Senso

Acquista su Ibs.it   Dvd Senso   Blu-Ray Senso  
Consigliato assolutamente sì!
4,41/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * 1/2
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
La contessa Livia Serpieri, moglie di un aristocratico filoaustriaco, parteggia segretamente per i patrioti italiani. L'incontro con un giovane ufficiale è fatale.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Da un racconto breve di Camillo Boito il film più viscontiano del suo autore, una raffinata lezione per il cinema italiano
    * * * * -

La contessa Livia Serpieri, moglie di un aristocratico filoaustriaco, parteggia segretamente per i patrioti italiani. L'incontro con un giovane ufficiale austriaco, Franz Mahler, è fatale. La contessa si innamora perdutamente del giovane, che sembra ricambiarla. In realtà l'uomo cerca di ottenere del denaro per comprare il suo esonero. È la vigilia della battaglia di Custoza. Avuto il denaro il giovane scompare. Accecata dalla gelosia, Livia, dopo un drammatico confronto con l'ex amante, lo denuncia. L'uomo viene fucilato sotto gli occhi della donna, ormai preda di una follia senza speranza. Senso è un film che rasenta la perfezione. Frutto di tutte le belle qualità del regista, messe assieme, la pellicola ha una carica espressiva di inestinguibile bellezza. L'inizio nel teatro, davvero travolgente, sembra dire che la realtà di quel momento storico non poteva che essere rappresentata con enfasi lirica. In questo caso con una grande intuizione che unisce il melodramma rappresentato sul palcoscenico alle vicende vissute dai protagonisti, con la medesima apprensione romantica. L'impeto del tenore, che intona il celebre Di quella pira, le uniformi bianche degli ufficiali austriaci e la pioggia di volantini tricolori dipingono con rapidi e magistrali tocchi il momento storico. Sequenza da incorniciare. Come i rumori delle battaglie e lo slancio passionale di Alida Valli. Franz Mahler, autentico angelo del male, doveva in un primo tempo essere interpretato da Marlon Brando. Per quanto Farley Granger sia bravo non possiamo che rimpiangere questa assenza. Unico punto debole, facilmente individuabile, è la collaborazione ai dialoghi di Tennessee Williams e Paul Bowles. Così lontani dalla materia che compone il film. La loro influenza si evidenzia soprattutto nella sequenza nella quale la contessa Serpieri scova il suo amante con una giovane prostituta. La violenza dei dialoghi sembra condurre il film nelle paludi tenebrose del sud degli Stati Uniti. L'uso del colore è strepitoso. Sorprendente l'omogeneità, nonostante la collaborazione di tre diversi direttori della fotografia. Morto in un incidente durante le riprese G. R. Aldo, fu sostituito da Robert Krasker. Mentre la fulminante sequenza della fucilazione è opera del quasi esordiente Giuseppe Rotunno. Senso, tratto da un racconto breve di Camillo Boito, può essere considerato il film più viscontiano del suo autore e vanta una perfetta aderenza al clima storico che rappresenta. La chiacchierata maniacalità del regista per i dettagli ha in realtà tutta l'aria di essere una lezione per il cinema italiano tutto, così incline negli ultimi trent'anni a una sciatteria di stampo politico, che rinnega i valori espressivi e culturali a vantaggio di contenuti evaporati per mancanza di un contenitore.

Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
81%
No
19%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Senso

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
0
* * * * *

"umano, troppo umano"

martedì 2 maggio 2006 di Teresa Trivellin

Il vero acme dell’imminente tragedia della contessa Serpieri è tutta in quel “Sì, Franz, resta!”. Perdutamente innamorata, bovaristicamente catturata dal vitalismo giovanile e dalla ipocrita poesia del fascinoso ufficiale austriaco che con cinico opportunismo declama versi di Heine, Livia consuma in una Venezia morente e tragica, l’ultima speranza di vita vera, di passione, al di là delle convenzioni ipocrite e delle maschere sociali. Simpatizza per i patrioti che stanno preparando la guerra all’Austria; continua »

* * * * *

Senso

domenica 5 dicembre 2010 di il cinefilo

Ispirandosi al racconto scritto da Camillo Boito nel 1883(chiamato proprio"senso")il regista Luchino Visconti e la sceneggiatrice Suso Cecchi D'amico riescono a coniugare sapientemente tra loro tre elementi:la vicenda storica(si parla della battaglia tra gli italiani e gli austriaci),l'omaggio agli ideali del patriottismo(non solo italiano)e il romanticismo letterario di cui si sono fatti"narratori"alcuni dei più importanti autori della storia del 19°secolo. L'intensa continua »

* * * * *

Unico

giovedì 15 maggio 2014 di Luigi Chierico

L’ottimo regista Luchino Visconti,vanto del nostro Cinema.nelle sue numerose regie ha rivolto la sua attenzione al ceto nobile, dirigendo almeno tre film,ambientati nella Storia o nel periodo del nostro Risorgimento,che hanno segnato la storia del nostro cinema,per la cronaca: Nel 1954 “Senso” che si svolge nel 1866 durante la seconda guerra d’indipendenza Nel 1963 “Il Gattopardo” che si svolge nel 1860 dopo La spedizione dei Mille Nel 1973 “Ludwig” che si svolge nel 1864 quando Ludwig sali continua »

* * * * -

Dramma aristocratico di stampo letterario.

lunedì 16 agosto 2010 di annalinagrasso

Ispirato al racconto di Camillo Boito, Visconti vuole rappresentare la crisi politica ed ideologica durante la Terza Guerra D’Indipendenza (la sconfitta dell’esercito italiano a Custoza) attraverso la storia d’amore dei due protagonisti: la contessa Livia Serpieri (Alida Valli) e il tenente austriaco Franz Mahler (Farley Granger), che all’epoca suscitò varie reazione, molte di critica e di censura. Un’opera sontuosa di stampo manzoniano ,ogni personaggio ha una connotazione sociale e storica, immerso continua »

Farley Granger innamorato di Alida Valli
T'ho aspettato per giorni e giorni, e ora sei venuta... Non ci curiamo di paradiso e di inferno!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Farley Granger innamorato di Alida Valli
T'ho aspettato per giorni e giorni, e ora sei venuta... Non ci curiamo di paradiso e di inferno!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Franz (Farley Granger) descrive la guerra a Livia (Alida Valli)
Non credevo che certe cose accadessero. Ma dopo tutto noi della nostra generazione siamo stati viziati, come bambini: ci piacciono le uniformi eleganti perché ci stanno bene... e i galloni d'oro, le mostrine, il suono della banda che accompagna il nostro incedere da eroi... C'è anche il rovescio della medaglia, però: la lontananza dalle donne, la fame, il freddo, le fatiche. Sì, finché si tratta di brindare alle future vittorie siamo tutti pronti, ma non ci sentiamo di pagare quello che spesso costa la vittoria a cui brindiamo: la perdita di un braccio... una gamba tagliata alla coscia... un viso sfigurato...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Senso oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Senso

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 9 settembre 2011

Cover Dvd Senso A partire da venerdì 9 settembre 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Senso di Luchino Visconti con Massimo Girotti, Rina Morelli, Farley Granger, Alida Valli. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Senso (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Senso

di Guido Aristarco

Come già nel '43 con Ossessione e nel '48 con La terra trema, anche con Senso Luchino Visconti ha creato un film "rivoluzionario", un'opera che indica una nuova punta massima e avanzata della nostra civiltà cinematografica. «Manca la fibra», scriveva De Sanctis, «perché manca la fede. E manca la fede perché manca la cultura». E cultura in questo caso significa indubbiamente nuova «concezione della vita e dell'uomo», una «religione laica», una filosofia diventata appunto cultura», che ha «generato una etica, un modo di vivere, una condotta civile e individuale». »

di Claude Beylie

1866, il Veneto è sotto l’occupazione austriaca, Al Teatro della Fenice, una rappresentazione del Trovatore viene turbata da una manifestazione di patrioti. Tra di loro c’è il marchese Ussoni, che provoca a duello un fatuo tenente austriaco, Franz Mahler. La contessa Livia Serpieri, cugina di Ussoni di cui condivide le idee, si dà da fare per salvarlo, Ma il suo gesto la mette a contatto con Franz e di Franz si innamora, giungendo fino al tradimento della causa per comprare per lui l’esenzione dall’esercito, Intanto la guerra divampa e a Custoza la resistenza degli italiani viene schiacciata. »

Gli amori difficiti dei romanzi coi film

di Italo Calvino Cinema Nuovo

[...] Visconti [...] non s'è lasciato prendere finora nelle panie della traduzione cinematografica d'un mondo poetico altrui. Se dietro il suo film c'e Verga oppure Cain, lui si guarda dal dichiararlo, cerca di farlo dimenticare. Il suo dato di partenza è una scoperta della realtà che egli sviluppa in racconto organizzando suggerimenti letterari e figurativi nella creazione di un linguaggio. Senso è primo dei suoi film che si richiami esplicitamente a un testo letterario: ma si tratta solo d'un "minore" che non gli può dar ombra e che può adoperare come vuole senza che nessuno protesti. »

di Georges Sadoul

Nel 1866, a Venezia, una contessa sposata (Alida Valli) cede all'amore d'un ufficiale austriaco (Farley Granger). Lo ritrova poi nel vivo della guerra tra Austria e Italia, e ottiene, pagando, dì farlo riformare. Ma l'ufficiale l'abbandona; la contessa lo denuncia allora come disertore e l'uomo viene fucilato. Uno dei più bei film italiani: una specie di grande cineopera dai colori fastosi ed espressivi, che s'apre con un omaggio a Giuseppe Verdi: la rappresentazione d'una sua opera dà origine a manifestazioni italiane contro gli austriaci. »

Senso | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | teresa trivellin
  2° | il cinefilo
  3° | luigi chierico
  4° | luca scial�
  5° | annalinagrasso
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 |
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità