Fuori orario

   
   
   
il bravo lunedì 2 giugno 2008
singolari coincidenze? Valutazione 5 stelle su cinque
85%
No
15%

La vicenda accade nell'arco di una notte. E' la storia di un giovane piuttosto ingenuo che crede di avere un'avventura con una bella donna che lo invita a casa sua in un quartiere equivoco della città.Le cose andranno diversamente:rimarrà senza soldi,con i panni bagnati,invischiato in una serie di furti.Arriverà a imbrattarsi del tutto e quindi finire chiuso in una trappola dove era entrato volontariamente per fuggire a un suo probabile omicidio.Verrà inaspettatamente liberato, in modo del tutto inconsapevole,da due ladri.Finalmente, nelle prime ore del giorno, ritorna a casa sano e salvo.Lieto fine. Per chi ha visto Fuori Orario, ne avrà riconosciuto, in questo breve sunto, la trama. Sto scrivendo su un sito che parla di film e quindi non posso che aver parlato, per l'appunto, del bellissimo film di Scorsese. [+]

[+] mi fa piacere (di laulilla)
[+] lascia un commento a il bravo »
d'accordo?
micron venerdì 8 giugno 2007
un viaggio surreale negli inferi urbani di soho Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

La sensazione che si prova alla fine del film, quando si vede albeggiare è una sensazione di tristezza, di malinconia. Sì, perchè ormai il film lo hai visto, lo hai vissuto, ormai è passato. Il viaggio è finito si torna nella quotidianità come lui, Paul Hackett. la sensazione durante il film è quella di aver vissuto le disavventure di Paul. Soho come la massima espressione dell'incubo metropolitano, dove si materializzano tutte le paure, le angoscie e le ansie più recondite. Un luogo che ha le sue regole le sue leggi, che al calare delle tenebre entrano in gioco. Al suo interno ci vivono quelli da molti definiti come "animali notturni", che facciamo fatica a comprendere ma all'interno di SoHo hanno una loro logica. [+]

[+] ottima recensione (di vascelloebbro)
[+] lascia un commento a micron »
d'accordo?
sostanziale@hotmail.com venerdì 18 maggio 2007
vedetelo. Valutazione 4 stelle su cinque
76%
No
24%

Raramente, pur trattandosi a volte di filmoni, mi vien voglia di rivederli, ma con Fuori Orario è successo per vari motivi. Primo fra tutti, è forse anche tra i principali, è il modo di procedere, assolutamente singolare, che ti mette a "disagio", per il semplice fatto che non riesci a definirlo, inquadrarlo, praticamente fino alla fine t'aspetti che accada qualcosa, che in un certo senso rivoluzioni l'andamento delle cose in atto, e ti rendi conto che non succede, che il film è volato via, in un'incessante cosumarsi di dinamiche, dai sapori e dagli effetti più disparati..a volte comico fino al grottesco, a volte angosciante con questo pover'uomo che suda, a volte tragico con estreme conseguenze, senza tralasciare alcune incursioni nel campo della seduzione e dell'erotico. [+]

[+] lascia un commento a sostanziale@hotmail.com »
d'accordo?
andrea b martedì 26 ottobre 2010
una divertente commedia Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
27%

Un tecnico di computer capita per caso in un quartiere newyorkese,Soho,dove gli accadrà una disavventura dopo l' altra.Una commedia molto ironica ma che non sfocia mai nel banale.Nasce come film senza troppe pretese, ma diventa più di una piacevole operetta che ci mostra la sfortunata serie di eventi di Paul Hackett con un buona colonna sonora.Un personaggio capitato a sua insaputa in un mondo caotico che si oppone alla sua ordinaria vita priva di qualsiasi colpo di scena.Senz' altro una delle migliori commedie degli ultimi tempi.

[+] lascia un commento a andrea b »
d'accordo?
amarolucano mercoledì 16 febbraio 2011
godibilissimo Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

Un film che inizialmente non sembra avere nulla da dire, poi con il correre dei minuti la storia prende corpo e il film diventa decisamente accattivante. Tra disavventure e sfortunate coincidenze, con tanta ironia e freschezza, questo film alla fine convince completamente e merita un voto altissimo...

[+] lascia un commento a amarolucano »
d'accordo?
luca scialò domenica 5 settembre 2010
un quartiere impazzito raccontato in salsa ironica Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Paul Hackett è un programmatore informatico, dalla vita tranquilla e forse anche monotona. In un bar conosce una ragazza molto carina, Marcy, che fa apprezzamenti sul libro che sta leggendo; lo invita a passare da una sua amica in serata, dove troverà anche lei. Giunto a destinazione, troverà un ambiente alquanto strambo, quasi impazzito e comincerà una serie di disavventure e assurde coincidenze; per una notte che sembra non voler terminare mai...
Film  di Martin Scorsese, che ci presenta le viscere di uno dei tanti quartieri americani non con il delirio di Taxi Driver o la schizzofrenia di Mean Streets, bensì in chiave ironica; presentando allo spettatore un incubo che in fondo ognuno di noi ha fatto almeno una volta nella propria vita: quello di voler tornare disperatamente a casa, ma che per una serie di eventi assurdi pare non riuscirci mai. [+]

[+] lascia un commento a luca scialò »
d'accordo?
chriss domenica 5 settembre 2010
capolavoro metafisico by night... Valutazione 5 stelle su cinque
75%
No
25%

Fuori Orario (After Hours) è il capolavoro metafisico by night di Martin Scorsese. E' un film assurdo, quasi surreale. La sua trama, perfettamente circolare, fa pensare più ad un incubo notturno (e metropolitano) che ad altro. Sembra fatto apposta per gli insonni o per chi, come il protagonista, è in cerca di avventure galanti. Paul Hackett, un programmatore di computer, fa amicizia in un bar/ristorante con la bella biondina Marcy (Rosanna Arquette). La ragazza, che gradisce la sua compagnia, gli lascia il numero di telefono della sua amica Kiki, una scultrice che vive nel quartiere di Soho. Sono le 23e32 quando Paul esce di casa. Prende un taxi, guidato a gran velocità da un folle conducente. [+]

[+] lascia un commento a chriss »
d'accordo?
molinari marco domenica 9 febbraio 2014
il gioiellino del cinema mondiale Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Si è soliti affermare che la strada che conduce all’inferno sia lastricata da buone intenzioni. E basterebbe seguire la vicenda di Paul Hackett per averne conferma. Infatti, nonostante il protagonista di questo film ci provi in tutti i modi a fare la cosa giusta - nei rapporti interpersonali (la gentilezza e la solidarietà con cui si approccia a tutti gli strambi esseri che incrocia lungo il suo cammino) come nelle semplici azioni (lo sciacquone del bagno, la statua sottratta ai ladri, la liberazione di Kiki dalla sua tenuta bondage)- non riesce mai ad azzeccarne una, finendo col cacciarsi nell’occhio del ciclone per opera delle sue stesse mani. Questo perché non riesce a capire che nel mondo in cui si ritrova costretto a vivere per una sola interminabile notte, vigono regole ben diverse dal mondo yuppie in cui conduce la sua esistenza ordinaria. [+]

[+] lascia un commento a molinari marco »
d'accordo?
fedson giovedì 7 novembre 2013
la notte di paul hackett Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Dopo l'inspiegabile insuccesso (almeno al botteghino) di "Re Per Una Notte", Scorsese tenta di rilanciarsi tramite una più che geniale commedia a tratti thriller e a tratti noir. Il protagonista della sfortunata e bizzarra vicenda è Paul Hackett, programmatore di computer di una società informatica di New York. Un giorno conosce una ragazza e i due decidono di incontrarsi una sera. Da quella che doveva essere una semplice uscita con una ragazza, per Paul si rivelerà asurdamente un'infernale catena di sinistre e stravaganti situazioni che lo vedranno coinvolto dalla testa ai piedi. Il povero Paul sembra riassumere l'emblema del tipico newyorkese: lavoratore, frettoloso, nervoso, arrabbiato, nonché abitante di una metropoli che, almeno la notte, sembra non risparmiare nessuno. [+]

[+] lascia un commento a fedson »
d'accordo?
maurito91 mercoledì 24 febbraio 2016
mozzafiato Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Paul Hackett,programmatore informatico,una sera si ritrova in un bar a leggere per l'ennesima volta "Tropico Del Cancro" di Henry Miller ,il quale cattura l'attenzione di una ragazza di nome Marcy,la quale dopo una breve conversazione le fornisce il numero dell'amica Kiki,che vende fermacarte a forma di panino al formaggio.Conversando con questa ragazza,Paul si accorge attraverso indizi che ha subito ustioni e violenze dal ragazzo,versione che poi Marcy confermerà.L'intreccio del film si inizia a creare dal momento in cui Marcy e Paul fumano insieme della marijuana , quest'ultimo improvvisamente perde il controllo e maltratta verbalmente Marcy andandosene.Infatti Paul inizia ad arrivare in ritardo ovunque ;entra in un bar e la casa del proprietario che voleva dargli i soldi per tornare a casa si blocca,lui allora va a prendergli le chiavi ma viene rallentato dalla fuga di due ladri;vedendo Kiki legata va a sincerarsi di cosa fosse successo e scopre che la sua amica Marcy si è suicidata,lui pensa a causa sua. [+]

[+] lascia un commento a maurito91 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Fuori orario | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | il bravo
  2° | micron
  3° | sostanziale@hotmail.com
  4° | andrea b
  5° | amarolucano
  6° | luca scialò
  7° | chriss
  8° | molinari marco
  9° | fedson
10° | maurito91
11° | tarantinofan96
12° | dario
13° | tiamaster
14° | francesco2
15° | andrea 47
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità