Carrie - Lo sguardo di Satana

Film 1976 | Drammatico 97 min.

Regia di Brian De Palma. Un film Da vedere 1976 con Amy Irving, Sissy Spacek, Piper Laurie, John Travolta, William Katt, Betty Buckley. Cast completo Titolo originale: Carrie. Genere Drammatico - USA, 1976, durata 97 minuti. - MYmonetro 3,33 su 30 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Carrie - Lo sguardo di Satana
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Carrie è una liceale timida e bruttina afflitta da una madre paranoica e da compagni di scuola spocchiosi e malvagi. Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar e 1 candidatura a Golden Globes.

Consigliato sì!
3,33/5
MYMOVIES 3,13
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,31
CONSIGLIATO SÌ
Un classico dello splatter adolescenziale firmato De Palma.

Carrie è una liceale timida e bruttina afflitta da una madre paranoica e da compagni di scuola spocchiosi e malvagi. Carrie però sotto l'apparenza di uccellino spaurito ha terribili poteri telecinetici (può sollevare i corpi col solo sforzo mentale). Se ne accorgeranno le compagne quando alla festa della scuola la beffeggiano in maniera anche più pesante del consueto. Carrie ha una reazione tremenda: scatena la sua forza repressa provocando incendi, distruzioni e la morte di decine di persone (compresa la madre).

Recensione di Stefano Lo Verme

Carrie White è un'adolescente sola ed insicura, costantemente sbeffeggiata dai suoi compagni di classe ed oppressa dalla madre, una fanatica religiosa ossessionata dal peccato. Un giorno, nello spogliatoio della palestra, Carrie ha le sue prime mestruazioni e ne rimane traumatizzata; le altre ragazze la deridono senza pietà, ed organizzano contro di lei un terribile scherzo per il ballo di fine anno... Tratto dal romanzo d'esordio del celebre scrittore Stephen King, Carrie - Lo sguardo di Satana costituisce una delle pellicole in assoluto più famose e significative all'interno del genere horror. Realizzato nel 1976 come una piccola produzione a basso budget, il film, diretto dal regista Brian De Palma e sceneggiato da Lawrence D. Cohen, si è rivelato a sorpresa un clamoroso successo di pubblico, con oltre 30 milioni di dollari d'incasso negli Stati Uniti, ed è stato consacrato in breve tempo come un vero e proprio cult. Nel corso degli anni, inoltre, Carrie ha dato vita ad un sequel (Carrie 2 - La furia), ad un remake televisivo, e perfino ad un musical teatrale, ed è diventato oggetto di infinite citazioni e parodie (in particolare per la scena clou del film, quando sulla protagonista viene rovesciato un secchio pieno di sangue di maiale).
Personaggio centrale dell'opera è la ragazza del titolo, Carrie White, che sullo schermo ha i lunghi capelli rossi e il volto pallido e lentigginoso della giovane Sissy Spacek (già vista ne La rabbia giovane). Carrie è un'adolescente timida ed emarginata che vive con la madre Margaret (Piper Laurie), una psicopatica esaltata che sembra incarnare il puritanesimo e la sessuofobia dell'America più conservatrice. La rigida repressione dell'ambiente domestico, unita ad un tremendo senso di inadeguatezza (Carrie è lo zimbello della scuola, perenne bersaglio degli scherzi delle sue compagne), contribuiranno a far emergere i poteri paranormali della protagonista (la telecinesi, ovvero la capacità di spostare gli oggetti con la forza del pensiero), fino a scatenare una terrificante vendetta dai connotati apocalittici che non risparmierà nulla e nessuno.
Il film di De Palma può essere considerato così come una metafora sulla ribellione giovanile contro l'autorità che si trasforma in violenza; e Carrie, una scolaretta fragile e sensibile che si fa spaventare dalle mestruazioni e si commuove quando viene eletta reginetta del ballo, finisce per rappresentare l'emblema degli effetti incontrollabili ai quali possono portare l'infelicità e la solitudine in un essere umano. Ma Carrie è anche una pellicola intessuta di simbolismi e dominata dal tema del sangue: dall'incipit, con il sangue mestruale che scorre fra le gambe di Carrie, al "bagno di sangue" finale nella scena del ballo. Decisamente funzionale la regia di De Palma, che fa ampio uso di carrellate, ralenti e della tecnica dello split-screen, ed efficacissima la colonna sonora di Pino Donaggio, che ricalca il tema musicale di Psyco. Da brivido l'interpretazione di Sissy Spacek, che ha ricevuto la nomination all'Oscar come miglior attrice; ma una menzione speciale la meritano pure la bravissima Piper Laurie (tornata al cinema dopo quindici anni di assenza) e l'esordiente Amy Irving nella parte di Sue Snell, l'unica ragazza che dimostri compassione per Carrie.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
CARRIE - LO SGUARDO DI SATANA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
TIMVISION
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 23 agosto 2011
Lady Libro

Carrie White, figlia di una fanatica religiosa, è derisa da tutti i suoi compagni di classe. Una di queste, Sue, pentita per averla presa in giro, chiede al proprio ragazzo di portare Carrie al ballo della scuola per farsi perdonare e darle modo di inserirsi in mezzo agli altri. Ma questa meravigliosa occasione si trasforma in tragedia e Carrie, dotata di poteri telecinetici, userà tutta la sua forza [...] Vai alla recensione »

martedì 2 agosto 2011
lillac_wine

Questo film è secondo me un capolavoro. Sissy Spacek è semplicemente perfetta ed incredibilmente spaventosa nella scena clou del film che ritengo una delle scene piu spaventose del cinema horror. Assolutamente da vedere per gli amanti del genere.

mercoledì 20 maggio 2009
Spalla

Film horror prevedibile ma di buona fattura. La trama proviene da Stephen King, e questa è già una mezza garanzia. In più c'è la mano di un grande regista, anche se all'epoca doveva essere agli esordi. Gli interpreti nel complesso comunque sono tutti bravi, le ambientazioni accattivanti e sangue e tensione non mancano. Forse oggi la spettacolarità può lasciare un tantino a desiderare, ma dubito che [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 dicembre 2014
brando fioravanti

La giovane Carrie è complessata e sempre umiliata dalle compagne, vive con una madre bigotta e complessata anche lei da quando è stata abbandonata dal marito. La sera del ballo scolastico subisce uno scerzo pesantissimo e da sfogo ai suoi poteri cinetici trasformando la sala in un vero orrore. In realtà la maggior parte delle persone non hanno gradito [...] Vai alla recensione »

domenica 31 agosto 2014
Deathproof97

"Carrie - lo sguardo di satana" è il primo e sicuramente uno dei migliori film tratti dai romanzi del Re Stephen King. La storia non è molto originale, ma riesce comunque a cogliere la piena attenzione dello spettatore o del lettore, catapultandolo nel mondo della giovane Carrie tanto da portarlo a fare fino in fondo il tifo per lei.

lunedì 27 gennaio 2014
EvilDevin87

Bellissimo e toccante, questo è indubbiamente uno dei film di punta del grande Brian De Palma. Tratto da un romanzo di Stephen King (che francamente non ho ancora letto) il film parla di una ragazza con poteri telecinetici di nome Carrie (Sissy Spacek), bullizzata a scuola dai coetanei e tenuta sotto torchio da una madre bigotta e opprimente (Piper Laurie), che in seguito a uno scherzo di pessimo [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 novembre 2013
Nick Simon

Tratto dall’omonimo romanzo (1974) di Stephen King, e scritto da L.D. Cohen, il film segue le disavventure della piccola Carrie, alle prese con il delirio mistico della madre e i perfidi scherzi dei compagni di scuola. De Palma fa uso di tecniche che saranno spesso ricorrenti nel suo cinema: slow motion, cinepresa che gira di 360° intorno ai personaggi, inquadrature insolite.

martedì 14 gennaio 2014
toty bottalla

Il film, complice una sceneggiatura superficiale, indecisa o forse è meglio dire scadente, ci appare subito prevedibile, le fasi cruciali sono poco incisive ed uno scarso cast di contorno non migliora le cose, la parte finale è più intrigante ma i ridicoli effetti speciali vanificano lo sforzo. Saluti.

sabato 5 dicembre 2009
Luca Scialo

Definirlo un genere horror è esagerato, comunque è una trasposizione cinematografica riuscita in parte. La morale comunque è valida: non sbeffeggiare mai il prossimo. Quanti di noi, al lavoro o a scuola, avremmo voluto essere almeno una volta la Carrie della festa per vendicarci?

Frasi
Piper Laurie: "Sei scandalosa Carrie...ti si vedono quelle due odiose escrescenze...le vedranno tutti"
Sissy Spacek: "I seni mamma, si chiamano seni...e tutte le donne li hanno"
Dialogo tra Carrie White (Sissy Spacek) - Margaret White (Piper Laurie)
dal film Carrie - Lo sguardo di Satana - a cura di Moviemaniac
Il signore creò Eva da una costola di Adamo...Eva era debole e sparse la lussuria nel mondo
Margaret White (Piper Laurie)
dal film Carrie - Lo sguardo di Satana - a cura di Moviemaniac
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Carrie rifà L’esorcista, introducendo una variante fondamentale: la giovane indemoniata è consapevole del proprio potere e se ne serve contro la madre e la società. Il tutto è tratto da un bizzarro libro di Stephen King (Sonzogno), dove la vicenda di Carne è narrata come una falsa raccolta di referti e ritagli messa insieme verso il 1988. De Palma ha rinunciato a questa struttura per i modi a lui più [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati