Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 20 febbraio 2019

Meryl Streep

Nome: Mary Louise Streep
69 anni, 22 Giugno 1949 (Cancro), Summit (New Jersey - USA)
1

Giancarlo Zappoli

La vita di Meryl parte sul velluto. Famiglia benestante, i migliori collegi, Scuola d'Arte Drammatica alla Yale University e una nomination per i Tony Award per una sua interpretazione teatrale.Il suo volto però diviene noto grazie a un ruolo da non protagonista ne Il cacciatore di Cimino. Il pubblico più vasto comincerà però a piangere dinanzi alla sua bravura in Kramer contro Kramer come moglie separata di Dustin Hoffman. Da questo momento si afferma la sua fama di "De Niro in gonnella" per la meticolosa maniacalità con cui costruisce i suoi personaggi. [...] »

La Stampa

Fulvia Caprara

Il dubbio perenne di non essere all'altezza dei ruoli che le vengono offerti. La magnifica capacità di portare gli anni, comprese le rughe che non hanno mai conosciuto lifting. L'assoluta normalità di una vita da antidiva. Nell'arco della lunghissima carriera, iniziata al Vassar College con il ruolo della signorina Giulia di Strindberg, Meryl Streep, 54 anni, vincitrice di due premi Oscar candidata per tredici volte alla statuetta, non ha mai tradito se stessa.
Ancora oggi, mentre sta per arrivare nelle sale italiane The manchurian candidate di Jonathan Demme, con l'ultima delle sue stupefacenti interpretazioni, l'attrice dichiara di non avvertire affatto il peso delle tante esperienze ma, anzi, di sentirsi ogni volta come alla prima prova: «La mia insicurezza cresce con il tempo che passa, sono sempre meno convinta di sapere che cosa può funzionare e cosa no. [...] »

Vanity Fair

Brigitte Lacombe

La verità è che le sarebbe piaciuto rimanere nella cucina con vista campagna, nella sua casa del Connecticut; preparare dolci per i figli; guardare la televisione ogni tanto e tornare a recitare quando l’occasione è quella giusta.
Invece niente. Le è successo di dire qualcosa, di esprimere un’opinione politica e subito la più grande attrice americana degli ultimi trent’anni è diventata una scomoda liberale, un’aspirante comunista ingrata e viziata. È bastato che dicesse che a lei George W. Bush proprio non piace. Per essere precisi, la frase incriminata è questa: «I problemi del nostro Paese? Hanno un nome e un cognome, quello del nostro Presidente».
Che non è esattamente il modo in cui si esprime una casalinga di 55 anni, con due Oscar in soggiorno e quattro figli da mandare a scuola ogni mattina. [...] »

Pressbook

Meryl Streep ha vinto per due volte l’Academy Award e ha conquistato il numero record di quattordici candidature a questo premio.
Recentemente, ha recitato nel grande successo Mamma Mia, l’adattamento del fortunato musical di Broadway basato sulle canzoni degli ABBA. In seguito, la vedremo in Julie & Julia di Nora Ephron nei panni della celebre cuoca Julia Child, mentre presterà la sua voce alla pellicola di animazione di Wes Anderson Fantastic Mr. Fox, tratta da un romanzo di Roald Dahl.
La Streep ha esordito al cinema nel 1977 in Giulia (Julia), assieme a Jane Fonda e a Vanessa Redgrave. Nel suo secondo ruolo sul grande schermo, ha affiancato Robert De Niro e Christopher Walken ne Il cacciatore (The Deer Hunter), che le è valso la sua prima candidatura agli Oscar. [...] »

Alberto Bevilacqua

Meryl Streep. Mamma mia! Non è solo il titolo dell'ultimo film di Meryl, in circolazione nelle sale, ma una connessa esclamazione che dovrebbero lanciare le aspiranti attricette, vallette e veline. E anche certe giovanissime o le signore di mezza età ricostruite con maniacale pervicacia dai chirurghi estetici. Ormai trionfano le «belle d'annata». La Streep esulta: «A sessant'anni mi è esplosa la voglia di leggerezza!». E prova sconcertante ne è questo film dove canta, balta, ne fa di tutti i colori. Scatenata davvero, sull'onda delle canzoni degli Abba, quartetto vocale degli anni 70. Operazione «Nostalgia» che si rivela più dinamica del possesso del presente. Aggiungiamoci le vecchiette protagoniste di un altro film in giro, Pranzo di ferragosto. [...] »

1


Little Women

Un nuovo adattamento del romanzo di Louisa May Alcott "Piccole donne"
Regia di Greta Gerwig. Genere Drammatico, produzione USA, 2019.

Tratto dall'omonimo romanzo di Louisa May Alcott, il percorso di crescita di una famiglia composta da sole donne.
Little Women
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità