Sorrisi di una notte d'estate

Un film di Ingmar Bergman. Con Eva Dahlbeck, Ulla Jacobsson, Gunnar Björnstrand, Bibi Andersson, Harriet Andersson.
continua»
Titolo originale Sommarnattens leende. Commedia, b/n durata 110 min. - Svezia 1955. MYMONETRO Sorrisi di una notte d'estate * * * 1/2 - valutazione media: 3,96 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,96/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
In una villa sono invitati per un week-end alcuni personaggi in complesso rapporto tra di loro. Il gioco delle coppie si scatena.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Bergman alleggerisce l'impianto teatrale del film ma continua a riflettere sulla fragilità dei sentimenti amorosi e sulla solitudine che spesso ne deriva
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Fredrik Engeman, avvocato, ha una sposa molto giovane, Anne, ed è geloso del nipote che si chiama come lui. Va a cercare consiglio dall'attrice Desirée che è stata una sua vecchia passione e in qualche misura lo è ancora. Viene sorpreso di notte a casa della donna dal suo amante, il dragone conte Malcom la cui moglie, consapevole del tradimento, andrà a riferire tutto ad Anne.
Ancora una volta Bergman ci conferma la propria convinzione che l'universo femminile sia molti passi più avanti rispetto a quello degli uomini che sono invece convinti di avere in mano le sorti dell'universo. È infatti Desirèe (non a caso un'attrice) che conduce le danze in una vicenda a cui si possono attribuire innumerevoli paternità illustri. Perché in questa occasione il piacere della scrittura è rinvenibile nella tessitura di rimandi colti da cui far emergere un simbolismo che lo stesso Bergman non riteneva rigidamente decodificabile. Il gioco delle coppie e delle disillusioni resta però intatto anche se declinato diversamente. Desirèe, mentre è impegnata sul palcoscenico, ci ricorda che: "L'amore è come un giocoliere con tre clave: cuore, parole, sesso. È molto facile giocare con le tre clave ma è anche molto facile farne cadere una per terra." Il tono lieve e un bianco e nero di grande effetto alleggeriscono anche l'impianto teatrale del film ma non intendono affatto nascondere il desiderio di riflettere sulla fragilità dei sentimenti amorosi e sulla solitudine che spesso ne deriva. Con la morte che continua ad essere presente, magari anche solo nell'immagine di un orologio con carillon.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
SORRISI DI UNA NOTTE D'ESTATE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Premi e nomination Sorrisi di una notte d'estate MYmovies
Premi e nomination Sorrisi di una notte d'estate

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

I mille sorrisi dell'amore

mercoledì 29 luglio 2015 di Garancebp

“La notte d’estate ha tre sorrisi”: tre sfumature di quel sentimento profondo e rovente come una notte d’estate che chiamiamo amore messi in scena da Ingmar Bergman in questa “commedia romantica”. La teatralità è presente nel film a partire dal titolo, che richiama alla mente il Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, e all’interno del film nell’impianto narrativo che, oltre a presentare delle analogie col racconto shakespeariano, s’ispira alla commedia francese del gioco delle coppie. continua »

Gunnar Björnstrand a Ulla Jacobsson
Quando si invecchia si dimentica, mia cara.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gunnar Björnstrand a Ulla Jacobsson
Quando si invecchia si dimentica, mia cara.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ake Fridell a Harriet Andersson
La sera d'estate è al suo secondo sorriso: per gli incoscienti e gli sciogchi senza alcuna speranza.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Giuseppe Marotta

Rincorrete dovunque il film Sorrisi di una notte d’estate. Camerini, Simonelli, Risi, Monicelli, Comencini, Blasetti, Mastrocinque, Bragaglia, voi specialmente non dovete ignorarlo. È, forse ve ne accorgerete, un film comico. È quello che potrebbero essere dovunque, non soltanto in Svezia e fra le mani del regista Ingar Bergman, i film comici. È una lezione di garbo, di finezza, di acume. Ho di proposito indugiato a parlarne, curioso di vedere come lo avrebbe accolto il pubblico. Inaudito: il film di Bergman si replica da venticinque giorni al "Barberini". »

L’amore è nelle mani delle donne

di Aldo Garzia Liberazione

Se c'è un film che rappresenta una vera e propria svolta nella carriera di Ingmar Bergman, è Sorrisi di una notte d'estate (1955).Non esiste intervista o scritto autobiografico, dove il regista non ringrazi il caso fortunato di quel film, portato in concorso al Festival di Cannes nel 1956 a sua insaputa dallo Svensk Filmindustri e ricoperto dagli osanna di pubblico e critica fino al Premio "per l'umorismo poetico". Bergman è tornato a parlarne anche nel corso di tre interviste-documentario firmate da Maire Nyreröd che sono state presentate proprio al Festival di Cannes del 2005 (la prima ricostruisce la relazione tra Bergman e il teatro, la seconda quella con il cinema, la terza è un viaggio nel misterioso rapporto che lega il regista a Fârö, l'isola del Mar Baltico dove vive appartato da quarant'anni). »

di Georges Sadoul

Verso il 1900, un ricco avvocato (Gunnar Bjòrnstrand), sposo (platonico) d'una giovane donna (Ulla Jacobsson), ha per rivale il figlio seminarista (Gull Natorp) e per confidente un'antica amante (Eva Dahlbeck) che vorrebbe riconquistarlo. Nel corso della notte di San Giovanni avvengono diversi scambi tra le due coppie, e altre. Fu grazie a questo film - preso per un vaudeville stile 1900 alla Feydeau - che Bergman fu scoperto (con molto ritardo) in Europa. Ma il suo umorismo era più vicino a quello de La règle du jeu, e la "belle époque" serviva di alibi per una satira della buona società svedese contemporanea. »

di Ugo Casiraghi

Un avvocato con una moglie troppo giovane, il suo figliolo di primo letto che abbandona il seminario per darsi in braccio all’amore, una servetta piccante e vogliosa, un’attrice che fu l’amante dell’avvocato e vuoi riannodare il vecchio legame, un conte che tradisce la moglie e costei che si vendica facendo lega con l’attrice; e, nume tutelare, la decrepita madre di questa ultima, cocotte in disarmo soltanto /1-sico, che invita tutti quanti nei suo castello perché le coppie meglio assortite si godano finalmente, nella notte di San Giovanni, questo tempo troppo breve che è lo scorrere della vita. »

Sorrisi di una notte d'estate | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | garancebp
Rassegna stampa
Aldo Garzia
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità