Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 18 gennaio 2019

Toni Servillo

60 anni, 25 Gennaio 1959 (Acquario), Afragola (Italia)
1

La Stampa

Lietta Tornabuoni

Toni Servillo, grande attore, promotore e creatore teatrale, smentisce ogni luogo comune. Si sa che gli interpreti di teatro (anche i massimi, da Eduardo De Filippo a Dario Fo), al cinema possono risultare indigesti; Woody Allen dice che alcuni (da Laurence Oliviera, John Gielgud) paiono avere accanto un'ombra che domanda: «Non sono bravo, non recito bene?», tanto «per loro una parte del piacere di recitare deriva dal mostrare al pubblico di quale eccezionale tecnica siano dotati». Ma non accade nulla di simile con Toni Servillo (né con Roberto Herlitzka o con Massimo De Francovich), bravissimi sullo schermo quanto sul palcoscenico.
Servillo ha dato un contributo decisivo al molto premiato Le conseguenze dell'amore di Paolo Sorrentino: era magnifico come protagonista impeccabile elaconico, manovratore di soldi in Svizzera per conto di Cosa Nostra, statua della solitudine che commette l'errore di innamorarsi di una ragazza barista Così bravo da indurre i distributori a far risorgere e rilanciare il primo film di Sorrentino da lui interpretato, L'uomo in più (2001), dramma della decadenza e del fallimento di luminose fragilità (il cantante, il calciatore). [...] »

Film TV

Aldo Fittante

Classe 1959, regista e attore campano di Afragola, Servillo è stato scoperto tardi dal cinema. La sensazione è che si sia svelato nel tempo e col tempo imponendo al suo percorso artistico passi e cadenze che si tengono ben lontani dai facili tralicci del successo fine a se stesso. Poche le partecipazioni sul grande schermo, ma tutte griffate, tutte d'autore, tutte nate e vissute negli umori, nelle atmosfere, nella cultura partenopei. Fin dall'esordio, nel 1992, in Morte di un matematico napoletano dì Mario Martone, regista col quale girerà, l'anno dopo, Rasoi. E dopo ancora, uno degli episodi dei VesuvIani e Teatro di guerra. [...] »

Il Venerdì di Repubblica

Brunella Schisa

Avevamo lasciato Toni Servillo legato mani e piedi mentre una gru lo immergeva in una colata di cemento. Il volto immobile alla Buster Keaton. Così finiva Le conseguenze dell'amore, il più premiato film di Paolo Sorrentino. Fra il 2004. Poi l'attore è sparito dal grande schermo, impegnato in teatro, la sua vera passione. Adesso Toni Servillo ritorna al cinema con La ragazza del lago, opera prima di Andrea Molaioli, un noir psicologico tratto dal romanzo della norvegese Karin Fossum Lo sguardo di uno sconosciuto (Frassinelli, pp. 304, euro 16) che sarà presentato a Venezia il 2 settembre alla Settimana della critica e uscirà nelle sale il 14 settembre.
Da mafioso riciclatore di soldi sporchi a commissario alle prese con un caso complesso: una ragazza trovata morta sulla riva di un lago, nuda ma composta con cura commovente come se l'assassino avesse voluto preservarla dallo scempio della morte rispettandone la bellezza. [...] »

Pressbook

Nato ad Afragola in provincia di Napoli nel 1959, regista e attore, nel 1977 fonda il Teatro Studio di Caserta. Nel 1986 inizia a collaborare con il gruppo Falso Movimento, interpretando Ritorno ad Alphaville di Mario Martone e mettendo in scena E… su testi di Eduardo De Filippo. Nel 1987 è tra i fondatori di Teatri Uniti, di cui è direttore artistico dal 1999. Ha partecipato come attore e regista alla creazione di spettacoli in lingua napoletana come Partitura (1988) e Rasoi (1991) di Enzo Moscato, Ha da passà a nuttata (1989) dall’opera di Eduardo De Filippo, Zingari (1993) di Raffaele Viviani, fino a Sabato, domenica e lunedì (2002), pluripremiata rivisitazione del capolavoro eduardiano. [...] »

1


L'Uomo del Labirinto

Tratto dal libro di successo di Donato Carrisi
Regia di Donato Carrisi. Genere Thriller, produzione Italia, 2019.

Samantha riemerge sotto shock dopo anni e dovrà riabituarsi alla vita.

5 è il numero perfetto

Regia di Igor Tuveri. Genere Drammatico, produzione Italia, 2019.

La grphic novel è stata pubblicata per i primi tre capitoli dalla casa editrice Phoenix, adesso chiusa.

Qui Rido Io

Il prossimo film di Mario Martone è ispirato alla figura di Eduardo Scarpetta
Regia di Mario Martone. Genere Drammatico, produzione Italia, 2019.
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità