Paisą

Acquista su Ibs.it   Dvd Paisą   Blu-Ray Paisą  
Un film di Roberto Rossellini. Con William Tubbs, Harriet White, Gar Moore, Carmela Sazio, Dots M. Johnson.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 125 min. - Italia 1946. MYMONETRO Paisą * * * * - valutazione media: 4,17 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * 1/2
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
Il film č composto da sei episodi che si svolgono in Italia durante la seconda guerra mondiale, e precisamente fra il luglio del '43 e la fine del '44.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Sei episodi per raccontare l'Italia durante la guerra, con sguardo profondamente umano e assoluta libertą creativa
Giancarlo Zappoli     * * * * -

Il film si suddivide in 6 episodi. 1) Sicilia. Carmela, una ragazza di paese, fa da guida a una pattuglia americana per indicare un percorso in cui non si incontrino i tedeschi; 2) Uno sciuscią ruba le scarpe a un MP americano ubriaco. Questi lo ritroverą ma avrą un'amara sorpresa; 3) Roma. Francesca, giovane prostituta per necessitą, incontra un soldato americano che aveva conosciuto il giorno della liberazione; 4) Harriett č alla ricerca di Lupo, artista e ora capo partigiano in una cittą ancora in parte sotto il controllo dei tedeschi; 5) Appennino emiliano. Tre cappellani militari (uno cattolico, uno protestante ed uno ebreo) trovano accoglienza in un convento di frati isolati dal mondo; 6) Delta del Po, Porto Tolle. Un gruppo di partigiani e di soldati americani combatte contro i tedeschi che esercitano un'ultima disperata resistenza.
Un anno dopo Roma cittą aperta Rossellini sente il bisogno di tornare a riflettere sulle ferite ancora drammaticamente aperte nelle coscienze degli italiani e lo fa con uno spirito di assoluta libertą creativa. La scelta di suddividere in sei episodi il film gli offre l'occasione per delineare una sorta di polittico che, grazie alla mano del Maestro, non si frammenta ma riconduce alla fine il tutto ad unitą. Proprio perché puņ sperimentare stili e ritmi narrativi diversi utilizzando il trait d'union della risalita delle truppe angloamericane dalla Sicilia fino al Nord, Rossellini fa di Paisą una sorta di laboratorio per il suo cinema a venire. Non si tratta perņ (e non potrebbe essere altrimenti con una personalitą come la sua) di una sterile ricerca estetico-formale.
In ogni episodio si sente come lo sguardo del regista si nutra di una profonda umanitą con cui guarda a coloro che, in varie forme, sono vittime del conflitto. Sceglie quindi di utilizzare la parola cosģ come sgorga dai pensieri dei singoli e cioč di far parlare spesso gli angloamericani nel loro idioma (con gli inusuali, per il nostro pubblico, sottotitoli) e i vari personaggi italiani con i loro propri accenti e dialetti. In questo modo rende forse pił difficile la comprensione ma fa percepire in modo diretto una verosimiglianza che il doppiaggio teatralmente corretto aveva spesso tolto al cinema nazionale. In tutti gli episodi poi viene sottolineata la riconoscenza del popolo nei confronti dei liberatori ma anche la difficoltą di un incontro tra culture diverse (come contrasta, solo, per fare un esempio, quel cibo in scatola con le poche ma naturali risorse alimentari dei frati ...).
Rossellini poi ha l'ardire di non di dedicarsi a trionfalismi d'occasione. L'eroismo sta negli sguardi, nella capacitą di continuare a vivere, a cercare un senso alla vita, a non arrendersi. Anche a costo della vita stessa messa a repentaglio in una strada della storica Firenze cosģ come tra le acque della foce del Po.

Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
85%
No
15%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Paisą

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
0
5
Nastri d'Argento
3
0
* * * * *

Paisą

giovedģ 6 gennaio 2011 di il cinefilo

L' in questione ha buone probabilità di potersi classificare tra i dieci film italiani più belli di tutti i tempi(insieme a Roma città aperta dello stesso R.Rossellini)e non soltanto per il senso di autentica drammaticità che riesce a far trasparire ma anche per la sua struttura narrativa(formata a episodi ambientati in varie regioni italiane durante l'avanzata delle forze anglo-americane sbarcate in Sicilia e giunte al nord)che non ha eguali nel cinema semi-documentaristico. Gli continua »

* * * * *

I paesani brava gente,eh.....

sabato 1 ottobre 2011 di Dandy

Seconda parte della trilogia iniziata con "Roma città aperta" e conclusa con "Germania anno zero".Realizzato come il film precedente,in condizioni precarie a ridosso dei fatti(ma con l'appoggio della Foreign Film Production Inc.).E ugualmente un'altra vetta nel neogenere neorealismo.L'ideologia di Rossellini si ispira ad un umanitarismo(e un unanimismo)un pò facile(vedi il secondo e il quinto episodio),ma come in "Roma città aperta" continua »

* * * * *

L'italia in guerra

sabato 27 settembre 2014 di Filippo Catani

Sei episodi ambientati in diverse parti d'Italia, raccontano l'avanzata degli americani durante la II Guerra Mondiale. Dopo lo straordinario Roma città aperta, Rossellini torna sul tema della guerra e ci offre un panorama dell'intera penisola sconvolta dagli eventi bellici ma al cui interno vivono una serie di personaggi. Ecco allora la giovane siciliana che aiuta i soldati americani o il giovane bimbo napoletano che ruba le scarpe al soldato. Segue poi il racconto di un amore continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Paisą adesso. »
Shop

DVD | Paisą

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 6 dicembre 2011

Cover Dvd Paisą A partire da martedì 6 dicembre 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Paisą di Roberto Rossellini con William Tubbs, Harriet White, Gar Moore, Carmela Sazio. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Paisà (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Paisą

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Con Roma, cittą aperta l’occupazione nazista ha trovato in Roberto Rossellini il narratore crudo e angosciato. La liberazione lo ha oggi con Paisą poeta tragico e amaro; la facilitą retorica delle bandiere al vento non ha avuto posto in questa cupa vicenda che ripete in tutte le lingue d’Italia, senz’ombra di epopea, la faticosa resurrezione della nostra gente italiana. Dalla Sicilia a Comacchio, sei episodi che accompagnano la marcia dell’esercito liberatore nei suoi riflessi sulle popolazioni liberate; episodi, la maggior parte, disperati, senza luce, lugubremente conclusi col sacrificio italiano: la siciliana Carmela, la romana Francesca, il partigiano di Firenze, il sanguinoso rosario dei partigiani del Po; unica luce, l’oasi di solennissima quiete aperta tra le mura d’un convento emiliano, dove tre cappellani militari, un cattolico, un israelita e un protestante, ospiti d’una comunitą francescana, ritrovano nell’immobile perpetuitą della Fede, il senso della miseria dell’uomo e la dolce fratellanza. »

di Georges Sadoul

Il film si divide in diversi episodi. I. Lo sbarco delle truppe alleate in Italia. Un G. I. incontra una contadina siciliana (Carmela Sazio) che rimane uccisa. II. Napoli: le vicende dell'amicizia tra un G. I. negro (Dots M. Johnson) e uno sciuscią (Alfonsino). III. Roma: un G. I. (Gar Moore) riconosce in una prostituta la fresca giovinetta (Maria Michi) incontrata il giorno della Liberazione. IV. Firenze: un'inglese (Harriet White) cerca affannosamente un amico nella cittą tagliata in due nei giorni dell'insurrezione. »

di Mario Gromo La Stampa

Suddividere un film in cinque o sei autonomi racconti vuol dire ricominciare il film ogni dodici-quindici minuti, con tutti i pericoli e le spezzettature del caso. Le difficoltą ancora aumentano quando i singoli episodi debbano convergere e vibrare in una sola atmosfera, giungere quindi, malgrado gli stacchi apparenti, a una salda, intima unitą. Rossellini, dopo Roma cittą aperta, volle comporre un suo film con sei diverse tappe della guerra vissuta in Italia, lungo l'avanzare degli alleati verso il Nord. »

di Pietro Bianchi

Del resto non lamentiamoci troppo, se questa settimana ci ha dato, oltre alla Signora Miniver, un intelligente film italiano: una pellicola assai difettosa, ma di ispirazione unitaria e di un rigore intellettuale, nelle parti pił riuscite, singolari. Il film si intitola Paisą ed č di quello stesso Rossellini che fu la inaspettata rivelazione di Roma cittą aperta. Prendendo lo spunto da un'iniziale Amica America (secondo la felice allitterazione di Giraudoux), sulla quale si puņ essere sostanzialmente d'accordo, Rossellini ha risalito il nostro paese, sulle dolorose vie della guerra, da sud a nord, ciņ che non avveniva dai tempi, crediamo, di Belisario e Narsete. »

Paisą | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | dandy
  2° | il cinefilo
  3° | filippo catani
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Mario Gromo
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (5)
Nastri d'Argento (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità