Caruso Pascoski (di padre polacco)

Film 1988 | Commedia V.M. 14 100 min.

Regia di Francesco Nuti. Un film con Francesco Nuti, Ricky Tognazzi, Clarissa Burt, Novello Novelli, Olivia Link, Carlo Monni. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1988, durata 100 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 3,50 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Caruso Pascoski (di padre polacco)
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Uno psichiatra viene abbandonato dalla moglie, innamorata di un suo paziente. Il dottore dà fuori da matti.

Consigliato sì!
3,50/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,00
CONSIGLIATO SÌ

Uno psichiatra viene abbandonato dalla moglie, innamorata di un suo paziente. Il dottore dà fuori da matti. Poi scopre che il suo rivale ha tendenze omosessuali. La moglie, che l'ha scoperto da tempo, finisce per tornare da Caruso. La commedia è, come le precedenti di Nuti, appesantita dal narcisismo del comico toscano. Ma parecchie trovate sono di buona lega. Ricky Tognazzi riesce a destreggiarsi, con imprevista abilità, fra le pieghe di un ruolo ingrato.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 20 ottobre 2010
Luca Scialo

Caruso Pascoski è uno psicanalista che, dopo anni passati a desiderare una ragazza conosciuta fin da piccolo, riesce finalmente ad andarci a letto e a sposarla. Il matrimonio però fallisce dopo un pò per l'infedeltà di lei e Caruso va in depressione, dandosi all'alcolismo. Scopre poi che il suo amante è un suo paziente gay che lui stesso pare aver "guarito&quo [...] Vai alla recensione »

sabato 29 luglio 2017
Onufrio

Dal sottile e mai volgare umorismo, Caruso Pascoski racconta le vicende sentimentali del medesimo personaggio, uno psicanalista che dopo un lungo ed intenso matrimonio con una donna conosciuta sin dalla giovanissima età, vede interrompersi bruscamente l'idilliaco rapporto, lei lo lascia e Caruso va fuori di testa, cercando una concreta spiegazione a questo improvviso abbandono.

giovedì 11 giugno 2009
Panoramix

Film con un umorismo sottile e geniale...magari si tornasse a cercare di far ridere in questo modo piuttosto che usare le volgarità-attrai giovanissimi dei cinepanettoni

sabato 29 agosto 2009
IlFilmografo

Il giorno 27 agosto il film l'hanno fatto uscire solo in blue ray; io mi chiedo il perchè non l'hanno fatto uscire anche in DVD normale uno dei migliori film del grande Francesco Nuti. Invece di dare scelta alla gente, hanno messo solo il blue ray che oltretutto costa molto di più. Non tutti ci possiamo permettere di comprare un lettore blue ray....

Frasi
La mortadella è buonissima, non c’è niente da fare, è proprio buona. La mortadella è comunista. Il salame socialista. Il prosciutto è democristiano. La coppa…liberale. Le salcicce, repubblicane. Il prosciutto cotto è fascista!
Dialogo tra Caruso Pascoski (Francesco Nuti) - Mario, l'avvocato buono (Antonio Petrocelli)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco)
Giulia, devo esser sincero con te. Forse io e te dobbiamo fare l’amore.
Perché?
Perché sennò io m’ammazzo dalle seghe!!
Dialogo tra Giulia (Clarissa Burt) - Caruso Pascoski (Francesco Nuti)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco)
Giuliaaaa!!!!!...Vogliamo finirla così e allora finiamola così....bam bam bam....(pistola a salve)...allora capì di averla persa per sempre…
Una frase di Caruso Pascoski (Francesco Nuti)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco) - a cura di stefano
Io amo Giulia, Giulia ama me e tu sei omosessuale.
Ti devo dire una cosa!
… tu ami Giulia, Giulia ama te ed io sono uomo sessuale!
Una frase di Caruso Pascoski (Francesco Nuti)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco)
"Non sono una donna, sono un uomo perplesso!"
Una frase di Caruso Pascoski (Francesco Nuti)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco) - a cura di Luca
E meglio che me lo metti nel c**o per una sera che mi ti trobbi la moglie per tutta la vita
Caruso Pascoski (Francesco Nuti)
dal film Caruso Pascoski (di padre polacco) - a cura di stefano
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Francesco Nuti in un momento di allegria. Sempre secondo le sue solite cifre sentimentali ma voltate questa volta anche in burla, con guizzi e lazzi vicini non di rado alla farsa; sottile, però, e di grana fine. Comincia il protagonista, che di nome si chiama proprio Caruso e di cognome Pascovski perché – avverte il sottotitolo – è “di padre polacco”.

Tullio Kezich

Francesco Nuti è di nuovo alle prese con un personaggio afflitto da frustrazione amorosa e in bilico fra il tran-tran professionale e certe crisi etiliche da arresto. Bisogna però aggiungere che i clienti dello psicoanalista Pascoski sono una banda di scriteriati: “Sono tutti mostri per davvero o sono un mostro io?” si chiede angosciato il terapeuta.

Giovanni Grazzini
Il Corriere della Sera

Natale magro per quanti amarono i primi film interpretati da Francesco Nuti (quelli diretti da Maurizio Ponzi) e, dopo l'esito controverso di Casablanca Casablanca e Tutta colpa del Paradiso, sperarono che Stregati segnasse un definitivo passo avanti anche sul cammino del Nuti regista. Il nuovo film ci sembra infatti riuscito maluccio: la testimonianza, difficilmente oppugnabile, di una fragilità drammaturg [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati