Dizionari del cinema
Quotidiani (16)
Periodici (2)
Miscellanea (5)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 22 novembre 2017

Dino Risi

Data nascita: 23 Dicembre 1916 (Capricorno), Milano (Italia)
Data morte: 7 Giugno 2008 (91 anni), Roma (Italia)

a cura della redazione

Inizia la sua gavetta cinematografica come assistente di Mario Soldati per Piccolo mondo antico nel 1940 e poi come aiuto di Lattuada in Giacomo l'idealista nel 1942. In quegli anni collabora anche alle sceneggiature dei film Anna di Lattuada (1952), »

Il Tempo

Gian Luigi Rondi

Dopo un esperimento di film a basso costo, Poveri ma belli, raccontato per altro con innegabile disinvoltura, Dino Risi si raccomandò all'attenzione della critica per Il vedovo, un film in cui gli riuscì di fondere con un certo vigore l'umorismo nero anglosassone ai temi più scopertamente farseschi della commedia italiana. Incominciò però a farsi considerare con più attento rispetto dopo Una vita difficile che, tracciandoci il ritratto psicologico di un italiano a cavallo tra guerra e dopoguerra, arrivava a precisarci tutti i termini polemici della nostra epoca con deciso rilievo, mostrandosi scarsamente incline a trasformare le occasioni comiche che il racconto gli proponeva in facile motivo di riso, ma riconducendole sempre a un loro preciso significato narrativo. [...] »

Il Giornale

Maurizio Cabona

Il ricordo del grande regista scomparso all'età di 91 anni. Era il padre della "commedia all'italiana". Nel suo appartamento teneva una grande foto di Alida Valli, antico amore. Diceva a Monicelli: "Non ti offenderò, morirò io per primo".
Per star vicino a Dino Risi, occorreva stargli lontano. Solitario che soffriva di solitudine, esigeva da me affetto, salvo stupirsene. Dopo decenni trascorsi fra gente che recita sempre, Risi era sospettoso, fino a chiedermi brusco: «Ma che cosa ti aspetti?». Temeva che avessi una sceneggiatura nel cassetto. Toltosi il dubbio che non ne avevo, Risi finì col gradire senza interrogativi che ascoltassi le sue descrizioni al vetriolo. E ne proponessi di mie. [...] »

L'Unità

Pasquale Colizzi

Galeotto fu Buio in sala, corto del '48 su un povero rappresentante di commercio, grigio e depresso, che entra in un cinema, si ricrea con un bel film ed “esce a testa alta”. Costato 200 mila lire, Carlo Ponti lo acquistò per 2 milioni (ai tempi era obbligatorio proiettare corti in testa ai film), tanto da convincere un 32enne milanese (classe 1916) a lasciare la sua professione di psichiatra – aveva lavorato per sei mesi al manicomio di Voghera – per dedicarsi definitivamente al cinema.
Era conquistato alla causa del nostro cinema Dino Risi, uno dei padri della “commedia all'italiana” con titoli epocali, dal Sorpasso a Poveri ma belli, Pane, amore e , I mostri, Profumo di donna, scomparso sabato a 91 anni nel residence romano in cui viveva da solo da molti anni. [...] »

La Repubblica

Claudia Morgoglione

Con Mario Monicelli, Nanni Loy, Ettore Scola, Luigi Comencini, è stato uno dei grandi maestri della commedia all'italiana. E oggi il nostro cinema piange la morte di Dino Risi, che si è spento questa mattina nel residence Aldovrandi della capitale, in cui risiedeva da tempo. Aveva 91 anni. Se ne va così un grande vecchio della settima arte: protagonista di una stagione irripetibile, che vanta - specie negli ultimi anni - numerosi, ma mai del tutto riusciti, tentativi di imitazione. Una formula capace di piacere sia ai critici che al pubblico, con la sua abilità nel coniugare divertimento e affresco sociale.
Insomma, una sorta di Billy Wilder ma made in Italy, come dimostrano i suoi capolavori: dal Sorpasso ai Mostri. [...] »

Il Messaggero

Micaela Urbano

Prende talmente sul serio la vita che non fa altro che sfotterla. Anche adesso che ha il cuore rammendato. Non per via di un amore o di un dolore: «Si era fermato all'improvviso e senza preavviso, come una sveglia scarica. Dopo l'intervento, però, i medici mi hanno detto che è tornato nuovo. Ho dimenticato di chiedere se intendevano che posso fare l'amore, ballare, giocare a tennis, nuotare... ».
Di Dino Risi è stato detto di tutto e di più. Persino lui si è raccontato in I miei mostri (vincitore del Premio Fregene e alla seconda ristampa nel giro di quattro mesi). «Le memorie di un uomo disordinato», dice del libro. Mentre si tratta di frammenti messi apposta in “ordine” sparso, sia cronologicamente che sentimentalmente. [...] »

Il Manifesto

Marco Giusti

Alla fine anche Dino Risi ci ha lasciato. Con grande eleganza. Come sempre. «La morte quasi sempre arriva nel momento sbagliato», sosteneva. Da tempo si era fatto una serie di film sulla sua morte. «In verità pensavo di morire nel 2000», mi disse due anni fa per festeggiare i 90 anni. Aveva anche detto che gli sarebbe piaciuto morire a Waterloo solo per veder scritto sulla sua lapide «Dino Risi, nato a Milano, morto a Waterloo». Avrebbe fatto un certo effetto.
C'era pure stato a Waterloo, assieme al suo sceneggiatore e amico Bernardino Zapponi, in Belgio. «Era un posto bruttissimo». La sua vera Waterloo fu la scomparsa di tutti gli amici in questi ultimi anni. Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Bernardino Zapponi e Vittorio Gassman, che per lui era come un fratello. [...] »

Il Manifesto

Silvana Silvestri

Perché un medico, figlio di medici, un futuro psichiatra decide di mettersi a fare il cinema? «Tanto, diceva Dino Risi, nessuno guarisce». Con lo stesso senso di distacco ha vissuto e realizzato i suoi film, che avevano uno straordinario successo, specchio irridente di una società che si trasformava, e lui non mancava di sottolineare la miseria culturale, la pochezza, l'ineleganza del popolino. La cattiveria con cui colpisce via via il popolo, il piccolo borghese e poi gli arrampicatori e gli arricchiti è diventata emblematica, un tratto del suo carattere. Ognuno dei titoli della sua lunga filmografia desta esclamazioni di meraviglia, perfetti esempi di commedia all'italiana. Nato a Milano nel 1916, è morto a Roma a 91 anni, dopo aver vissuto negli ultimi trenta in albergo. [...] »



Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità