MYmovies.it
Advertisement
A Vittorio Storaro il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema

Ospite della manifestazione, il Maestro ha parlato del suo contributo da protagonista agli ultimi 50 anni di storia del cinema.
di Olivia Fanfani

giovedì 27 luglio 2017 - Incontri

Fiesole (Firenze), il tre volte premio Oscar Vittorio Storaro è diventato "Maestro del Cinema" come prima di lui artisti del calibro di Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni, Orson Welles, Stanley Kubrick, Ingmar Bergman, Wim Wenders, Marco Bellocchio, Ken Loach, Nanni Moretti e Giuseppe Tornatore.
Nella suggestiva cornice del teatro romano del piccolo comune toscano, il "cinematographer" di Apocalypse Now e Café Society ha ritirato il prestigioso riconoscimento, spiegando al pubblico il perché della scelta del termine inglese rispetto al più conosciuto "direttore della fotografia", in quanto "forma di rispetto nei confronti del regista, unico direttore sul set."

Da un certo punto di vista la critica ha sempre pensato che la mia posizione sul "direttore della fotografia" fosse arrogante e presuntuosa. Invece è esattamente il contrario. Il cinema è un'opera comune, ci sono una serie di solisti: costumisti, scenografi, montatori, truccatori, cinematografi e sopra di loro c'è il direttore, il regista.
Vittorio Storaro

Da Platone a Caravaggio, le influenze - consce e inconsce - sono numerosissime e non basta certo un incontro per elencarle tutte. Storaro racconta attraverso la luce. Sono gli stessi personaggi dei film a suggerirgli come essere illuminati. Pur non parlando con gli attori, con Marlon Brando si confrontavano sul diverso approccio da adottare tra Ultimo Tango a Parigi rispetto ad Apocalypse Now: "Quando con Bernardo giravamo una scena, con Brando era sempre una sorpresa, non ripeteva mai la stessa cosa. Costruendo il personaggio giorno per giorno in un connubio straordinario con Maria Schneider, era come assistere a un happening continuo. Quando arrivò sul set di Francis, stette tre giorni chiuso a cercare di capire il personaggio (noi eravamo già a due terzi del film) perché era cosciente che per interpretare Walter E. Kurtz non sarebbe stato possibile presentarlo come una persona normale. Diceva che non era credibile. Solo grazie a una famosa sequenza de Il Conformista sul mito della caverna di Platone, abbiamo deciso di rivelarlo lentamente, come un puzzle, nella luce. È quella luce a rivelare l'attore. Sono partito inconsciamente da Caravaggio per ricostruire, come in un mosaico, l'orrore del concetto della guerra. Ho lasciato uno spicchio d'illuminazione su Brando, e gli ho detto di rivelare le parti del suo corpo a seconda della sua sensibilità. La sequenza l'ha fatta lui, io gli ho dato soltanto un piccolo spazio di luce."


Un'immagine dal film Apocalypse Now
Un'immagine dal film Ultimo Tango a Parigi
Un'immagine dal film Café Society

Classe 1940, figlio di un proiezionista della Lux Film, Storaro è oggi riconosciuto come il più influente artista della luce della sua generazione.

Sperimentatore e sostenitore di un'idea di visione universale, specialmente per quanto riguarda i formati, tra le curiosità ha raccontato come a suo tempo rifiutò Kill Bill di Tarantino per "divergenze artistiche sul formato video".
Olivia Fanfani

Dichiarandosi a favore dell'innovazione purché mantenga uno standard qualitativo paragonabile e superiore a quello della pellicola, ha infine affermato quanto, a parer suo "la grande differenza col passato è racchiusa nell'impossibilità [per lui e i suoi colleghi, nda] di limitarsi alle conoscenze puramente tecniche. È fondamentale conoscere i principi della visione. La vera bravura è racchiusa nel conoscere come reagisce il corpo davanti alle diverse tonalità, ai diversi colori. La luce è energia, e il rapporto cromatico influenza le emozioni e le sensazioni recepite a livello inconscio. D'altra parte il progresso possiamo solo accelerarlo o rallentarlo ma mai fermarlo".


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati