MYmovies.it
Advertisement
La Nuova squadra: Marco Giallini, da Terribile a Vicequestore di Spaccanapoli

Un nuovo ingresso nella serie di Rai Tre.
di Alessandra Giannelli

Undici nuove puntate
Marco Giallini (54 anni) 4 aprile 1963, Roma (Italia) - Ariete. Interpreta Vicequestore Andrea Lopez nel film di Cristiano Celeste, Gianni Leacche, Isabella Leoni, Francesco Miccichè, Bruno Nappi, Massimiliano Papi La Nuova Squadra - II serie.

mercoledì 16 settembre 2009 - Televisione

Undici nuove puntate
Con undici nuove puntate la serie poliziesca di Rai Tre, La Nuova squadra, riapre i battenti del Commissariato Spaccanapoli. L'avevamo lasciato alle prese con la corruzione di cui si era macchiato ed ora si trova nel difficile intento di riconquistare la stima del quartiere con l'impresa di smascherare alcuni clan della zona. Per questo, a fianco degli uomini già noti (interpretati da Rolando Ravello, Pietro Taricone, Elaine Bonsangue, Ciro Esposito, Gennaro Silvestro, Antonio Milo, Tony Sperandeo), ci sarà il nuovo vicequestore Andrea Lopez, l'attore Marco Giallini: un uomo tutto d'un pezzo, che pian piano guiderà al meglio l'intero staff. Per conoscerne le novità abbiamo chiesto a Giallini di parlarci della serie che, nel tempo, ha cercato di incontrare i gusti e le esigenze del pubblico, offrendo anche momenti romantici e spensierati accanto a fatti più drammatici e seriosi. Marco Giallini, romano e molto romanista, è un attore di cinema, teatro e televisione; è stato "il Terribile" nella serie televisiva Romanzo criminale, reciterà in quella de Il mostro di Firenze; ha lavorato con autori importantissimi come Sorrentino, De Maria, Risi (cui deve l'approdo al cinema con L'ultimo Capodanno accanto alla Bellucci); è stato protagonista di cortometraggi e videoclip, ma è anche un grande esperto musicale, di rock soprattutto nonché un convintissimo centauro. Romano verace, mostra tutta la sua simpatia, non rinnega la strada da cui proviene, anzi ne ha fatto la sua forza e parla con estrema sincerità del suo mestiere che lo vede protagonista su più fronti in queste ultime stagioni, anche accanto a Verdone.

Chi è il vicequestore Andrea Lopez?
È una persona un pò burbera, ma sa farsi rispettare. Dalla prima puntata si capisce che è uno abbastanza fermo, duro, ma poi nel corso delle puntate si capirà che è anche una persona allegra, simpatica. Lui è così, all'inizio, perché deve rapportarsi a persone come Ravello, Taricone, quindi abbastanza tosti e Lopez, sapendo questa cosa, non è uno leggerino e sa farsi rispettare. Già dalla prima scena io entro e spacco la porta perché capisco che stanno parlando di qualcosa di losco; loro capiscono che hanno a che fare con uno tosto e poi...(ridacchia) con questa faccia io posso fare solo questo...no, faccio e farò anche il comico come in Boris, di Davide Marengo, dove sarò presente come guest.

Con l'avvento di Lopez, in che modo cambierà il Commissariato Spaccanapoli?
Rispetto al precedente vicequestore credo di essere stato più virile. La svolta è che Lopez è così, c'è poco da discutere: quello che dico è quello che si deve fare, dato che sono il più alto in grado. Il fatto è che nelle serie precedenti c'erano troppe collusioni tra la polizia e la criminalità, mentre quest'anno è stato aggiustato il tiro, si sa meglio dove sta il bene e dove sta il male. Si sa che Lopez, che ha delle cose da risolvere della sua vita professionale (che in seguito si capiranno), è dalla parte del bene. Il grande cambiamento è questo.

Quali sono le qualità di questa serie televisiva poliziesca?
Io ho accettato di farla perché in Italia se ne fanno poche in questo modo. Il mio genere è il noir, quello degli anni Cinquanta, ma anche Sessanta, Settanta; quelli con Delon, Volonté, Nino Ventura fino ad arrivare a Olivier Marchal, quello di 36 Quai des orfévres, sono i film che preferisco, ne ho un'intera collezione. Questa serie per me, nonostante sia realizzata con mezzi minori rispetto a quelli di Mediaset o di Rai Uno (si lavora più velocemente, è girata in HD invece che in pellicola) somiglia ai quei generi del passato. La forza di questa serie è che è vera, reale, è più cruda, più con la "macchina addosso". Mi è piaciuta farla, anche se io amo fare tutto perché mi piace tutto il cinema.

Ci sarà anche l'amore per il vicequestore Lopez?
Come no? Mi hanno dato le moto, le fidanzate...una meraviglia! Ci stanno due o tre storie d'amore. C'è uno spazio grande per i sentimenti, Lopez bacerà a destra e a sinistra!

Quali sono i ruoli che più le piace interpretare?
Ce ne sono tanti...mi piace anche quello del commissario, visto che amo Volonté, ma anche Delon, uno dei migliori non perché sia un mostro di bravura, ma c'ha una faccia da cinema che può girare tutto. Sono legato anche al personaggio de L'odore della notte, che ho girato con Mastandrea e Tirabassi, a quello de L'ultimo capodanno, di Marco Risi, ma anche a "Il terribile" perché mi ha fatto fare un salto dopo tanti anni in cui ho lavorato, mi ha reso maggiormente noto e di conseguenza più proposte, altri ruoli.

Lei sarà nel prossimo film di Carlo Verdone: Io, loro e Lara; ci può parlare del suo personaggio?
Un'occasione enorme per me. Verdone mi ha chiamato e mi ha dato la sceneggiatura. Io sarò il fratello di Carlo, mentre Anna Bonaiuto la sorella, Sergio Fiorentini il padre e ci sarà anche Laura Chiatti. Sono molto legato anche a questo film che uscirà a gennaio.

Qual è il cinema di oggi che preferisce?
Mi piace il cinema di Tornatore, che è ricco, all'americana, alla Sergio Leone. Mi piacciono anche Moretti, Ozpetek però se devo dire un nome dico Tornatore.

Sappiamo che è un appassionato di musica rock; qual è il suo artista preferito?
Se vedeste casa mia vi mettereste paura perché è piena di vinile e cd, ho molti amici musicisti. Uno dei gruppi che ho preferito è quello degli Who, ma anche i Clash, musica con cui ho fatto i chilometri, c'ho lasciato i pezzi di cuore.

Giallini, lei è terribile nella vita?
Faccio finta, sono buono come il pane!

Gallery


Marco Giallini (54 anni) 4 aprile 1963, Roma (Italia) - Ariete. Interpreta Vicequestore Andrea Lopez nel film di Cristiano Celeste, Gianni Leacche, Isabella Leoni, Francesco Miccichè, Bruno Nappi, Massimiliano Papi La Nuova Squadra - II serie.
Chi è il vicequestore Andrea Lopez?
Marco Giallini (54 anni) 4 aprile 1963, Roma (Italia) - Ariete. Interpreta Vicequestore Andrea Lopez nel film di Cristiano Celeste, Gianni Leacche, Isabella Leoni, Francesco Miccichè, Bruno Nappi, Massimiliano Papi La Nuova Squadra - II serie.
Quali sono le qualità di questa serie televisiva poliziesca?
Marco Giallini (54 anni) 4 aprile 1963, Roma (Italia) - Ariete. Interpreta Vicequestore Andrea Lopez nel film di Cristiano Celeste, Gianni Leacche, Isabella Leoni, Francesco Miccichè, Bruno Nappi, Massimiliano Papi La Nuova Squadra - II serie.
Lei sarà nel prossimo film di Carlo Verdone: Io, loro e Lara; ci può parlare del suo personaggio?
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati