Due soldi di speranza

Un film di Renato Castellani. Con Maria Fiore, Vincenzo Musolino, Gina Mascetti Commedia, Ratings: Kids+13, b/n durata 95 min. - Italia 1951. MYMONETRO Due soldi di speranza * * * 1/2 - valutazione media: 3,75 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Maria Fiore
Maria Fiore 1 Ottobre 1935 Interpreta Carmela
Vincenzo Musolino Gina Mascetti
Gina Mascetti 24 Aprile 1911 Interpreta Flora Angelini
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -
Locandina Due soldi di speranza

Siamo in un paesino del Napoletano. Due fidanzati non riescono a sposarsi perché lui non trova lavoro e lei è molto povera. Passato qualche mese, il ragazzo decide di accasarsi ugualmente, rinunciando alla dote della futura moglie e sperando nell'aiuto della Provvidenza, che infatti non tarda a venire: saranno proprio i compaesani commossi ad offrire ai futuri sposi ciò di cui hanno più immediato bisogno.

Stampa in PDF

Premi e nomination Due soldi di speranza MYmovies
Premi e nomination Due soldi di speranza

premi
nomination
Nastri d'Argento
3
3
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Musolino, attore per caso e regista per scelta

sabato 3 dicembre 2011 di Gianni Lucini

Vincenzo Musolino, nato a Reggio Calabria nel 1930 non ha alcuna intenzione di dedicarsi al cinema. Il suo primo lavoro è quello del pescatore, scelto non per particolare vocazione ma perché è l’unica possibilità che sembra offrirgli la sorte e la sua condizione sociale. Tra la salsedine, il sole e le reti da rammendare un giorno arriva una persona destinata a cambiare radicalmente tutte le sue prospettive. Si chiama Renato Castellani, è un regista e continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Due soldi di speranza adesso. »

di Georges Sadoul

Un disoccupato (Vincenzo Musolino) diventa via via autista, venditore di bibite, sacrestano, attacchino, donatore di sangue, e finisce con lo sposare una ragazza poverissima e allegra come lui, Carmela (Maria Fiore). Le sequenze più notevoli sono: l’attesa dei disoccupati sulla piazza; il vecchio autobus, unico mezzo di comunicazione della zona, il cinemino di Napoli; il sangue venduto in cambio d’un modesto compenso; il fuoco di artificio che scoppia per un incidente; il giovane che toglie i vestiti alla fidanzata in mezzo alla piazza gridando: “Voglio solo te, nuda come t’ha fatta tua madre”. »

di Mario Gromo La Stampa

Un nostro produttore intelligente, che mai sfornò film qualsiasi, dopo avere anni or sono esordito con una non facile riduzione del pirandelliano Il fu Mattia Pascal, si è in questi ultimi tempi alleato a un nostro regista non meno intelligente, il Castellani. Dal loro binomio sono nati Sotto il sole di Roma ed È primavera, due film che hanno dovunque avuto un vivo successo, con buona pace di quanti ancora si ostinano a non credere nelle fortune che il nostro cinema ha in ogni Paese. Ora è la volta di Due soldi di speranza, parecchio atteso. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

I personaggi cari a Renato Castellani dalla fine della guerra ad oggi sono noti a chiunque. Sentimentali e bonari in Mio figlio professore, spregiudicati e cordiali in Sotto il sole di Roma, incoscienti e selvatici in È primavera, tutti pur nella loro apparenza umanissima, rivelavano ogni tanto un sospetto di intellettualismo. Con Due soldi di speranza, invece, ogni ombra, sia pur remota, di artificio, definitivamente scompare e la spontaneità, la genuinità, la freschezza più autentiche prendono limpidamente il sopravvento su ogni costruzione letteraria. »

di Gian Piero dell'Acqua

Patetiche traversie di due promessi sposi d’un paesino nel Napoletano: lui è disoccupato e la famiglia di lei è poverissima. In fine, contravvenendo alle consuetudini, Antonio si prende Carmela “come mamma l’ha fatta”, senza dote né altro, con la sola fiducia nella vita e nella provvidenza”. Commedia popolaresca e dialettale, accortamente frenata e stilizzata da Casteliani nella colta ed elegante - ma anche squisitamente antirealistica -misura a lui propria. »

Due soldi di speranza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | gianni lucini
Nastri d'Argento (10)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 6 settembre
I puffi - Viaggio nella foresta s...
venerdì 1 settembre
King Arthur - Il potere della spada
mercoledì 23 agosto
Fast & Furious 8
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità