Blow-up

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Blow-up   Dvd Blow-up   Blu-Ray Blow-up  
   
   
   

VIDEO RECENSIONE | 'Non è colpa mia se non c'è pace. C'è chi fa il torero, il deputato. Io faccio il fotografo...'. Lucrezia Guidone interpreta la recensione di Roy Menarini.

La video recensione

martedì 3 ottobre 2017 - a cura della redazione

Blow-up, la video recensione A Londra, un fotografo di moda crede di aver visto (e fotografato) un omicidio. Cerca di arrivare alla soluzione del mistero, ma non ci riesce. La realtà ha molte facce, persino l'evidenza, persino un'immagine impressionata su lastra possono essere negate. Il film parte come un "mistery" ma si rivela ben presto una fascinosa meditazione sul divario (ammesso che ci sia) fra realtà e fantasia. Blow-up è un 'mistery' che si rivela una fascinosa meditazione sul divario fra realtà e fantasia MYmovies.

   

FOCUS | Torna al cinema il film di Antonioni, diventato un cult per i motivi sbagliati.

Saggio sull'immagine o poster della swinging london?

lunedì 2 ottobre 2017 - Roy Menarini

Blow-up, saggio sull'immagine o poster della Swinging London? Nella storia del cinema, le mele cadono spesso lontano dall'albero. Il ricordo degli spettatori, o l'appropriazione che la cultura fa di certi film, non sempre somiglia molto al progetto originale del regista. A Blow-up di Michelangelo Antonioni - che ora torna in prima visione grazie al restauro distribuito dalla Cineteca di Bologna - è accaduto qualcosa di simile a ciò che in precedenza era successo a La dolce vita di Federico Fellini e in seguito ad American Gigolo di Paul Schrader: sono film molto complessi, e fortemente pessimisti verso i tempi in cui erano ambientati, presto divenuti poi manifesti del periodo che in realtà criticavano.

GALLERY | Ma a convincere ieri è stato soprattutto l'italiano Cuori puri, presentato tra gli applausi alla Quinzaine. Cresce l'attesa per Sofia Coppola, oggi in concorso con L'inganno.

Il concorso parla giapponese con hikari

mercoledì 24 maggio 2017 - a cura della redazione

Cannes, il Concorso parla giapponese con Hikari Tra i film più apprezzati alla 70esima edizione di Cannes c'è sicuramente Cuori puri, opera prima di Roberto De Paolis che alla Quinzaine des Realisateurs propone la storia di Agnese e Stefano, due giovani anime irrequiete e innamorate, destinate a perdersi e a ritrovarsi. Convince invece poco Hikari di Naomi Kawase, unico lavoro passato ieri in Concorso. Oggi, tra i titoli in corsa per la Palma d'Oro, l'attesa è tutta per Sofia Coppola, che ne L'inganno dirige un cast di tutto rispetto formato da Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst ed Elle Fanning.

   

GALLERY | Ma a convincere ieri è stato soprattutto l'italiano Cuori puri, presentato tra gli applausi alla Quinzaine. Cresce l'attesa per Sofia Coppola, oggi in concorso con L'inganno.

Il concorso parla giapponese con hikari

mercoledì 24 maggio 2017 - a cura della redazione

Cannes, il Concorso parla giapponese con Hikari Tra i film più apprezzati alla 70esima edizione di Cannes c'è sicuramente Cuori puri, opera prima di Roberto De Paolis che alla Quinzaine des Realisateurs propone la storia di Agnese e Stefano, due giovani anime irrequiete e innamorate, destinate a perdersi e a ritrovarsi. Convince invece poco Hikari di Naomi Kawase, unico lavoro passato ieri in Concorso. Oggi, tra i titoli in corsa per la Palma d'Oro, l'attesa è tutta per Sofia Coppola, che ne L'inganno dirige un cast di tutto rispetto formato da Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst ed Elle Fanning.

   

FOCUS | Nel film di Refn la moda è un pretesto per virare sulla bellezza, che mescola Cronenberg, Soderbergh ed elementi di Dario Argento.

Il film che bussa alle porte di prada e dior

domenica 12 giugno 2016 - Roy Menarini

The Neon Demon, il film che bussa alle porte di Prada e Dior Tra cinema e moda i frequenti rapporti sono giustificati non solo dalla condivisione di uno spirito rappresentativo e trasformativo nei confronti della società e dell'individuo, ma anche dalla similitudine delle due industrie creative. Esse - legate anche da una storia di resistenze da parte delle élite culturali rispetto al loro statuto artistico - trovano nell'innovazione culturale e nell'ispirazione sulle identità un ruolo fondamentale, nel Novecento e ancora oggi. The Neon Demon è un film sulla moda? Difficile dirlo.

FOCUS | 29 settembre: cento anni fa nasceva Michelangelo Antonioni.

Onda&fuorionda di pino farinotti

domenica 30 settembre 2012 - Pino Farinotti

ONDA&FUORIONDA di Pino Farinotti Quando si dice "grande cinema italiano" accanto ad artisti come Visconti, Fellini, De Sica, Rossellini, in automatico si dice "Antonioni". È stato certo un grande autore, ma non sarebbe bastato; è stato un inventore e un legislatore. Storicamente viene considerato colui che ha girato pagina, sorpassando il "realismo" e anche la stagione successiva della "commedia". Antonioni si pose, nei primi Anni Cinquanta, come l'autore di una doppia evoluzione, importante, decisiva, quella sentimentale e quella del linguaggio.

   

NEWS | Jason Reitman e Woody Allen a confronto.

Il grande cinema italiano amato da hollywood

giovedì 28 giugno 2012 - Rossella Farinotti

Il grande cinema italiano amato da Hollywood Jason Reitman, 35 anni, canadese ma artisticamente americano acquisito, è uno dei registi che si possono definire predestinati. E anche privilegiati, perché Jason è figlio di Ivan, uno dei grandi cineasti, - produttore e regista- degli anni Ottanta e Novanta. Nell'ambiente si dice che Jason supererà il padre. Junior è meno dedito allo spettacolo e al colosso, ma è più attento alla cultura, insomma, un autore vero. Sono i titoli a parlare, Thank you for smoking, Juno, Tra le nuvole, fra gli altri.

   

CELEBRITIES | Un romagnolo di provincia. Di Pino Farinotti.

Vecchio ragazzo di paese del mondo

giovedì 22 marzo 2012 - Pino Farinotti

Tonino Guerra: vecchio ragazzo di paese del mondo Era un romagnolo di provincia e quella sarebbe sempre stata la sua cultura, ma capace di applicarla molto in alto, nell'arte della nazione e del mondo. La partenza del suo linguaggio era sempre quella della plaga. Come quando dopo l'8 settembre del '43 si ritrovò in un campo di concentramento in Germania e divenne il tutore di tanti romagnoli che volevano sentire il loro dialetto. E Tonino scriveva e scriveva, poesie in romagnolo. Essere artista in un campo come quello ti matura e come, come artista e come uomo.

   

FOCUS | Nostalgia pericolosa. Di Pino Farinotti.

Il grande cinema italiano in dvd

lunedì 19 marzo 2012 - Pino Farinotti

Il grande cinema italiano in DVD L'iniziativa è importante, utile e benemerita. Il Corriere ha cominciato ad allegare, dal 15 marzo all'inserto SETTE il primo dvd dei 34 titoli previsti. Fanno parte della raccolta alcuni dei nostri più importanti film. La ciociara, dunque ottima partenza, Accattone, Amarcord, Senso, Viaggio in Italia. E qui siamo alle opere d'arte generale. Titoli che fanno parte della cultura che sorpassa il cinema, del novecento e del mondo. Ci sono poi titoli importanti che occupano una posizione di rilievo, se non di vertice, del nostro cinema: I compagni, Divorzio all'italiana, La ragazza con la valigia, Il giorno della civetta, Blow-up, Nuovo cinema Paradiso, La terrazza, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Caro diario.

   

FOCUS | Una rilettura non convenzionale della storia del cinema.

Puntata 97

venerdì 31 dicembre 2010 - Pino Farinotti

Storia Il sociale La seconda parte degli anni sessanta continua a riconoscere il cinema italiano oltre confine, anche se il movimento magnifico della "commedia" si va esaurendo. De Sica, Visconti, Fellini hanno ripetutamente ricevuto i grandi premi, con opere autonome, fuori dai generi. Il decennio registra alcune new entry interessati, come Zurlini e Rosi e, sempre in chiave di riconoscimenti, accrediterà Antonioni come autore internazionale. Nella vicenda politica il protagonista continua ad essere Aldo Moro, con la sua capacità di mediazione fra destre e sinistre.

   

FOCUS | Gli attori del momento.

Presentissimi e bravi, ma non basta

lunedì 25 ottobre 2010 - Pino Farinotti

Servillo e Battiston, presentissimi e bravi, ma non basta Sono davvero pochissimi i film italiani dell'era recente che non presentano nel cast Toni Servillo e Giuseppe Battiston. Sono gli attori e i personaggi del momento. Il dato è esatto, facilmente misurabile, nel 2010 Battiston ha partecipato a Cosa voglio di più, Tutti pazzi per amore, Le ragazze dello swing, La passione, Figli delle stelle. Cinque film in un anno, sono tanti. Troppi, forse. Servillo non è da meno: Gorbaciof, Noi credevamo, Un balcon sur la mer, Una vita tranquilla e Il gioiellino.

   

FOCUS | Per scarsa credibilità del nostro cinema.

Baarìa estromesso

lunedì 25 gennaio 2010 - Pino Farinotti

Nomination: Baarìa estromesso Alla penultima selezione per l'ammissione alla cinquina finale dei titoli stranieri che concorreranno all'Oscar 2010, Baaría di Giuseppe Tornatore, è stato estromesso. Ecco i 9 nove scelti dall'Academy tra i 65 proposti: El secreto de Sus Ojos (Argentina), Sansone e Dalila (Australia), The World is Big and Salvation Lurks around the corner (Bulgaria), Il profeta (Francia), Il nastro bianco (Germania), Ajami (Israele), Kelin (Kazakhistan), Winter in Wartime (Olanda), The Milk of Sorrow (Perù).

NEWS | Una rilettura non convenzionale della storia del cinema secondo Farinotti.

Quando eravamo i più bravi del mondo

domenica 2 agosto 2009 - Pino Farinotti

Storia 'poconormale' del cinema: quando eravamo i più bravi del mondo Michelangelo Antonioni, aveva 8 anni più di Fellini e cominciò all'inizio degli anni Cinquanta, come il riminese. Perché possedeva altre attitudini, minore istinto e creatività di diversa genetica. Quando firmò il suo primo film Cronaca di un amore del 1950, Antonioni si era preparato in modo diverso, alla francese, scrivendo critiche, e poi sceneggiature. Si può dire che la sua fosse un'impostazione "intellettuale". È opinione comune che "Cronaca" segni la fine del cinema del nostro realismo, aggiungerei che si tratta di un film "realista" che va oltre il realismo.

TELEVISIONE | Le temperature si alzano e il cinema trova spazio soprattutto la notte o nel fine settimana.

L'insonnia del cinema

giovedì 16 luglio 2009 - Edoardo Becattini

Film in Tv: L'insonnia del cinema Con il caldo torrido e le alte temperature, la prossima settimana ritorno anche il tipico e poco attraente palinsesto estivo. Fra le migliori giornate della settimana, proprio che la domenica che la inaugura, che apre i battenti al pomeriggio con la commedia sentimentale Insonnia d'amore (Canale 5, 15.45), nel quale la coppia Tom Hanks e Meg Ryan deve riuscire a conoscersi e innamorarsi pur abitando sulle coste opposte degli Stati Uniti. La sera è invece l'insonnia dei cinefili nottambuli ad essere ripagata con pellicole d'autore sia recenti che datate.

NEWS | Arriva l'ultimo romanzo di Anna Albertano.

Dando il blu presentato al biografilm festival

giovedì 25 giugno 2009 - Giancarlo Zappoli

Dando il Blu presentato al Biografilm Festival Come scrive Roberto Faenza nella quarta di copertina: Conosco Anna Albertano da qualche anno, quando in occasione di uno dei suoi primi libri ho cominciato a interessarmi alla sua scrittura fuori dal coro (…) In quanto regista, poi, non può lasciarmi indifferente che proprio tra le pareti del Museo del Cinema si svolgano le pagine finali di Dando il blu, in mezzo a tanti cimeli di celluloide. Il cinema infatti è un altro protagonista della trama (…) Anna Albertano, scrittrice piemontese, da sempre, oltre che di teatro e di letteratura straniera, si occupa di cinema.

NEWS | Insieme a Bergman, se ne va un altro regista della crisi.

È morto michelangelo antonioni

martedì 31 luglio 2007 - Chiara Renda

È morto Michelangelo Antonioni Se ne vanno quasi contemporaneamente due dei maggiori esponenti del cinema d'autore europeo: a distanza di neanche ventiquattr'ore dalla morte del maestro svedese Ingmar Bergman, ci lascia anche il maestro ferrarese del cinema italiano impegnato e intimista. Si è spento serenamente a 94 anni, ieri sera verso le ore 20, sulla poltrona di casa sua a Roma, accanto alla moglie Enrica Fico, sua inseparabile compagna, donna indispensabile degli ultimi difficili anni di vita. Un uomo segnato dalla crisi, intellettuale ed esistenziale, raccontata con eleganza formale e raffinatezza contenutistica, Antonioni si era laureato in Economia e commercio, avvicinandosi poi al mondo del cinema inizialmente attraverso la professione di critico.

   

TELEVISIONE | Tornano sul piccolo schermo Quentin Tarantino, Carlo Verdone e un magistrale Gian Maria Volonté, nel ricco palinsesto della prossima settimana

L'amore è eterno ma non va in paradiso!

giovedì 16 novembre 2006 - Pierpaolo Simone

Film in tv: l'amore è eterno ma non va in paradiso!

Blow-up | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | alessandro
  2° | albert
  3° |
  4° | parravicini_stefano85
  5° | evak.
  6° | maria cristina nascosi sandri
  7° | roberto
  8° | greatsteven
  9° | fedeleto
10° | eugenio
11° | carlofei
12° | albplet
13° | stefanocapasso
14° | angeloumana
15° | paride86
16° | paolo 67
17° | brando fioravanti
Premio Oscar (4)
Nastri d'Argento (2)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità