Luci d'inverno

Acquista su Ibs.it   Dvd Luci d'inverno   Blu-Ray Luci d'inverno  
Un film di Ingmar Bergman. Con Max von Sydow, Ingrid Thulin, Gunnar Björnstrand, Gunnel Lindblom, Allan Edwall.
continua»
Titolo originale Nattvardsgästerna. Drammatico, b/n durata 80 min. - Svezia 1961. MYMONETRO Luci d'inverno * * * * - valutazione media: 4,38 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,38/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Un pastore protestante perde la moglie e con essa la fede. Con il passare del tempo la chiesa si fa sempre più vuota.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Il film è l'anello più forte della trilogia sul "problema religioso"
Marco Chiani     * * * * -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Dopo la morte della moglie, Tomas Ericsson, pastore protestante di un piccolo villaggio svedese, ha perso la fede. Pur continuando a servire il suo abito, si sente distante da un Dio che non vuole parlargli. Rifiuta l'amore di Märta, una donna dichiaratamente atea, ed è incapace di evitare, magari con il conforto della parola o dell'ascolto, il suicidio di Jonas, padre di famiglia vittima di manie depressive. Quando il sagrestano Algot, riferendosi ad un passo del Vangelo, gli ricorda che anche Cristo ha sofferto il silenzio di Dio, forse, qualcosa cambierà in lui.
Non c'è dubbio che la prova del tempo dia ragione a quanti videro in Luci d'inverno l'anello più forte della trilogia sul "problema religioso", composta dal precedente Come in uno specchio e dal successivo Il silenzio. Influenzato dalla visione di Diario di un curato di campagna di Robert Bresson così come da un'idea semplicissima (un uomo entra in chiesa e aspetta che Dio gli parli), è un film che riflette sul male dell'indifferenza e dell'ipocrisia, di contro, sul bisogno primario di amore, anche al di là della problematica strettamente teologica. Lo confermò anche il regista: «Sembrerebbe una complicazione di tipo religioso, ma va più in profondità. Sta per avvenire la morte sentimentale del pastore. La sua esistenza è al di là dell'amore. Cioè al di là di tutte le relazioni umane. Il suo inferno, perché realmente vive una vita d'inferno, sta in questo, che lui si rende conto della sua situazione» (Ingmar Bergman, Immagini, Garzanti, p. 227).
Se si eccettua una sola sequenza "urlata", quando Tomas confessa a Märta che si è fatto pastore per volere del padre, tutto il racconto è immerso in un orizzonte di costante e ovattata austerità, in un clima colmo di nuvole e nebbia, un inverno reale quanto simbolico dove sembra impossibile scorgere luci. Più di ogni altro titolo bergmaniano, ha suscitato interpretazioni disparate quando non opposte tra loro, per via di un finale aperto e volutamente enigmatico. Riguardo alla riconquista o meno della vocazione di Tomas una risposta netta non vuole né può esserci: a contare, qui, è soltanto il cammino di ricerca dell'uomo verso l'amore, che sia sotto forma di fede religiosa o di propensione ad ascoltare l'altro, inteso come espressione prima di un'umanità capace di preservarsi dall'avvizzimento e dalla morte del cuore. Compagnia d'interpreti d'eccezione con l'amico Gunnar Björnstrand nel ruolo più importante della sua carriera. Uno dei pochi film di cui il maestro svedese fosse realmente soddisfatto.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
LUCI D'INVERNO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Luci d'inverno MYmovies
* * * * *

L'assenza di dio.

mercoledì 7 marzo 2012 di salvo

L'idea di “Luci d'inverno” venne a Bergman dopo aver visto il film di Bresson “Diario di un curato di campagna”. Ma l'idea primigenia la ebbe diversi anni prima, quando immaginò che un uomo entrasse d'inverno, in una chiesa isolata e deserta, si sedesse nei pressi dell'altare e rivolto al Cristo dicesse: "Resterò qua fino a quando non mi parlerai”. "Luci d'inverno” dispone di quattro personaggi centrali: il prete, la maestra, il pescatore, sua moglie. Il pescatore sa che i cinesi hanno una bomba continua »

* * * * -

Il silenzio di dio

domenica 13 febbraio 2011 di Eugenio

Film intenso,chirurgico e raggelato,”Luci di inverno”rappresenta una prova di autore del “cinema da camera” del regista Bergman. Siamo in una sperduta comunità all’estremità della Svezia: qui un pastore luterano, Tomas (Gunnar Bjornstrand), ha perso la fede in Dio,non sa consolare i fedeli parlando loro con distacco di argomenti divini e si interroga,senza fornire risposta, sul “silenzio di Dio”.Attorno a questa sorta di “uomo macchina” che officia messe sterili, si intrecciano altre storie: quelle continua »

* * * * -

Luci d'inverno

martedì 27 marzo 2007 di Avicenna

dopo un buon "come in uno specchio",bergman gira il secondo capitolo della trilogia dedicata al silenzio di Dio,suscitando buone impressioni dalla critica che lo ritiene il migliore dei tre.la certezza della esistenza di Dio evidenziata dalla presenza dell'amore,certezza ke era stata aquisita nel finale di come in uno specchio,ora è messa in dubbio dal protagonista del film(gunnar bjornstrand)che,dopo la perdita della moglie,non riesce più a trovare un significato alla propria esistenza.La parte continua »

* * * * *

La sofferenza umana alla ricerca della verità

domenica 9 giugno 2013 di LucaGuar

Luci d'inverno è sicuramente un film unico e straordinario per vari aspetti. Innanzitutto ciò che colpisce maggiormente è lo stile:scenografia essenziale,ambientazioni cupe e arcane(tipiche dei film di Bergman,come ne "Il settimo sigillo",ma qui portate all'estremo),ambientazione in un remotissimo villaggio svedese,lunghi e profondi dialoghi come raramente si sono visti nella storia del cinema. Per quanto riguarda le tematiche,uno spettatore che pensa non continua »

Il pastore Gunnar Björnstrand a Max von Sydow
Se veramente Dio non esistesse, nulla avrebbe più importanza. La vita avrebbe una spiegazione, sarebbe un sollievo; la morte solo una frattura, la fine del corpo e dell'anima; la crudeltà della gente, la sua solitudine, i suoi timori, tutto sarebbe chiaro come la luce del giorno: le sofferenze non dovrebbero più essere spiegate.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il pastore Gunnar Björnstrand a Max von Sydow
Se veramente Dio non esistesse, nulla avrebbe più importanza. La vita avrebbe una spiegazione, sarebbe un sollievo; la morte solo una frattura, la fine del corpo e dell'anima; la crudeltà della gente, la sua solitudine, i suoi timori, tutto sarebbe chiaro come la luce del giorno: le sofferenze non dovrebbero più essere spiegate.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ingrid Thulin
Se riuscissimo ad essere sicuri... Se riuscissimo a credere in una verità... Se riuscissimo a credere...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Luci d'inverno

Uscita in DVD

Cover Dvd Luci d'inverno È disponibile in tutti i negozi il dvd Luci d'inverno di Ingmar Bergman con Max von Sydow, Ingrid Thulin, Gunnar Björnstrand, Gunnel Lindblom. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Luci d'inverno è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Luci d'inverno

di Ugo Casiraghi

Nel candido e rigido silenzio di un inverno nordico, un pastore celebra l’ufficio nella piccola chiesa di un villaggio sperduto. È un sacerdote in crisi, che non ha più una fede da trasmettere al gruppetto distratto dei cinque comunicandi. Ha perduto la fede da quando sua moglie è morta. Ora respinge la donna atea che prende la comunione perché lo ama. Né sa trovare una sola parola di consolazione per un parrocchiano nevrotico e sconvolto (i cinesi hanno l’atomica!), che poco dopo s’uccide. Alle tre del pomeriggio è già notte, e il pastore Tomas Ericsson, alla sola presenza della disprezzata Marta, inizia l’ufficio della sera in un villaggio vicino, con la desolazione nel cuore. »

Il silenzio di Dio, un tormento irrisolto

di Aldo Garzia

Anche un prete (un pastore luterano della Svezia protestante) può perdere la fede e trasformarsi in un impiegato che officia messe, non sa confortare i fedeli, parla con distacco di cose divine, non sa riconoscere l'amore e s'interroga senza fornire risposte sul «silenzio di Dio». Luci d'inverno è un film intenso, chirurgico, una prova d'autore del «cinema da camera» che a volte è prediletto da Ingmar Bergman quando sceglie una storia che si svolge in un tempo breve (appena una giornata), in uno spazio ristretto e con pochi personaggi, dove prevale la meditazione (il dialogo) rispetto agli avvenimenti. »

di Georges Sadoul

Un sacerdote in crisi (Gunnar Björnstrand) che non ha più fede da quando la moglie è morta, celebra di fronte a pochissimi fedeli in una chiesetta nordica. Respinge le profferte d'amore d'una donna atea (Ingrid Thulin). Non sa consolare un parrocchiano nevrotico che s'ucciderà (Max von Sydow) né la moglie di questi (Gunnel Lindblom). Alla sera, celebra una nuova funzione in una chiesa deserta, dove solo la donna che lo ama è inutilmente presente. È il secondo film della trilogia di Bergman degli anni 1961-63, di cui egli ha scritto: "Questi tre film costituiscono come un concentrato: Come in uno specchio, la saggezza acquisita; Luci d'inverno, la saggezza svelata; Il silenzio - il silenzio di Dio - l'impronta negativa. »

Luci d'inverno | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Chiani

Pubblico (per gradimento)
  1° | salvo
  2° | eugenio
  3° | avicenna
  4° | lucaguar
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 23 agosto
Amityville: Il risveglio
Overdrive
giovedì 17 agosto
Atomica bionda
sabato 12 agosto
Monolith
giovedì 10 agosto
La torre nera
Diario di una schiappa - Portatemi...
giovedì 3 agosto
Annabelle 2: Creation
Angoscia
giovedì 27 luglio
La fuga
martedì 25 luglio
Motori ruggenti
giovedì 20 luglio
CHiPs
Savva
Operation Chromite
Ultime notizie dal cosmo
mercoledì 19 luglio
USS Indianapolis
Prima di domani
giovedì 13 luglio
The War - Il pianeta delle scimmie
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità