Dizionari del cinema
Periodici (2)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 18 marzo 2019

Franca Valeri

Nome: Franca Maria Norsa
31 Luglio 1920 (Leone), Milano (Italia)
1

Film TV

Emanuela Martini

È instancabile in teatro: dopo La vedova Socrate, scritto da lei, e Il giocatore di goldoni, sta andando in scena con Anna Maria Guarnieri nelle Serve di Gent. Assente, invece, dal cinema da diversi anni, con l’eccezione di Tosca e le altre due, tratto da una sua pièce e interpretato con Adriana Asti. Franca Valeri (nata Norsa, il cognome d’arte è ispirato al poeta Paul Valéry) non accenna a rallentare una carriera tra le più eclettiche. Milanese di nascita e romana d’adozione, colta e borghese d’origine, snob di natura; ma di quello snobismo “sano” che non ha niente a che vedere con l’esibizione della ricchezza o con l’esibizione in sé e per sé, quella che induce alle vanterie e alla volgarità. [...] »

Lo Specchio

Maria Giulia Minetti

Franca Norsa viene da famiglia d'industriali milanesi, il padre le chiese dì cambiar nome se proprio voleva diventare attrice, mestiere che lui naturalmente disapprovava. Se le chiedi com'è nata la sua vocazione teatrale, risponde: «Ho sempre desiderato di fare l'attrice, non ho mai pensato che avrei fatto altro. A sei anni mi portavano alla Scala e io ne ero incantata». Ma allora da bambina voleva fase la cantante! «No, no, m'incantava il palcoscenico. Mi ci vedevo sopra. La musica mi affascinava, ma non mi figuravo una carriera in quel campo. Era la parte teatrale che mi attirava. Tomavo a casa e disegnavo le scene che avevo visto».
Il padre l'avrebbe voluta pittrice, scrittrice («haltra mia grande passione, nove in italiano, lettere meravigliose alle amiche»), ma lei tenace, nessun dubbio, nessun «lasciatemi almeno provare e poi vedremo». [...] »

Alberto Bevilacqua

Franca Vateri. La curiosità, a volte, è provocata dalla nostalgia. Dov'è finita la Franca? La "Signorina Snob", La "Signorina Cesira"? Ricordiamo con Ennio Flaiano, quel «... 1946 in cui funzionava a Roma un modesto cabaret, in una specie di teatrino parrocchiale. Il cabaret si chiamava l'Arlecchino e la fama delle serate che vi trascorreva l'intelligenza romana si diffuse ben presto in Italia». Legati a quel cabaret, Mazzarelta, Caprioli, Bonucci, Salce, Buazzelli, Panelli. In seguito, iniziati da questa esperienza, Vittorio Caprioli e Alberto Bonucci inaugurarono un loro teatrino personale a Parigi, in compagnia con Franca Valeri. I tre del "Teatro dei Gobbi", con lo spettacolo Carnet de notes. [...] »

Alberto Bevilacqua

Le donne di Franca Valevi. Ogni tipologia femminile una vaghèzia. A cominciare da lei, Franca. Curiosando nel suo carnet, si scoprono via via passi gustosi. Questo, per esempio: "Lui voleva darmi la bottata che noi a Milano non abbiamo il mare. Mi ha preso un nervoso proprio qua alla punta dello stomaco, t'ho messo contro il muro, l'ho preso così per la giacchetta, gli ho fatto: senta lei, la questione marittima regoliamola subito. Le faccio sapere, bello chiaro come il Corriere della Sera, che se fa allusione a un'acqua di fattura fine abbiamo l'Idroscalo, che siccome l'hanno fatto apposta fior di ingegneri è fatto con quel certo grano salis e ci trova fior di ragazze in due pezzi e tutto il resto che non ci manca niente glielo dico io. [...] »

1


prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità