Parigi

Acquista su Ibs.it   Dvd Parigi  
Un film di Cédric Klapisch. Con Juliette Binoche, Romain Duris, Albert Dupontel, Fabrice Luchini, François Cluzet.
continua»
Titolo originale Paris. Commedia, durata 130 min. - Francia 2008. - Bim uscita venerdì 26 settembre 2008. MYMONETRO Parigi * * 1/2 - - valutazione media: 2,61 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,61/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Parigi
Il film: Parigi
Uscita: venerdì 26 settembre 2008
Anno produzione: 2008
   
   
   
Storia d'un parigino che, essendo malato, si chiede se sta per morire. La sua malattia gli fa vedere le persone che incontra sotto una luce diversa rispetto a prima.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Le vite straordinarie delle persone ordinarie che abitano la ville Lumière, viste con sguardo sentimentale da Klapisch
Marianna Cappi     * * 1/2 - -

Pierre è un ballerino a cui viene diagnosticata una grave malattia cardiaca; deve attendere il trapianto ma non è affatto certo che sopravviverà. Sua sorella si trasferisce da lui per assisterlo, insieme ai suoi tre figli senza padre, e fa la spesa al mercato di quartiere, dove i fruttivendoli sono in piena schermaglia amorosa. Intanto un nordafricano s'imbarca alla volta dell'Europa, una fornaia assume un'apprendista maghrebina e un professore universitario di storia, in crisi esistenziale, s'innamora di una studentessa, si confronta con il fratello architetto e si presta a commentare la città di Parigi per una collana di dvd.
Sono alcune delle traiettorie che Cédric Klapisch traccia sulla mappa di Parigi , storie di vita ordinaria rese straordinarie dallo sguardo di Pierre, "esaltato" dalla prospettiva della morte. Un percorso che si denuncia da solo -nelle parole del professore che cita Baudelaire- senza capo né coda, ambientato in un momento storico antirivoluzionario ma, evidentemente, intriso di spleen.
C'è poco da ridere rispetto ai precedenti lavori dell'autore, tutti sono più nudi davanti alla macchina da presa, come ballerini cui non è più dato il piacere di ballare, ma in fondo anche tutti più disposti a dare un'occasione al caso. L'amore non è obbligatorio, ma quello tra fratelli è indagato, riconosciuto, motore dei momenti più commoventi e più divertenti (anche se la sequenza da applausi è quella di Fabrice Luchini alla sua prima seduta dall'analista).
Pierre è il regista degli incontri tra i personaggi, l'unico a intercettarli tutti, anche se capirli è altra cosa; li guarda dall'alto in basso o dal basso in alto, spettatore alla ricerca di prospettive d'artista. Ma lo scambio è mutuo: Klapisch, che pure si mette al livello dei personaggi, discreta terza presenza nella stanza con loro, soffre a sua volta di un problema di cuore. Il suo sguardo è sentimentale, abbraccia il bello e il brutto, l'attore famoso (Binoche, Duris, Luchini) e quello poco noto, ripropone squarci del proprio cinema ma ne mitiga fortemente la leggerezza. Parigi, splendidamente fotografata da Christophe Beaucarne, senza enfasi ma non senza amore, è il contenitore che tutto tiene e tutto perdona, ma l'idea di percorrerla programmaticamente senza meta, per disegnare un "ritratto effimero di una città eterna" (come avrebbe dovuto specificare un sottotitolo poi omesso), non sempre appare come la soluzione migliore.
In continuo cambiamento, come la ville Lumière, Klapisch è di nuovo in cerca del suo gatto, e noi possiamo solo augurarci che lo ritrovi al più presto.

Premi e nomination Parigi MYmovies
il MORANDINI
Incassi Parigi
Primo Weekend Italia: € 125.000
Incasso Totale* Italia: € 500.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 dicembre 2008
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
45%
No
55%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Malato terminale
"Loro non sanno quanto sono fortunati. Camminano, corrono, respirano, spensierati a Parigi. Io li invidio la vita".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Malato terminale
(alla domanda: Non ti annoi sempre qui solo ? Come passi le giornate ?) "Mi piace guardare gli altri che vivono. Inizio a farmi delle domande: Chi sono? Dove vanno? Diventano gli eroi delle storie che m' invento".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
giovane malato
un mendicante non può scegliere
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Parigi oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Parigi

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 18 febbraio 2009

Cover Dvd Parigi A partire da mercoledì 18 febbraio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Parigi di Cédric Klapisch con Juliette Binoche, Romain Duris, Albert Dupontel, Fabrice Luchini. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo - francese, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Parigi è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Parigi

APPROFONDIMENTI | La città di Parigi vista dall'obiettivo della macchina da presa.

Paris nous appartient

martedì 23 settembre 2008 - Marianna Cappi

Parigi: Paris nous appartient Intitolando Parigi il suo ultimo film, Cédric Klapisch è perfettamente conscio di andarsi a situare nell'alveo popolato e chiacchierato di tutte quelle pellicole che hanno scelto la capitale francese come set d'elezione. Paris nous appartient, diceva Rivette nel 1960, salvo poi aggiungere in esergo che "Paris n'appartient à persone". Forse è così, forse Parigi non appartiene a nessuno ma molte opere appartengono solo a lei, ideale palcoscenico di un Ultimo Tango, delle passeggiate di una ragazzina dalla Funny face nel quartiere degli esistenzialisti o dell'atterraggio sulla terra di un'Angel-A, e maliziosa inventrice di un French kiss, di una Ratatouille prelibata e di una Sciarada indimenticabile.

Lasciatevi incantare dalla Parigi di Kaplisch

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Una grande metropoli, una serie di personaggi che si incrociano senza conoscersi, un susseguirsi di incontri e coincidenze che dà a questi frammenti di storie fascino e coerenza, uno sguardo d'insieme sulla città che collega e in certo modo rende possibili tutti questi personaggi, le loro vite, i problemi piccoli o enormi con cui hanno a che fare ogni giorno. È il trascinante Parigi di Cedric Klapisch. Chi ricorda il delizioso Ognuno cerca il suo gatto, storia "di quartiere" in cui ogni vicolo dell'XI arrondissement parigino nascondeva (o rivelava) una storia, sa che Klapisch ha il senso del dettaglio, la mano lieve e il dono di dipingere un carattere in una scena. »

Sotto i tetti di Parigi, romantici e melanconici

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Documentarista (i Masai), insegnante alla Femis di Parigi e alla Columbia di New York, regista e sceneggiatore di almeno un film culto delle film commission ( Chacun cherce son chat , '96), il parigino delle banlieu (Neuilly sur Seine) Cedric Klapisch, 47 anni, oscilla tra Pialat, Cassavetes e Altman, come suoi sbandierati riferimenti cinematografici, ma qui, in Parigi (Paris), fa proprio il suo Manhattan , incrociando storie oblique e destini paralleli tra Montmartre, torre Eiffel, Marais, Pere Lachaise e il mercato generale di Rungis. »

Com'è triste la Parigi di Klapisch

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Grandi città, tanti sconosciuti. La Manhattan di Allen, la Los Angeles di Altman, la Roma di Fellini, la Berlino di Wenders, la Madrid di Almodovar. E ora, senza strafare ma senza sbroccare, arriva la Parigi di Cédric Klapisch.C'è un fuoco che illumina tutte le vicende, un perno narrativo attorno al quale ruota un complesso ingranaggio di piccole-grandi storie. È un giovane uomo malato che guarda il mondo dalla finestra di casa sua (perbacco, che vista!), un ex ballerino in attesa di un trapianto cardiaco. »

Quel cinema francese leggero e malinconico simile a un ballo triste

di Boris Sollazzo DNews

Parigi ti strega nel bene e nel male. Bella, arrogante, snob, colta, polemica, multietnica, città alto borghese e allo stesso tempo proletaria, è un mistero che tutti conoscono ma pochi capiscono. Cedric Klapisch la studia e la ama da sempre, da quando Ognuno cerca il suo gatto (1996) indagò il cuore malato della capitale. Accompagnato dall'attore feticcio Romain Duris – il nuovo Belmondo - ha trovato il successo con il sexy e sorridente L'appartamento spagnolo, a cui è seguito il mucciniano e furbetto Bambole russe, sequel sugli studenti ormai trentenni. »

Parigi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Approfondimenti
paris nous appartient
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 26 settembre 2008
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità