICHE!!!! CAPOLAVORO DA VEDRE E RIVEDERE!!!!

martedì 23 marzo 2010
ivan91

un film struggente e profondamente toccante che non puo' non lasciare indifferenti!!!! da vedere

lunedì 22 marzo 2010
ivan91

UN FILM VINCITORE DELLA PALMA D'ORO AL FESTIVAL DI CANNES E DI TRE OSCAR TRA CUI QUELLO ALLA MIGLIOR ATTRICE, UNA INTERPRETAZIONE STRAORDINARIA DI HOLLY HUNTER VERA IN OGNI MOMENTO DEL FILM UN DARMMA CHE COINVOLGE LO SPETTATORE FINO AL GRANDIOSO FINALE DOVE SI RIMANE SENZA PAROLE PER LE EMOZIONI CHE SUSCITA FINO ALLA PIU ACUTA COMMOZIONE DA VEDERE!!!!

lunedì 22 marzo 2010
ivan91

stupendo e raffinato melodramma sull, amore e la rinascita spirituale di una donna DA VEDERE!!!!

lunedì 22 marzo 2010
ivan91

UN DRAMMA INTENSO E COMMUOVENTE IN CUI UNA DONNA MUTA TROVA UNA VIA D'USCITA E RIESCE A CONTINUARE A VIVERE DA VEDERE !!!!

martedì 14 gennaio 2014
brando fioravanti

Magistrale film. Prova degli attori eccezzionale, Holly Hunter su tutti e anche una piccola bambina prodigio. Colonna sonora geniale e fotografia con un buon alternarsi tra bei paesaggi e immagini cupe.

domenica 15 luglio 2012
Ruspa Machete

Una perla. Film stupendo, trama molto bella, recitazione sublime (soprattutto quella di Holly Hunter, impressionante) e colonna sonora incredibile...se non è un capolavoro questo...

martedì 31 agosto 2010
ivan91

uno dei film piu belli e romantici di sempre un  film sull' eros sulla femminilità , holly hunter da oscar per un raffinato melodramma che è già diventato un classico

martedì 4 gennaio 2011
paride86

Sicuramente "Lezioni di Piano" è un buon film, ma non sono convinto che sia così eccezionale come venne dipinto all'epoca della Palma D'Oro. L'ho trovato un po' troppo retorico e poco coinvolgente soprattutto all'inizio, mentre la seconda parte lo riscatta parzialmente. Quello che non ho capito è l'atteggiamento della protagonista verso il marito: [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Il film di Jane Campion che ha vinto a Cannes la dimezzata Palma d’oro (per la prima volta in quarantasei anni il regista vincitore era donna) e che ha appassionato il festival, è davvero molto bello: misterioso, violento e squisito, sa unire estremismo romantico, ardente sensualità e altissimo stile, confermando un talento cinematografico forte e raro.

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Il grande cinema del Corriere della Sera. 2. Da venerdì, ogni settimana un capolavoro in cassetta allegato al giornale (a 6. 900 lire) – Parla l’autrice della prima opera, premiata con 3 Oscar. "Nel mio”Lezioni di piano" il desiderio carnale si intreccia con estetica e poesia" – La regista (che ora prepara "Ritratto di signora" ) spiega: "Le donne sognano qualcuno che somigli al maori Baines, indifferente [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

46° festival internazionale del cinema di Cannes. Seduce dal principio alla fine la Palma d'oro annunciata "Lezioni di piano" di Jane Campion con Holly Hunter, Harvey Keitel, Sam Neill, Anna Paquin. CANNES. Se il presidente della giuria Louis Malle nutre l'ambizione di entrare nella storia, un modo ci sarebbe: quello di assegnare un premio come miglior attore, per la prima volta, a un oggetto.

winner
miglior attrice
Premio Oscar
1993
winner
miglior attrice non protag.
Premio Oscar
1993
winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
1993
winner
palma d'oro al miglior film
Festival di Cannes
1993
winner
miglior attrice
Festival di Cannes
1993
winner
miglior attrice
Golden Globes
1994
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati