Tarda primavera

Film 1949 | Commedia +13 108 min.

Titolo originaleBanshun
Anno1949
GenereCommedia
ProduzioneGiappone
Durata108 minuti
Regia diYasujiro Ozu
AttoriYumeji Tsukioka, Chishû Ryû, Setsuko Hara, Haruko Sugimura, Hohi Aoki, Jun Usami, Kuniko Miyake Masao Mishima, Yoshiko Tsubouchi, Yoko Katsuragi.
TagDa vedere 1949
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 4,50 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Regia di Yasujiro Ozu. Un film Da vedere 1949 con Yumeji Tsukioka, Chishû Ryû, Setsuko Hara, Haruko Sugimura, Hohi Aoki, Jun Usami, Kuniko Miyake. Cast completo Titolo originale: Banshun. Genere Commedia - Giappone, 1949, durata 108 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 4,50 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Tarda primavera
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il film è il titolo che ha messo le fondamenta per il periodo più florido di Ozu: il suo cinema del dopoguerra.

Tarda primavera è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 4,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Capolavoro di Ozu secondo solo a Viaggio a Tokyo. Un'opera in cui il regista affronta per la prima volta il tema destinato a occupare una posizione centrale nella filmografia dell'autore, quello della disgregazione o ricomposizione del nucleo familiare.
Recensione di Emanuele Sacchi
Recensione di Emanuele Sacchi

Shukichi, professore vedovo, e la figlia Noriko trascorrono felicemente le loro giornate insieme, ma la zia Masa insiste perché Noriko si sposi. Shukichi comincia a vagliare dei possibili pretendenti, ma intuisce ben presto che la figlia non ha nessuna intenzione di abbandonarlo. Di fronte alle pressioni di Masa e convinto di operare nel giusto, Shukichi inventa quindi uno stratagemma che possa persuadere Noriko: fingerà di volersi risposare con una donna più giovane.
In una scena di Tarda primavera Shukichi deve dire qualcosa di importante a Noriko che, quasi a intuire quel che il padre vorrà dirle, passa freneticamente da una stanza all'altra. I due si inseguono per la casa e, nei brevi momenti in cui si incontrano, Shukichi riesce solo ad accennare qualche parola di quel che vorrà rivelarle.
Questa è solo una delle molte sequenze consegnate alla storia del cinema da Tarda primavera, uno dei capolavori di Ozu Yasujiro, per molti secondo solo a Viaggio a Tokyo, di quattro anni successivo: un'opera in cui il regista affronta per la prima volta il tema destinato a occupare una posizione centrale nella filmografia dell'autore, quello della disgregazione o ricomposizione del nucleo familiare. Per Ozu l'analisi di questo microsisma passa attraverso l'inquietudine di due personaggi, obbligati da fattori esterni a prendere una decisione, che nessuno dei due condivide, destinata a cambiare irreversibilmente il corso delle loro vite.
Tarda primavera arriva nel 1949, dopo due film (Il chi è di un inquilino e Una gallina nel vento) in cui il regista ha esorcizzato il dolore della guerra appena conclusasi, e rappresenta per Ozu Yasujiro l'inizio di una ricostruzione, il tentativo di analizzare i rapidi mutamenti di una società scissa tra tradizione e progresso, tra gli eccessi legati alla prima - che hanno condotto il Giappone alla rovina - e i pericoli del secondo, guidato dall'influenza statunitense. La presenza del conquistatore americano non si palesa attraverso soldati o esseri umani, ma mediante i segni tangibili della loro dominazione, come la bellezza di Gary Cooper, termine di paragone per il promesso sposo di Noriko, o un cartellone della Coca Cola che si staglia in mezzo alla campagna, che Ozu immortala sottolineando lo sconvolgimento in atto. Quel che rimane fuori schermo è l'intervento diretto a livello culturale del nuovo Paese egemone: Tarda primavera, come tutti i film giapponesi dell'epoca, è stato infatti sottoposto al vaglio della censura statunitense, che ha espunto ogni riferimento alla guerra e ogni scena che riguardasse la sacralità della tradizione nipponica, tra cui una visita al cimitero.
Ma le forbici della censura non possono nulla contro la potenza della narrazione di Ozu, già al suo culmine. Generalmente considerato il primo capitolo della cosiddetta "trilogia di Noriko", così chiamata per il nome dei personaggi interpretati da Hara Setsuko - i titoli successivi sono Il tempo del raccolto del grano e Viaggio a Tokyo -, Tarda primavera è il film che più lucidamente affronta la sconfitta dell'individuo o di un nucleo contro le norme non scritte. Le spighe intrecciate, che per Noriko rappresentano l'unità del nucleo familiare - un'immagine che David Lynch saprà recuperare in Una storia vera - non possono nulla contro ciò che la società impone come giusto o conveniente, per bocca della petulante zia Masa, interpretata da Sujimura Haruko (abbonata nei film di Ozu al ruolo di pettegola o maleducata).
Il conformismo ha così la meglio sulla volontà: un padre e una figlia che non chiedono altro che poter continuare a vivere insieme sono ostacolati da fattori insormontabili. Il Giappone che non chiede altro di poter rimanere simile a se stesso e a quel che è stato, è costretto a fare i conti con la Coca Cola del Nuovo Mondo.
Il pragmatismo della storia e la falce del tempo procedono inesorabili, esigendo una decisione da parte di Noriko in merito al suo futuro e al suo ruolo in società. La figura del professore, un Ryû Chishû che al solito misura ogni gesto con impareggiabile minimalismo, assume così una statura morale elevatissima: pur essendo il primo a subire gli svantaggi della situazione creatasi, riesce a ordire una messinscena per il bene della famiglia nel suo complesso, quasi un sacrificio in vista di una felicità "da costruire", come il padre cerca di spiegare goffamente alla figlia.
Straordinario il lavoro della fotografia sui chiaroscuri e sul contrasto tra il nero dominante nei momenti di svolta e il bianchissimo sorriso smagliante di Noriko, pari a quello compiuto sul colore nel quasi-remake che Ozu girerà undici anni più avanti, Tardo autunno.
Un'opera che prepara il terreno per il capolavoro di una carriera, Viaggio a Tokyo, che trasformerà in malessere metropolitano, trattenuto in spazi angusti, il principio di malinconia che già attraversa qui la spaziosa e serena dimora di Shukichu e Noriko.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
TARDA PRIMAVERA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 18 agosto 2010
Paola Di Giuseppe

Il vedovo Shukuchi vuole che la figlia ventisettenne,Noriko,si sposi.A premere è anche la zia,a quell’età una ragazza deve sposarsi,Nori è già in ritardo. Nori è dolce,sempre sorridente,non ha nessuna voglia di sposarsi,vuol restare col padre,condividere la sua vita tranquilla di lavoro e studio che fluisce silenziosa nella casa,interrotta solo dal buffo e ridanciano zio “immorale”,come lo apostrofa [...] Vai alla recensione »

domenica 4 luglio 2010
Mr.619

Passionevole ed esteticamente, oltre che emozionalmente, capolavoro sentimentale e melanconico di Yasujiro Ozu, al quale l'immaginificazione trainante e cinematicamente dinamica dei treni che si volgono in direzioni diverse, ma al tempo giusto si ritrovano nella stessa stazione e sugli stessi binari, rasenta la combinazione dei caratteri monolitici, quindi magnifici e xilografici, dell'infinita [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 agosto 2013
kimkiduk

Non conoscevo Ozu. Dopo questo film dovrò vedere anche gli altri suoi. Film di una delicatezza memorabile. Il Giappone dopo la guerra con i suoi valori confusi, vivi solo quelli della famiglia, ma già dimentico della guerra o quasi. Un cartello della Coca Cola, il paragone con Gary Cooper ..... come dire che gli Usa non hanno vinto la guerra, ma hanno iniziato la loro invasione mentale. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati