Tutti i Vermeer a New York

Un film di Jon Jost. Con Emmanuelle Chaulet, Stephen Lack, Katherine Bean, Grace Phillips Titolo originale All the Vermeers in New York. Drammatico, durata 87' min. - USA 1990. MYMONETRO Tutti i Vermeer a New York * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Emmanuelle Chaulet
Emmanuelle Chaulet   Interpreta Anna
Stephen Lack
Stephen Lack   Interpreta Mark
Katherine Bean
Katherine Bean   Interpreta Nicole
Grace Phillips
Grace Phillips   Interpreta Felicity
   
   
   
Un film a basso costo, molto interessante per un regista esordiente. Vedremo se in futuro perderà alcune leggere ingenuità e saprà raggiungere la statura di un vero autore.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
il MORANDINI
di Laura, Luisa e Morando Morandini
    * * 1/2 - -
Locandina Tutti i Vermeer a New York

L'americano Mark (Lack) e la francese Anna (Chaulet) s'incontrano nelle sale semideserte del Metropolitan Museum di New York. Mark muore in una cabina telefonica. Anna sconvolta torna al museo davanti al dipinto La donna con velo di Vermeer a cui somiglia molto. Fedele alla sua poetica d'improvvisazione che punta sul suggerimento di un'atmosfera l'indipendente Jost fa un film sull'amore e contro il denaro, influenzato da Godard, Antonioni, Rohmer. Apprezzabile specialmente a livello figurativo (Jost ne ha curato anche fotografia e montaggio) con l'incombente sospetto di un formalismo afasico. Colonna sonora cool jazz.

Premi e nomination Tutti i Vermeer a New York il MORANDINI
Tutti i Vermeer a New York recensione dal dizionario Farinotti
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
20%
No
80%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Tutti i Vermeer a New York adesso. »

di Irene Bignardi La Repubblica

Da una parte Jan Vermeer di Delft (1632-1675), pittore olandese, che mori giovane e sulla cui vita si hanno poche notizie. Ma in compenso i suoi quadri - piccoli interni di vita borghese, scene domestiche, ritratti di donne colte in momenti di poetica quotidianità - furono molto amati dai letterati della fine del secolo scorso, primo fra tutti Marcel Proust: e si direbbe che siano molto amati dai cìneasti di questo secolo, visto che un suo quadro, La dentellière, ha ispirato a Goretta il film omonimo(La merlettaia) e che ora il nome di Vermeer figura addirittura nel titolo di Tutti i Vermeer a New York. »

di Enzo Siciliano

New York è uno splendido oggetto da cinema. In anni passati, per rapirne il senso dedalico e geometrico, quel senso che Mondrian aveva già dipinto come un platonico progetto nel suo Boogie-Woogie, bisognava riferirsi a Scorsese, a Taxi Driver. Manhattan di Woody Allen fu la messa in pagina di un sentimento fin troppo affettuoso, seppure persuasivo. Ma Woody Allen indulge alle carinerie, anche se vuole essere ruvido: la sua New York, sempre ben fotografata, rischia talvolta di diventare un'illustrazione di maniera. »

Tutti i Vermeer a New York | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Rassegna stampa
Irene Bignardi
Tullio Kezich
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità