La cinese

Film 1967 | Drammatico 90 min.

Titolo originaleLa Chinoise
Anno1967
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia
Durata90 minuti
Regia diJean-Luc Godard
AttoriJean-Pierre Léaud, Anne Wiazemsky, Lex De Bruijn, Juliet Berto, Michel Semeniako Omar Diop, Francis Jeanson, Blandine Jeanson.
TagDa vedere 1967
MYmonetro 3,90 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Jean-Luc Godard. Un film Da vedere 1967 con Jean-Pierre Léaud, Anne Wiazemsky, Lex De Bruijn, Juliet Berto, Michel Semeniako. Cast completo Titolo originale: La Chinoise. Genere Drammatico - Francia, 1967, durata 90 minuti. - MYmonetro 3,90 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
La cinese
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Ciò che Godard fece dire e scrivere ai personaggi di questo film fu detto e scritto dai ragazzi europei poco tempo dopo, il che dimostra, se non altro... Il film è stato premiato al Festival di Venezia.

Consigliato assolutamente sì!
3,90/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,40
CONSIGLIATO SÌ

Ciò che Godard fece dire e scrivere ai personaggi di questo film fu detto e scritto dai ragazzi europei poco tempo dopo, il che dimostra, se non altro, la capacità di cogliere il clima storico. Un gruppo di giovani, durante le ferie dei genitori, si sforza di applicare concretamente la dottrina maoista. Veronique progetta l'uccisione di un ministro russo di passaggio nella capitale francese: la porterà a termine nonostante la defezione di un compagno pacifista e la consapevolezza di un ritorno alla vita normale, terminata la pausa estiva.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 1 novembre 2009
fedeleto

Piu gli anni vanno avanti e piu'ci si accorge che i registi dotati non sbagliano un colpo uno tra questi e' sicuramente JEAN-LUC GODARD.Eravamo rimasti affascinati da alcune sue pellicole come il disprezzo,questa e' la mia vita,missione alphaville,due o tre cose che so di lei,ma ora non ci aspettavamo questo film cosi rivoluzionario e politico che in un modo o nell'altro porta a riflettere sulla situazione [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 luglio 2012
roberto2

essendomi imbattuto recentemente nella visione del film "la cinese" ed a breve "il seme dell'uomo" di M.Ferreri non ho potuto fare a meno di vedervi come protagonista in entrambi la medesima attrice e volevo segnalarlo per completarne la scheda...grazie

Frasi
La storia dell'umanità è un movimento costante dal regno della necessità al regno della libertà.
Una frase di Guillaume Meistre (Jean-Pierre Léaud)
dal film La cinese
Sì, sì, io penso... io penso che bisogna... bisogna essere diversi dai nostri genitori. Mio padre, per esempio, ha combattuto violentemente contro i tedeschi durante la guerra e ora dirige un Club Méditerranée. Lei sa, sono quei grandi camping in riva al mare... e ciò che è terribile è che lui non si rende assolutamente conto che è fatto esattamente... esattamente fatto sugli stessi schemi dei campi di concentramento.
Una frase di Guillaume Meistre (Jean-Pierre Léaud)
dal film La cinese
Un comunista deve chiedersi il perché di ogni cosa. Deve riflettere ponderatamente, osservare se tutto è conforme alla realtà e con un fondamento effettivo. Un comunista non deve in nessun caso credersi infallibile, assumere degli atteggiamenti arroganti, credere che tutto ciò che lui fa è bene e tutto ciò che fanno gli altri è male.
Una frase di Guillaume Meistre (Jean-Pierre Léaud)
dal film La cinese
quando aprirai gli occhi e non mi vedrai più qui,allora capirai.
Guillaume Meistre (Jean-Pierre Léaud)
dal film La cinese
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

La Cina è davvero vicina in questo film di Jean-Luc Godard: e non perché il regista segua fino in fondo i suoi personaggi sulla strada del maoismo, ma per la simpatia con cui guarda al mondo dei giovani. Dire Cina significa formulare l’ipotesi di una vaga palingenesi totale, tanto confusa quanto indispensabile nella prospettiva ideologica di un teenager.

Filippo Sacchi
Il Corriere della Sera

Per una curiosa coincidenza escono contemporaneamente sugli schermi due film che toccano in forma romanzata, e quindi in funzione di spettacolo, temi, aspetti e problemi dei movimenti comunisti. Il primo, La cinese di Godard, è un vero e proprio saggio, una perfetta trasposizione fumata di un libro di attualità politica. È uno studio sceneggiato sulle idee, il comportamento, il linguaggio di un gruppetto [...] Vai alla recensione »

Giovanni Grazzini
Il Corriere della Sera

Dopo Il bandito delle 11, ormai s’è capito: per Godard il cinema è un bar. Ci si mette a sedere, s’ordina l’aperitivo, e si comincia a chiacchierare sui fatti del giorno, prendendo spunto da rotocalchi e fumetti, dalla gente che passa e dalle idee correnti. La conversazione è leggera, brillante, anche se tocca i massimi sistemi, perché la battuta spiritosa e i puntini di sospensione sfilacciano il [...] Vai alla recensione »

winner
premio speciale della giuria
Festival di Venezia
1967
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati