Momenti di gloria

Film 1981 | Sportivo 124 min.

Regia di Hugh Hudson. Un film Da vedere 1981 con Nigel Havers, Ben Cross, Ian Holm, Ian Charleson, Dennis Christopher, John Gielgud. Cast completo Titolo originale: Chariots of Fire. Genere Sportivo - Gran Bretagna, 1981, durata 124 minuti. - MYmonetro 3,98 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Momenti di gloria
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Parigi, Olimpiadi del 1924. Due atleti vincono le più importanti gare di corsa. Sono ambedue inglesi ma profondamente diversi. Il film ha ottenuto 7 candidature e vinto 4 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha vinto un premio ai Golden Globes.

Momenti di gloria è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,98/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,96
CONSIGLIATO SÌ
Le motivazioni del successo.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Parigi, Olimpiadi del 1924. Due atleti vincono le più importanti gare di corsa. Sono ambedue inglesi ma profondamente diversi. Eric Liddell appartiene alla Chiesa cristiana scozzese ed è convinto che correre sia uno dei modi a lui concessi per rendere onore a Dio (vent'anni più tardi morirà come missionario in Cina). Harold Abrahams è invece ebreo e trova nello sport (e nella vittoria) un modo per sconfiggere i pregiudizi sociali sul suo conto.
Il film percorre le tappe del progressivo avvicinamento di entrambi al successo, ne ricostruisce le motivazioni interiori e i profondi dubbi esistenziali. Hudson ci fornisce un quadro d'insieme della società dell'epoca riuscendo a evitare a ogni inquadratura il ritratto di maniera che fa tanto "cinema sull'Inghilterra del buon tempo andato". I tempi non erano poi così buoni, ci dice il regista, e prevenzioni e razzismi erano all'ordine del giorno. Anche se, forse, prevaleva una maggior dose di autoanalisi individuale in assenza di anabolizzanti e affini. Il regista (Oscar 1981 come miglior film, sceneggiatura originale, colonna sonora, costumi) riesce a sfuggire a tutti i cliché del cinema "sportivo" proponendoci una ricerca interiore che si muove sulle gambe degli atleti (da antologia, nella sua linearità, la sequenza dei titoli di testa), ma non si lascia prendere da ritmi inadeguati. Abrahams e Liddell sono due persone complete, la sceneggiatura non tende a farli diventare simboli di nulla.
La tesi, come sempre accade quando il cinema si rifiuta di diventare un pamphlet con note a piè di pagina, emerge dall'articolazione narrativa e dalla capacità di Ben Cross e Ian Charleson di rendere credibili anche le titubanze apparentemente più assurde per uno spettatore moderno. Vangelis viene in aiuto con una colonna musicale in cui mostra di aver perfettamente compreso qual è il senso della partitura dell'intero film. Non rinuncia all'epicità stemperandola contemporaneamente in una scrittura attenta a non perdere di vista l'aspetto intimo delle vicende narrate. Anche l'uso dei ralenti, spesso a doppio taglio nei film che si occupano di argomenti sportivi, si rivela attento a non scadere nel virtuosismo fine a se stesso ma è finalizzato alla restituzione di una dimensione emotiva che le frazioni di secondo della tecnologia moderna relegano in una collocazione secondaria rispetto all'esaltazione dell'uomo-macchina. Liddell e Abrahams sono, e restano nonostante tutto, uomini.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
MOMENTI DI GLORIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 2 gennaio 2013
mystic

Rowan Atkinson, alias Mr.Bean, ne ha offerta una spassosa parodia nel bel mezzo della Cerimonia d'apertura dei Giochi Olimpici di Londra sotto la guida di Danny Boyle, il regista premio Oscar per "The Millionaire". E' l'ennesima e definitiva prova di quanto "Momenti di gloria" sia diventato un qualcosa di estremamente sentito in Inghilterra indipendentemente dal proprio innegabile valore cinematografico. [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 ottobre 2014
vanessatalanta

Difficile non farsi coinvolgere da questo film. Costumi, ambientazione, fotografia magnifici. Protagonisti perfetti, fino all'ultimo caratterista. Mai enfatico o troppo celebrativo, racconta com'era lo sport prima della tecnologia, del doping, degli allenamenti da mezzi cyber. La fatica, l'insicurezza, i dubbi senza gli psicologi di supporto, la tenacia, il volerci credere sempre.

giovedì 10 febbraio 2011
irontato

Buon film sportivo che tocca anche altre corde quali quelle della fede religiosa e dell'intolleranza.

sabato 13 febbraio 2016
dqitos

chi non ricorda le storie dei grandi atleti come ce le raccontano... e come a differenza e in realtà... possano essere di tanto in tanto, smith, se i giochi ricordano la sua impresa di quando sul podio col guanto di colore manifestò ci fa così non ricordare di ben johnson che, saltando come un razzo dalle grilglie... fu poi squalificato per il doping, o la fifferenza di mike [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 luglio 2009
claudiorec

Visto gli oscar che ha vinto sinceramente mi aspettavo di più

Frasi
Arrivare in fondo alla corsa e vincere!
Eric Liddell (Ian Charleson)
dal film Momenti di gloria - a cura di Erica
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Giovanni Grazzini
Il Corriere della Sera

, Giornata in lode della forza di carattere, una virtù che sta impallidendo, soppiantata dalla facilità con cui si esaudiscono i desideri e si acquistano i favori. Scritto da Colin Welland e diretto dall'esordiente Hugh Hudson, l'inglese Momenti di gloria prima di tutto infatti ci ricorda che stringere i denti è la migliore polizza d'assicurazione contro ogni genere di sfida.

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Ciao rabbia, bentornato cinema di papà. Se vent’anni fa il maratoneta del film di Richardson, Gioventù, amore e rabbia, si fermava a pochi metri dal traguardo per spregio ai valori morali del potere, i giovani di Momenti di gloria hanno ripreso a correre per vincere. Sono due britanni esemplari, Harold Abrahams ed Eric Liddell, tratti dall’albo d’oro delle Olimpiadi parigine del 1924, dove vinsero [...] Vai alla recensione »

winner
miglior film
Premio Oscar
1981
winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
1981
winner
miglior colonna sonora
Premio Oscar
1981
winner
migliori costumi
Premio Oscar
1981
winner
miglior attore non protag.
Festival di Cannes
1981
winner
miglior film straniero
Golden Globes
1982
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati