Lanterne rosse

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Lanterne rosse   Dvd Lanterne rosse  
Un film di Zhang Yimou. Con Gong Li, He Caifei, Cao Cuifeng, Jin Shuyuan Titolo originale Dahong Denglong Gaogao Gua. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 126' min. - Cina 1991. MYMONETRO Lanterne rosse * * * * - valutazione media: 4,21 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,21/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Gong Li
Gong Li (48 anni) 31 Dicembre 1965 Interpreta Songlian
He Caifei
He Caifei   Interpreta Meishan
Cao Cuifeng
Cao Cuifeng   Interpreta Zhuoyun
Jin Shuyuan
Jin Shuyuan   Interpreta Yuru
Jingwu Ma
Jingwu Ma   Interpreta Il marito
Kong Lin
Kong Lin   Interpreta Yan'er
   
   
   
Può essere considerato senz'altro un capolavoro, questo di Zhang Yimou. Un regista che ha già realizzato due opere come Sorgo rosso e Ju Dou e che può essere confrontato, pur non essendo giapponese, al grande Akira Kurosawa.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
il MORANDINI
di Laura, Luisa e Morando Morandini
    * * * * -

Tratto dal romanzo Mogli e concubine di Su Tong, ambientato nella Cina del Nord dei primi anni '20, è la storia di una studentessa povera che interrompe gli studi per diventare la quarta moglie, dunque concubina, di un ricco signorotto. Situata in un bellissimo edificio di articolata struttura architettonica, è una dolente sinfonia in rosso minore sulla condizione femminile, il rapporto dei sessi, le logiche del potere dove lo splendore formale si coniuga col rigore morale e l'asciuttezza narrativa. Leone d'argento a Venezia, non distribuito nella Cina Popolare.AUTORE LETTERARIO: Su Tong

Stampa in PDF

Premi e nomination Lanterne rosse il MORANDINI
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Lanterne rosse

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
0
1
David di Donatello
1
0
* * * * *

Il volto di una cina mai vista prima

sabato 24 ottobre 2009 di Giorpost

Zhang Yimou è un uomo coraggioso, filosoficamente aperto, intellettualmente onesto. Si, perchè raccontare la Cina e le sue (assurde) tradizioni nel modo in cui l'ha fatto in "Lanterne Rosse"(1991) lo rende un Che Guevara dei nostri tempi, un condottiero audiovisivo, un soldato cinematografico che ha avuto la forza di parlare della sua terra sfidando il regime ancora vigente nel Paese della Grande Muraglia. E lui quella Muraglia l'ha scavalcata con un balzo felino, come felina è la bellezza di quella continua »

* * * * *

Nascita, amore e morte: film rosso.

giovedì 21 aprile 2011 di giugy3000

Benchè non si tratti del terzo capitolo della trilogia di Krzysztof Kieślowski, il film che ha consacrato Yimou al mondo del cinema occidentale è da considerarsi a tutti gli effetti un "film rosso". Come più volte già ripetuto in molte interviste dallo stesso regista, nella simbologia cinese il rosso è un colore triatico indicante il rosso del sangue del parto, il rosso passione e il rosso spento della morte. Ci troviamo davanti ad una pellicola che resterà per sempre nel nostro immaginario continua »

* * * * -

La frustrazione nel cinema asiatico post-moderno

giovedì 29 marzo 2012 di frenky 90

L'assurda vita di una concubina nella Cina degli anni 20, raccontata con dolore simmetrico e preciso dalla regia di Zhang Yimou, futuro fenomeno extra-asiatico come Ang Lee, la cui patria è la stessa di una delle tre coproduzioni (Taiwan; Cina e Hong Kong le altre due). L'anno di uscita del film è il 1991 e purtroppo, viene da dire, nulla di più congruo allo spirito asiatico poteva essere partorito dal romanzo di Su Tong “Mogli e concubine” trasposto con barbaria giustificata dai tempi fortunatamente continua »

* * * * -

Donne schiave di un signore - cina anni '20

domenica 6 ottobre 2013 di Jayan

Il capolavoro di Zhang Yimou. Narra di un signore e delle sue concubine, vere schiave assoggettate a ogni suo volere, il cui unico scopo è di soddisfare i suoi sensi ed essere le sue donne da letto quando lo vuole. Il resto del tempo le donne lo trascorrono in attesa di essere chiamate da lui. E' allora che vengono messe le lanterne rosse davanti alla sua casa. Un film sul maschilismo di quei tempi, sui servitori-schiavi che dovevano ottemperare a ogni desiderio del signore, e non solo continua »

He Caifei
Se reciti bene inganni gli altri. Se reciti male, inganni solo te stessa. Se non sai neanche ingannare te stessa, ti restano solo i fantasmi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Lanterne rosse

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 23 gennaio 2004

A partire da venerdì 23 gennaio 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Lanterne rosse del regista. Zhang Yimou Distribuita da Milan Records.

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Rosse sono le lanterne che danno titolo all’ultimo film di Zhang Yimou. Rosso era il sorgo del suo primo film(Sorgo rosso, 1988). Rossi erano, allora, l’abito e il velo di una sposa, un palanchino, la distesa dei campi, il vino. Rosso era il sangue del finale: un finale da pifferaio dell’ideologia, purtroppo, dopo più di un’ora carica di sincero pathos mitico, di coinvolgente energia vitale ed espressiva. Il rosso - dice Zhang Yimou a proposito di Lanterne rosse - appartiene alla mia storia; è ricorrente nella cultura della mia terra, la Cina del Nord-Ovest, nelle sue cerimonie e nella sua pittura popolare. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Fa un certo effetto sentir affermare dal regista cinese Zhang Yimou, autore del bellissimo Lanterne rosse, che nel suo film tutto è frutto di pura fantasia. Ci immaginiamo, assistendo ai geometrici riti che scandiscono l’esistenza nella grande casa del signor Chen, nella Cina degli anni Venti, che ogni minimo particolare rimandi ad abitudini codificate di quel periodo, a tradizioni che fanno parte della storia dell’immenso paese. E invece no, a partire dalla quotidiana cerimonia che dà il titolo alla pellicola: le lanterne rosse, accese al crepuscolo davanti alla porta della moglie prescelta dal padrone per trascorrere la notte, nascono dalla straordinaria immaginazione dell’autore e dal suo magico gusto per la combinazione dei colori. »

di Enzo Siciliano

Non so molto di cinema cinese: non so che rapporti il cinema cinese abbia avuto ad esempio con quello nipponico, se Ozu o Mizoguchi abbiano raccolto proseliti di là dal Mar Giàllo. Forse, a dire che Lanterne rosse di Zhang Yimou, con la sua castissima frontalità, mi ha ricordato qualcosa e più di qualcosa dei grandi maestri giapponesi, commetto un errore madornale e imperdonabile. Eppure un'idea della narrazione come rito, la sottolineata simbolicità di alcuni segni - la casa, per esempio, col mare calmo delle sue tegole rosse perfettamente allineate, - trascinavano il mio ricordo verso i film stupefacenti e dall'esatta calibratura visiva di Ozu e di Mízoguchi. »

Lanterne rosse | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | giorpost
  2° | giugy3000
  3° | frenky 90
  4° | jayan
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità