Cannibal Holocaust

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Cannibal Holocaust   Dvd Cannibal Holocaust   Blu-Ray Cannibal Holocaust  
Un film di Ruggero Deodato. Con Luca Barbareschi, Francesca Ciardi, Robert Kermann, Salvatore Basile, Paolo Paoloni Drammatico, durata 95 min. - Italia 1980. - VM 18 - MYMONETRO Cannibal Holocaust * * - - - valutazione media: 2,21 su 65 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,21/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * 1/2 - - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
Narra di quattro giovani newyorkesi (tre ragazzi e una ragazza) partiti per l'Amazzonia, allo scopo di realizzare un documentario, e mai pi¨ ritornati...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film reo dell'uso spregiudicato e sensazionalistico della violenza che vorrebbe denunciare
Annalice Furfari     * 1/2 - - -
Locandina Cannibal Holocaust

Quattro giovani telereporter americani, con una salda esperienza di lavoro nelle zone di guerra, si avventurano nella remota foresta dell'Amazzonia, per girare un documentario sulle trib¨ indigene che vivono lontane anni luce dalla civiltÓ. A finanziarli Ŕ una stazione televisiva di New York. Sono passati alcuni mesi dalla partenza, ma i quattro sembrano scomparsi. Il professor Harold Monroe, antropologo, viene allora incaricato di mettersi sulle tracce dei reporter. Accompagnato da una guida locale, il docente si spinge anche lui nella foresta amazzonica. Le insidie sono a ogni angolo, tra belve feroci e indigeni dediti al cannibalismo. ╚ in mezzo a questo inferno in Terra che l'antropologo trova le pellicole girate dai reporter e scopre che fine hanno fatto.
╚ con l'espediente del documentario, in realtÓ falso, che il regista italiano Ruggero Deodato dÓ vita a uno dei film pi¨ agghiaccianti e controversi della storia del cinema. Non un horror nÚ un semplice mockumentary, ma una spietata catalogazione di ogni genere di aberrazione. Stupri, squartamenti, decapitazioni, evirazioni e impalamenti. Niente Ŕ risparmiato alla visione. Tutto Ŕ ripreso con accanimento sui dettagli. Un film per stomaci forti, certo, ma che suscita riflessioni che vanno al di lÓ del genere cannibal movie, nato nel 1972 con Il paese del sesso selvaggio di Umberto Lenzi, in un'Italia sconvolta dalle immagini del terrorismo di piombo sparate ogni giorno dai telegiornali. Deodato, ribattezzato "Monsieur Cannibal" con la sua trilogia dei cannibali (Ultimo mondo cannibale, Cannibal Holocaust e Inferno in diretta), punta chiaramente a un facile sensazionalismo. E ci riesce bene, visto che questo secondo capitolo della trilogia Ŕ uno dei film pi¨ censurati della storia del cinema, bandito e tagliato in oltre cinquanta paesi del mondo. Protagonista di controverse vicende giudiziarie per le violenze reali inflitte agli animali durante le riprese nella foresta amazzonica, giustificate con la volontÓ di ricercare la massima aderenza stilistica alla realtÓ. Un realismo cosý crudo ed estremo da far pensare che ci si potesse trovare di fronte a uno snuff movie. Accusa alimentata dalla scomparsa, per un certo periodo dopo le riprese, dei quattro attori che hanno impersonato i reporter spariti nel film. Un'astuta trovata pubblicitaria che diverrÓ un caso di scuola, seguito di pari passo, diversi anni dopo, dal mockumentary horror The Blair Witch Project.
La freddezza chirurgica - stemperata solo dagli accenni di umana pietÓ suscitati dalla musica che accompagna alcune sequenze - con cui il regista mette in scena una violenza cosý efferata, al di lÓ del disgustoso sensazionalismo, implica una riflessione sui metodi e le leggi della societÓ dello spettacolo, di cui il film rappresenta una critica profonda. Il realismo impietoso perseguito da Deodato Ŕ lo stesso, estremizzato, con cui i mass media rimandano immagini e sequenze dell'orrore provenienti da ogni parte del mondo. Un realismo perseguito in modo cinico, senza alcuno scrupolo o pietÓ nei confronti delle vittime. Proprio come fanno i quattro reporter autori del finto documentario rilanciato da Cannibal Holocaust, avvoltoi che inseguono lo scoop a tutti i costi, persino con l'intervento diretto - e barbaro - sulla realtÓ che dovrebbero limitarsi a filmare. Non possiamo, allora, non domandarci chi siano i veri cannibali, se gli uomini che vivono nella natura selvaggia o i cosiddetti "civili" di cui siamo circondati. Una riflessione, quella imbastita da Deodato, che anticipa la critica ai mass media tratteggiata diversi anni dopo da Oliver Stone in Assassini nati. Dunque un film precursore su pi¨ fronti, questo Cannibal Holocaust, ma comunque reo di quello stesso uso spregiudicato e insopportabile della violenza che vorrebbe denunciare.

Premi e nomination Cannibal Holocaust MYmovies
Sei d'accordo con la recensione di Annalice Furfari?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
47%
No
53%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Pseudo snuff movie inutile e gratuito

martedý 20 marzo 2012 di Pablito Russo

Cannibal Holocaust è stato censurato in 32 paesi, mai mandato in televisione, scandalizzato mezzo mondo. Questa pubblicità non può che mettere un pizzico di curiosità per un amante dei cult. L'ho visto con ottime aspettative, sperando in una perla dell'horror nascosto. Ma mi sbagliavo. Questo film è un abominio. Le scene di maltrattemento sugli animali vanno al di là di qualsiasi immaginazione, ed è inaccettabile che nel XXI secolo si possa continua »

* * * - -

Non solo critica,anche riflessione sull'uomo

domenica 29 aprile 2012 di CIBOX89

Questo film non è soltanto critica alla società occidentale,anche se tale è una parte decisamente importante del film. Critica certo: critica verso una società che inquina la sua parte animale con quel fenomeno psicologico che è il considerarsi superiore a tutti,fenomeno tipico della nostra società. Una società che si considera l'unica,si considera superiore a tutti e a tutto e proprio per questo suo sentirsi superiore commette atti di violenza continua »

* * * - -

Siamo noi i veri cannibali...

venerdý 22 giugno 2007 di Walter

Il film pi¨ controverso della storia del cinema, il Cannibal-movie per eccellenza che tanto ha fatto parlare di se, del regista Ruggero Deodato e degli attori, per i grossi problemi avuti con la censura, culminati con un processo in cui veniva portata avanti l'accusa che Cannibal Holocaust fosse uno "snuff movie" e che gli attori fossero stati uccisi veramente per dare un effetto pi¨ realistico al film! In realtÓ fu una mossa di pubblicizzazione dove il regista scelse degli attori che sarebbero continua »

* * * * -

Grande film!!!

giovedý 27 novembre 2008 di marcostraz

Ho scoperto questo film girovagando su internet...dopo aver visto qualche immagini su youtube mi Ŕ venuta la curiositÓ di vederlo per intero, anche un p˛ scettico visto che solitamente questo genere di film (specie quelli spacciati per "veri") spesso si rivelano invece delle boiatone...per fortuna invece i miei timori sono stati fugati e mi sono trovato davanti ad un gran bel film...certo, sicuramente non Ŕ un film che pu˛ vedere chi non ha lo stomaco forte o chi Ŕ spaventato persino per "La terza continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Cannibal Holocaust adesso. »
Shop

DVD | Cannibal Holocaust

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 17 dicembre 2013

Cover Dvd Cannibal Holocaust A partire da martedì 17 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato con Luca Barbareschi, Francesca Ciardi, Robert Kermann, Salvatore Basile. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Cannibal Holocaust (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Cannibal Holocaust

SOUNDTRACK | Cannibal Holocaust

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 2 marzo 2015

Cover CD Cannibal Holocaust A partire da lunedì 2 marzo 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Cannibal Holocaust del regista. Ruggero Deodato Distribuita da Death Waltz.

Cannibal Holocaust | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Annalice Furfari

Pubblico (per gradimento)
  1░ | pablito russo
  2░ | cibox89
  3░ | nicol˛
  4░ | tomb
  5░ | walter
  6░ | critichetti
  7░ | harry manback
  8░ | maga**
  9░ | alex41
10░ | sylya
11░ | sergente hartman
12░ | erre
13░ | marcostraz
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità